Chi ben comincia… La Focol non si aggrappa a pregiudizi, ma di sicuro il 50% della fatica è andato in archivio grazie alla brillante vittoria ottenuta in Gara1 di semifinale contro Volta Mantovana: le avversarie sono uscite allo scoperto, hanno accelerato e sono riuscite a capovolgere l’andamento del match prendendosi secondo e terzo set, senza poi riuscire ad arginare la grinta e la tenacia delle biancorosse che, trascinate dall’MVP Valentina Cavaleri, hanno recuperato lo svantaggio prolungando la sfida per poi imporsi senza storia al tie-break.

Partita pirotecnica che è valsa la giusta ricompensa davanti ad un PalaVolley sold-out pronto ad esplodere ad ogni punto, ringhiando ed esultando per spingere la squadra di coach Uma al successo, senza un attimo di sosta, con l’intero settore giovanile fiero spettatore della bellissima partita. Ora però, e la Focol ne è pienamente consapevole, è necessario resettare tutto: vittoria importante, preziosa e che fa un gran morale, ma c’è ancora un ritorno da giocare, perché a Volta Mantovana si deciderà chi sarà l’avversaria di San Pietro di Sotto in finale. Ovviamente una vittoria biancorossa, con qualunque tipo di risultato, proietterebbe Legnano alla seconda fase, mentre un successo per 3-2 della Nardi manderebbe i team a giocarsi tutto al Golden Set.

La cronaca

Coach Uma schiera dal primo set Roncato in regia, Simonetta opposto, Aliberti e Fantin al centro, Mazzaro e Cavaleri in banda, con Brogliato libero. Avvio forte da parte di entrambe le squadre, con Legnano volitiva in attacco grazie a Simonetta, poi ace di Fantin e brillante colpo di Cavaleri (5-4). Volta sfrutta qualche errore casalingo e si tiene a ruota delle Coccinelle, ma Aliberti e doppia Mazzaro aggrediscono. La Fo.Co.L subisce l’arrembaggio di Coveccia (9-11) ma pronta arriva la risposta con Fantin e Simonetta, che piazza 4 punti di fila, break chiuso dalla fast di Aliberti (17-15). Sterzata micidiale per Legnano che, ingranata l’ottava, fa faville in difesa, dove Brogliato e Cavaleri alzano le barricate, rilanciando contrattacchi fulminanti (21-17, 25-19).

Punto a punto l’avvio di secondo set, Volta spinge per non perdere l’occasione di rientrare in partita e si va in equilibrio per i primi scambi (8-8) poi le ospiti volano sul +3 con due muri di Biesso e Campana. Legnano recupera con Simonetta e Cavaleri, elegantemente smarcate da Roncato (11-11), per poi sorpassare Volta (14-13, 15-14, 17-15 con ace di Cavaleri). La partita è un corpo a corpo continuo fra due ottime squadre, che giocano con ardore e coraggio: Volta ritrova il sorpasso (20-21), Legnano replica con Mazzaro e Cavaleri, brava nell’annullare due set point avversari, ma Volta ha il guizzo giusto e chiude l’1-1 ai vantaggi.

Pronti-via nel III e Volta schizza sullo 0-3, però con Mazzaro dai 9 metri e il muro di Fantin riprendiamo la parità, salvo poi subire un nuovo arrembaggio mantovano (5-10). Cavaleri guida ancora la carica con due ace, nel mezzo arriva un punto di Mazzaro, poi altro turno in battuta importante, ora di Aliberti e sorpasso confezionato con due fast di Fantin (15-12). La Nardi non molla un centimetro e si rimette subito in corsia, trovando l’allungo con un buon parziale (16-19) e da qui si terrà sempre in avanti, nonostante la Fo.Co.L ringhi con Cavaleri e Simonetta (18-20, 19-21), ma alla fine le ospiti si prendono anche il terzo set.

Da subito si capisce che nel quarto set le Coccinelle giocano con la rabbia che le condurrà poi a triofare, e infatti spingono forte (tre punti di Mazzaro, insieme a Simonetta e Cavaleri), resta anche la verve dalla battuta, con l’ace di Carcano, cui fanno seguito la fast di Aliberti e ancora Simonetta (11-6). Volta Mantovana prova a riprendersi (12-9) ma subito subisce un nuovo break letale delle padrone di casa (17-9, 20-10) grazie ai preziosi attacchi al centro di Aliberti e Carcano, oltre alle solite trasformazioni di Mazzaro e un bel tocco di seconda di Roncato. Il gap è immenso e la sfida si deciderà al tie-break.

Il quinto set vede Legnano spadroneggiare dal primo all’ultimo scambio: la Fo.Co.L parte forte (3-1) e allunga con un gran turno al servizio di Simonetta (quattro ace consecutivi), poi nuovamente Cavaleri letale, Mazzaro e Aliberti, che pone fine al match con un altro ace.

Fo.Co.L Legnano-Nardi Volta Mantovana 3-2 (25-19, 24-26, 20-25, 15-5)
Fo.Co.L Legnano: Lenna (L), Valli, Carcano 2, Monni, Simonetta 22, Aliberti 12, Brogliato (L), Banfi 1, Cavaleri (C) 14, Fantin 8, Mazzaro 19, Roncato 1, Broggio. Allenatore: Uma. Assistente: Lumastro. Note: 16 ace (20 errori in battuta), 50% in ricezione (26% perfetta), 39% in attacco, 3 muri.
Nardi Volta Mantovana: Coveccia 11, Bertasi, Pandolfi 1, Mutti, Rizzi, Biesso 11, Benetti 7, Campana 12, Di Nucci (L), Pasquino 3, Spigarolo, Tellaroli 16. Allenatore: Tisci. Assistente: Panizza. Note: 7 ace (17 errori in battuta), 41% in ricezione (14% perfetta), 36% in attacco, 14 muri.

Voci Biancorosse

Valentina Cavaleri: “Questi sono i playoff, sapevamo che sarebbe stata una partita tosta e lunga, abbiamo raccolto tutte le energie che avevamo e l’abbiamo dimostrato e abbiamo fatto vedere di che pasta siamo fatte“.

Ilaria Simonetta: “Come si suol dire non abbiamo ancora vinto niente, da martedì saremo di nuovo in palestra perché a Volta Mantovana dovremo spingere da subito dal primo set e continuare su questa strada“.

Redazione

Articolo precedenteCIF9 – Cuore Gorillas Varese, ma i Rams Milano ribaltano il match nella ripresa: 3-14 il finale
Articolo successivoAllievi Reg. U17 A – Alla Solbiatese basta il pari per continuare a sognare. France Sport retrocessa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui