Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Canottaggio

Paracanoa, al via i Mondiali di Szeged

Saranno gli atleti della paracanoa, ad aprire oggi pomeriggio a Szeged, in Ungheria, le cinque giornate della kermesse iridata della velocità. In programma le qualificazioni maschili per K1 e V1 (l'equivalente paralimpico della canadese) per le finali in programma nel pomeriggio di giovedì insieme con quelle delle gare femminili che non avranno batterie. Settantaquattro gli iscritti a questa edizione ungherese del mondiale di paracanoa, la prima dopo la decisione del Comitato Internazionale di inserire la disciplina nel programma dei Giochi Paralimpici a partire da Rio de Janeiro 2016.

Tra gli atleti troviamo anche l'alfiere della Polha Varese Marco Re Calegari che sarà protagonista della K1 200 Ta, la sua gara in programma giovedì 18 agosto alle ore 16.40.

Dieci, sei uomini e quattro donne, gli azzurri che, in base alle selezioni nazionali e ai risultati prestigiosi (due medaglie d'oro, una d'argento e tre di bronzo) conquistati a giugno agli Europei di Belgrado, sono stati convocati per Szeged dalla responsabile tecnica Patrizia Bacco: Andrea Biagi (K1 200 A), Andrea Testa (K1 200 LTA), Marco Re Calegari (K1 200 TA), Stefano Chiozzotto (V1 200 A), Riccardo Marchesini (V1 200 LTA), Andrea Pistritto (V1 200 TA), Graziella De Toffol (K1 200 LTA donne), Anna Pani (K1 200 TA), Lorella Bellato (V1 200 LTA donne), Sandra Truccolo (V1 200 TA donne).