Il triangolare tra le vincenti dei gironi continua con il match tra Cedratese e Union Villa Cassano. Sono i rossoblu ad imporsi ai calci di rigore, con i gallaratesi che però mantengono ancora vive le proprie possibilità di successo del titolo a differenza invece della formazione di Cassano.

CEDRATESE – UNION VILLA CASSANO 4-6 dcr (2-2)

Trova il successo ai calci di rigore l’Union Villa Cassano, contro una Cedratese caparbia, mai arrendevole e che nonostante la sconfitta rimane ancora in corsa per agguantare il titolo provinciale. Il derby è condizionato nel primo tempo dalla pioggia e dal vento: dopo un inizio senza emozioni, il primo squillo della partita lo dà Gabban, che al 20′ chiama al grande intervento Basile con un bel colpo di testa- E’ il preludio al vantaggio rossoblu che arriva al 28′: Nobile con una conclusione precisa sotto l’incrocio batte Basile e fa 1-0. La reazione della Cedratese non si fa attendere, 3′ più tardi, Magistrali che impegna severamente Irmici dalla distanza, senza però trovare il pari.
Il secondo tempo è di marca biancazzurra: al 4′ solo il palo nega la rete a Magistrali, mentre al 9′ ecco che il pareggio si materializza con Carbone che infila nell’angolino un calcio di punizione. La spinta non si placa ed al 14′ la Cedratese completa la rimonta trovando con l’ex di turno Pozzoli il gol del 2-1 con una conclusione dalla lunga distanza. I biancoazzurri nei minuti successivi avrebbero la chance per chiudere i conti prima con la traversa di Kasumi, poi con il colpo di testa di Coppa, ma in entrambi i casi i tentativi non vanno a buon fine. Alla fine ecco che quindi il forcing finale del Cassano viene premiato da un rigore fischiato dall’arbitro per un fallo di mano in area Cedratese (proteste dapate dei biancoazzurri perché il pallone sembra prima colpire il ginocchio del difensore e poi carambola sulla mano del difensore). Dal dischetto Bragato segna il pareggio nonostante Basile avesse intuito la direzione del tiro, mandando così la sfida ai calci di rigore.
Si inizia la lotteria dei rigori con il primo rigore parato da Basile per la Cedratese, ma Irmici del cassano non è da meno neutralizzando 2 tiri dei gallaratesi e permettendo così al cassano di vincere la sfida per un totale di 6-4. Il Cassano guadagna così 2 punti, i quali tuttavia non bastano per poter raggiungere la Valceresio a quota 3. Discorso differente per la Cedratese, che nonostante il KO guadagna un punto e nel match della settimana prossima proprio con i biancoverdi tenterà il tutto per tutto per laurearsi campione.

IL TABELLINO
CEDRATESE – UNION VILLA CASSANO 4-6 dcr (2-2)
Cedratese
: Basile, Zanardelli, Pozzoli (21′ st Kasumi), Salvemme, Trinca, Magistrali, Suarez, Carbone (13′ st Coppa), Astone (23′ Scattolin), Sassoletti (30′ st Memaj), Martegani. A disposizione: Paglieri, Di Furia, Giorgetti, Boccucci. Allenatore: Cento
Union Villa Cassano: Irmici, Baita, Colombo B. (26′ st Chiaravalli), Colombo G. (21′ st Tavolaro), Cantù, Bragato, Bortolato (13′ st Nozzolino), Capalbo, Gabban, Bianchi, Nobili. A disposizione: Bulleri, Turi, Greco, Shpuza, Canavesi. Allenatore: Borghi
Arbitro: Dario Nicolo’ di Gallarate
Marcatori: pt: 28′ Nobile (Ca); st: 9′ Carbone (Ce), 14′ Pozzoli (Ce), 31′ rig. Bragato (Ca)

LA CLASSIFICA
Valceresio 3
Union Villa Cassano 2*
Cedratese 1
* = una partita in più
IL PROSSIMO TURNO
Valceresio – Cedratese (campo di Cassano Magnago)
Riposa: Union Villa Cassano

Francesco Vasco

Articolo precedenteSerie B Play-In Gara4 – Gallarate per allungare la serie, Legnano per scacciare la paura e festeggiare
Articolo successivoDesignate le magnifiche quattro che si giocheranno il titolo di Serie D. Sorprese playoff e playout

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui