17.5 C
Comune di Varese
Home Calcio Rivoluzione completata. Il calcio nell’era di internet: social, store online e partite in streaming online

Rivoluzione completata. Il calcio nell’era di internet: social, store online e partite in streaming online

0
Rivoluzione completata. Il calcio nell’era di internet: social, store online e partite in streaming online

I tempi in cui tutti si sedevano attorno alla radiolina per sentire insieme la radiocronaca è finito da un pezzo: il passo successivo è stato quello degli abbonamenti alle televisioni, con la possibilità di vedere i match in tempo reale, con telecronache avvincenti.
Ma solo ora, la rivoluzione può dirsi completata: infatti, per la prima volta nella storia della Serie A, i diritti esclusivi del campionato sono stati acquistati da una piattaforma che opera totalmente online, Dazn.

Il processo di virtualizzazione era inesorabile e, probabilmente, la grande ascesa del sito è stata velocizzata da questo ultimo anno e mezzo, caratterizzato dalla pandemia e dalla sempre più crescente onda di abbonamenti a siti di streaming legale online.
Ma questa era virtuale non si ferma soltanto alla visione delle partite: i club si muovono tutti verso la direzione dell’incremento dei followers sui social network, con nuovi progetti per accaparrarsi quanti più tifosi da tutto il mondo, e la promozione dell’e-commerce, tramite l’apertura e il continuo rinnovamento di shop online, affiancati a quelli fisici. Senza dimenticare che oggi è possibile anche leggere online la rassegna stampa dei giornali sportivi.

Le partite in streaming: la rivoluzione targata Dazn

Già da qualche stagione, Dazn si era assicurata tre partite di ogni turno di serie A in esclusiva assoluta. Ma è in questa che sta per arrivare, la 2021-2022, che la rivoluzione è stata ultimata. Come? Dazn ha acquistato l’esclusiva su tutte le partite del campionato italiano per il prossimo triennio, lasciando solo le briciole alle concorrenti streaming, ma anche alle televisioni. E non solo! Infatti, sarà anche possibile guardare i match di Serie B.
Inoltre, la piattaforma si è aggiudicata i diritti di tutti gli incontri dell’Europa League e le migliori gare della Conference League, la nuova competizione UEFA (in co-esclusiva con Sky) a cui parteciperà la Roma di Mourinho. L’offerta, comunque, è estremamente completa, poiché integrata con tutta la Liga spagnola, la MLS, la Copa Libertadores e le due competizioni nazionali inglesi: FA e Carabao Cup.
Ovviamente, tutta questa abbondanza ha portato ad un drastico aumento di prezzo. Ora abbonarsi a Dazn costa 29,99 euro al mese. Tuttavia, sono previste delle promozioni valide dal primo al 28 luglio per potersi aggiudicare l’abbonamento a 19,99 euro, con i primi due mesi pagati direttamente da Dazn.
Chi ha fatto un colpo da maestro è però TIM: infatti a 29,99 euro al mese, con il pacchetto Calcio e Sport, il colosso di telefonia mobile offre tutti i match trasmessi da Dazn e Mediaset Infinity (comprendente diverse partite della Champions League).

Social network: calcio ed Instagram

L’altra faccia della rivoluzione virtuale è quella dell’e-commerce e dell’attenzione sempre più maniacale dei club all’aspetto “social” di questo sport.
Instagram è diventata una piattaforma di primissimo piano, utilizzata dalle società per annunciare nuovi calciatori, promuovere i propri articoli, organizzare sondaggi interattivi con i tifosi, caricare contenuti esclusivi dagli allenamenti della squadre e tanto altro ancora.La prova lampante di quanto siano importanti i numeri sul social network di Zuckerberg è sicuramente l’ascesa della Juventus in termini di incremento dei followers dopo l’acquisto, tre anni fa, del fuoriclasse portoghese Cristiano Ronaldo dal Real Madrid.
CR7 è, infatti, l’uomo più seguito al mondo sul noto social e questo ha giovato tantissimo alla crescita dei sostenitori virtuali della squadra piemontese.

E-commerce: quanto è importante lo store online

Ormai, tutte le squadre italiane si sono conformate alle nuove esigenze del mercato, così da istituire il proprio sito per vendere i prodotti del club: dal Napoli all’Inter, dalla Roma al Milan, cercando di invogliare all’acquisto con codici sconto, promozioni natalizie e sconti esclusivi!
Ed è sempre la Juventus il primo grande esempio di crescita sul fronte “merchandising”, con una vendita incrementata di oltre il 60% dopo l’approdo di Ronaldo in bianconero.
Dove hanno comprato la maggior parte delle magliette dell’alieno di Madeira? Sullo store online della Juventus! Un’affluenza tale da mandare in tilt il server dell’e-commerce della Vecchia Signora per qualche ora.

Redazione

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here