La Futura incappa nel secondo passo falso consecutivo della pool promozione, uscendo sconfitta  con un 0-3 nella sfida fondamentale dalla con la Omag San Giovanni in Marignano.

Uno stop che fa male alle biancorosse che si trovano costrette subito ad inseguire nella prima frazione in cui la squadra di casa aggredisce in battuta, attacca forte e difende, non lasciando spazi e soluzioni  portandosi così subito un passo avanti. Pare cambiare la musica nella seconda frazione in cui le cocche sembrano mostrare la reazione tanto attesa e tengono il vantaggio fino al 14-17 poi cambia passo la Omag e inverte la rotta andando a prendersi, solo nel finale, il doppio vantaggio nel conto dei set. Con una montagna di fronte da scalare le biancorosse, nel terzo e ultimo, non vogliono mollare e sono brave a tenere vive le speranze fino alle ultime battute, ma non è abbastanza perché le “zie” con cattiveria e determinazione vanno a prendersi la vittoria finale.

In casa Omag tre punti importanti per consolidare la terza piazza e vendicata dunque la sconfitta di coppa con una Perovic trascinatrice top scorer dell’incontro con 21 punti con 44%.

Una sconfitta che pesa ora nell’economia della classifica e della corsa playoff per la Futura, con le biancorosse che si trovano ora al nono posto a cinque lunghezze dalla quinta piazza, ma al contempo tallonate da Martignacco vincitrice con un pesante 3-0 sul campo di Sassuolo.

Si torna adesso nuovamente in campo per la sfida, lontana da casa, contro l’Ipag Montecchio.

La Cronaca

Primo set: Barbolini parte con Turco al palleggio opposta a Perovic, Bolzonetti – Rachkovska in banda, Babatunde – Parini coppia centrale,  Caforio libero. Amadio risponde con il sestetto classico con Balboni in regia opposta a Zanette, Botezat – Tonello coppia centrale, Arciprete – Leketor in banda con Mistretta libero. Parte forte la Omag avanti 10-4 nelle prime battute. Babatunde trova l’ace che vale il più sette (13-6). Perovic fa doppietta e prova a lanciare la fuga (16-9). Devono inseguire a testa bassa le cocche, ma si stampa sul muro Leketor e sono ancora nove le lunghezze da recuperare (20-11). Amadio si gioca la carta Badalamenti al posto di una Leketor ancora con poco ritmo partita (21-12). Tiene salde le redini la Omag che va prendersi la bellezza di otto set ball sull’errore in attacco di Badalamenti (24-16). Buona la prima con Bolzonetti che non perdona per il 25-16 finale.

Secondo set: Amadio conferma Badalamenti in campo, arriva la reazione biancorossa e pronti via è 0-5 sul muro di Zanette. Badalamenti trova il mani out su Bolzonetti ed è doppiaggio (4-8). Picchia forte Perovic e riduce ad una sola lunghezza il gap (9-10). Tira fuori le unghie la Futura, il ‘murone’ a uno di Tonello su Perovic vale il 10-14. La mette a terra di forza Tonello e tiene le sue avanti (14-17). Barbolini si gioca la carta Salvatori al centro al posto di Babatunde, sul turno  di Parini arriva la parità e il cambio di rotta (18-17). Si gioca il lungo botta e risposta nel quale nessuna delle due formazioni è disposta a mollare (21-21). Si decide tutto sui dettagli, il doppio errore di Arciperte regala due palle set alla Omag per il doppio vantaggio (24-22). Buona la seconda con il muro di Bolzonetti su Badalamenti che fa esplodere il PalaMarignano (25-23).

Terzo set: si riparte dal copione di fine set con un serrato faccia a faccia (6-6). Babatunde e Rachkovska lanciano il break (9-6). Risposta immediata delle cocche che sul turno di Badalamenti riportano tutto in equilibrio (9-9). Nuovo allungo delle “zie”, sul turno di Babatunde arriva il +4 (13-9). Tra le fila biancorosse spazio per Fiorio al posto di Badalamenti. Trova l’ace Arciprete ed è solo un punto a dividere le due compagini (15-14). Sul turno di Parini arriva il 3-0 che tiene a distanza di sicurezza le sue (18-14). Il muro di Salvatori su Zanette lancia le sue verso un epilogo pesante (21-17). Appese ad un filo le speranze biancorosse, il tocco di seconda di Turco porta le sue ad un passo dal successo pieno (23-19). Sono ancora vive le cocche che tirano fuori gli artigli ed è 23-21. Bolzonetti piazza il pallonetto dove non c’è nessuno e sono tre i match ball per la vittoria netta (24-21). Buona la prima con Perovic che concretizza l’incubo biancorosso e fa scoppiare la festa del palazzetto di casa (25-21).

MVP: Alice Turco

La sala stampa

Daris Amadio: “A parte il primo set in cui all’inizio non c’è stata proprio partita, begli altri invece siamo stati sempre il gara e abbiamo lottato, per ormai era troppo tardi. Dispiace per gli altri due set che abbiamo perso uno a 21 e uno a 23 per piccoli dettagli durante il set che alla fine ci sono costati caro nel computo finale. Non posso dire che oggi le ragazze abbiano giocato male, vero che qui a Gennaio in Coppa abbiamo vinto 3-0 però era un altro periodo di forma in generale e possibilità di gestire la squadra. Adesso come adesso siamo un po’ tirati e quindi stiamo facendo secondo me il massimo di quelle che sono le possibilità. Dispiace per il risultato netto, però il secondo e terzo set abbiamo lottato tanto, ma alla fine perdi con un risultato secco. Per la reazione dopo la partita di Soverato non possiamo essere scontenti al 110%. “

Martina Balboni: “Oggi sono state più brave loro e hanno meritato la vittoria in questo modo, non c’è molto altro da aggiungere alla nostra prestazione. Ci hanno aggredite fin da subito nel primo parziale, hanno battuto bene ricevuto e ricostruito nel modo corretto. Noi siamo mancate soprattutto nei finali di set e non abbiamo saputo esprimere il nostro gioco questo ci è costato caro nell’economia della partita.”

IL TABELLINO
Omag San Giovanni in Marignano – Futura Volley Giovani  3-0 ( 25-16; 25-23; 25-21)

Omag San Giovanni in Marignano: Perovic 21, Biagini (L), Bolzonetti 11, Salvatori 2, Cangini n.e. Rachkovska 7, Covino n.e., Saguatti n.e., Parini 7, Aluigi n.e., Turco 3, Caforio (L), Babatunde 8.  Allenatore: Barbolini. Battuta: 8 errate, 7 ace. Ricezione: 62 % positiva, 40% perfetta, 2 errori. Attacco: 40 % positività, 5 errori, murati 5. Muri: 12
Futura Volley Giovani: Venco 0, Milani n.e., Fiorio 0, Badalamenti 9, Balboni 1, Mistretta (L), Morandi (L), Tonello 7, Zanette 10, Arciprete 12, Botezat 5, Pandolfi n.e., Member-Meneh 0. Allenatore: Amadio. Battuta: 9 errate, 2 ace. Ricezione: 44% positiva, 21% perfetta, 7 errori. Attacco: 34 % positività, 7 errori, murati 11. Muri: 4

Roberto Bojeri

Articolo precedentePro Azzurra Mozzate – Luino, 2-1 in foto
Articolo successivoITF 15K di Rovigo: Arnaboldi si arrende in finale a Dodig

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui