La Futura, pur con qualche brivido di troppo, saluta la regualr season con una vittoria per 3-1 in casa del Club Italia e tre punti fondamentali.

Parte decisamente in salita la gara delle cocche, che nel primo set faticano decisamente troppo ad entrare in partita e non mostrano mai il loro gioco non riuscendo a centrare neanche un break. La squadra di casa con voglia convinzione e carattere fa esattamente l’opposto e inchioda le bustocche. Sembra cambiare la musica nel secondo, dove cresce il ritmo e l’efficacia di battuta. Non basta però perché le azzurrine, incollate, riducono il gap fino al 17 pari dove si giocano il botta e risposta. Bisogna sudare fino al 20-23 conquistato con il servizio efficace di Badalamenti che porta poi al successo finale. Nel terzo pronti via è doppiaggio 4-8, ma non è ancora nulla scontato.

Da -6 a -2 il Club Italia non molla nulla e tiene nel mirino le ospiti. L’allungo decisivo solo nel finale dove le azzurre si inchiodano e scivolano 14-21 che diventa di lì a poco condanna per il 15-25 finale e il doppio vantaggio nel conto dei set. Nel quarto Balboni e compagne ancora una volta provano a mettere subito le cose in chiaro con un pesante +6. I brividi però corrono ancora eccone lungo la schiena dei tifosi biancorossi dal 14-20 si passa al 19-20 e 21-21 nel giro di un soffio. Si deve soffrire ancora e con due chance gettate al vento le azzurrine sognano lo sgambetto, ma Zanette dice che può bastare e mette la parola fine alla gara.

Escono a testa alata dunque le azzurrine in questo ultimo match stagionale in cui senza timori reverenziali hanno lottato fino all’ultimo pallone provando a strappare qualche punto alle biancorosse.  La Futura pur senza brillare fa rientro a Busto con i tre punti, fondamentali più che mai vista la vittoria secca di Mondovì sul campo di Offanengo, ed un quarto posto in classifica.

Nel corso della giornata di domani verranno definiti gli abbinamenti ufficiali della pool promozione.


LA GARA 

PRIMO SET : Fanni parte con  Batte al palleggio in diagonale con Adriano, Monaco – Micheletti al centro, Esposito con Giuliani in banda, Ribechi libero. Amadio, dovendo rinunciare a Leketor out, risponde con il 6+1 composta da Balboni in palleggio in diagonale con Zanette, Badalamenti con Arciprete in banda , Tonello – Botezat al centro, Mistretta libero. Equilibrio iniziale che si interrompe sull’iniziale 7-4 azzurro con l’ace di Esposito. Rimette subito le cose in chiaro la Futura con Zanette (8-8). Nuovo break delle padrone di casa a +3 sull’errore bustocco (11-8). Provano l’allungo le azzurrine, il muro su Zanette costringe Amadio allo stop (14-9). Sul 16-10 cambio tra le biancorosse con Fiorio in campo al posto di Badalamenti. Accorcia a tre lunghezze il gap la Futura e coach Fanni ferma tutto (16-13). Tiene il passo la squadra di casa il lungo linea di capitan Giuliani vale il 21-17. Non ingrana la marcia la Futura e Esposito mette a terra la palla che vale cinque set point per le compagne (24-19). Buona la seconda con Monaco che la chiude al centro (25-20).

SECONDO SET : primo break biancorosso sul turno dai 9 metri di Arciprete (2-5). Zanette non perdona e affonda il pallone del 6-9. Non si concretizza la fuga e le azzurre restano in scia (8-11). Non mollano nulla le azzurre che tengono ancora una volta il passo con l’affondo di Giuliani (11-13). Dopo lo stop ospite, alla ripresa sono ancora le padrone di casa a trovare il meno uno con il pallone di Esposito (15-16). Ancora la numero 12 trova l’angolo che vale l’equilibrio (17-17). Si torna a giocare il punto a punto fino al +3 biancorosso sul turno efficace dai 9 metri di Badalamenti (20-23). Arciprete affonda il pallone che vale tre set ball  (21-24).Botezat la chiude alla prima con un ace (21-25).

TERZO SET : consueto faccia a faccia iniziale fino al 3-6 lanciato dalla doppietta di Badalamenti. Prova a cambiare le cose Fanni con Passaro al palleggio al posto di Batte (4-8). Ancora la numero 4 bustocca piazza la doppietta che costringe allo stop tecnico le azzurre (6-10). Mette il piede sull’acceleratore la Futura che scappa a sei lunghezze con l’ace di Botezat (8-14). Ancora una volta non basta perché l’ace di Viscioni su Mistretta vale il meno due (13-15). Tonello sale in cattedra con muro ed ace per il nuovo allungo (14-20). Si spegne la lampadina in casa Club Italia e questa volta le ospiti ne approfittano con Botezat che in primo tempo fissa il 15-23. L’ace di Balboni regala dieci set ball (14-24). Buona la seconda con l’errore di Giuliani che fissa il 15-25.

QUARTO SET : con il piede giusto la Futura si prende tre lunghezze di margine sulla palla out di Adriano (4-7). Allungo netto sul turno dai 9 metri di Balboni il gap diventa un pesante +6 (5-11). Vuole comunque vendere cara la pelle la squadra di casa (10-14). Badalamenti non perdona e affonda la doppietta che lancia le sue (10-18). Badalamenti non sbaglia ancora e tiene le compagne a distanza di sicurezza (14-20). Sbattono per due volte contro il muro gli attacchi biancorossi e le azzurre fanno il break che rimette tutto in discussione (19-20). Nuova parità in campo (21-21). Si decide tutto sul filo del rasoio, Arciprete sfonda il muro e regala due match point alle compagne (22-24). Entrambe le occasioni sono gettate al vento (24-24). Ancora Arciprete concede la terza occasione (24-25). Zanette affonda il mani out e fissa il 24-26 finale.

MVP : Gaia Badalamenti 16 punti con 50%



LE PAROLE DEI PROTAGONISTI 

Daris Amadio : ” Si sa che venire qui a giocare contro di loro è sempre un incognita, teniamo di buono i tre punti portati a casa però ci abbiamo messo davvero troppo tempo per entrare in partita. Troppo morbidi in battuta abbiamo sofferto eccessivamente in ricezione, cosa che non deve succedere e soprattutto poi in difesa in cui in certi momenti abbiamo sofferto palloni che non servivano correlato insieme al muro che ha fatto fatica. Da metà del secondo è entrato in partita anche il muro però lo ripeto abbiamo fatto davvero troppa fatica. Non ce lo possiamo permettere anche se oggi il risultato magari dimostra il contrario. Sono sicuro che le ragazze non l’hanno presa sottogamba, ma bisogna avere meno timore di noi stessi e giocare più sciolti. Ormai siamo arrivati alla pool promozione e dobbiamo metterlo in pratica perché non c’è più tempo.”

Gaia Badalamenti : ” Sapevamo che venire a giocare qui al Pavesi non sarebbe stato facile, lo abbiamo visto anche con le squadre prima di noi e quasi tutte ci hanno lasciato almeno un set. Loro qui a casa loro tirano veramente forte al servizio, il primo set abbiamo iniziato troppo contratte e inevitabilmente abbiamo pagato. Siamo riuscite a crescere nel corso della gara e trovare fiducia in tutti i reparti e siamo cresciute anche noi in battuta. Sono contenta perché rispetto alle altre volte nei momenti di difficoltà magari ci lasciavamo un po’ andare invece oggi siamo state unite su ogni palla e alla fine abbiamo portato a casa questi tre punti fondamentali. “


TABELLINO

Club Italia – Futura Volley Giovani   1-3 (25-20; 21-25; 15-25; 24-26)
Club Italia :   Acciarri n.e., Modesti n.e. , Adriano 13, Amoruso 4, Batte 0, Micheletti 12, Viscioni 4, Despaigne n.e., Ribechi (L), Passaro 1, Gambini (L), Esposito 8 , Giuliani 9 , Peroni n.e., Monaco 8, Bellia  n.e. . All.: Fanni. Battuta : errate 12 , ace 3. Ricezione:  42% positiva, 28%  perfetta, 11 errori . Attacco:   45% positività, 9 errori , murati 7. Muri: 7
Futura Volley Giovani : Venco n.e., Milani n.e., Fiorio 0, Badalamenti 16, Balboni 7, Mistretta (L), Morandi (L), Tonello 11, Zanette 21, Arciprete 11, Botezat 10, Pandolfi n.e., Member-Meneh n.e.. All. Amadio. Battuta : 19 errate , 11 ace . Ricezione: 39 % positiva, 20%  perfetta, 3 errori . Attacco:  48% positività, 7 errori , murati 7 . Muri: 7

Roberto Bojeri
Futura Volley Giovani

Articolo precedenteUyba male in partenza, poi matura la vittoria in trasferta: 3-1 sul Pinerolo
Articolo successivoMozzate – Gallarate, Papis: “Felici, ma è ancora lunga”, Albertoli: “Decisa da un episodio”. Le pagelle

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui