La Futura Volley Giovani completa il reparto centrali con l’ingaggio di Chiara Pandolfi.
Un profilo giovanissimo, quello del dodicesimo acquisto delle cocche, con esperienze maturate nei settori giovanili di top club del nord italia, molte prospettive di crescita ed un talento pronto a sbocciare, perfettamente in linea con le idee mercato bianco rosse.

Nata il 15 maggio 2004 a Nova Milanese, da famiglia da sempre amante del volley, Chiara segue fin da subito le orme di papà Marco ed a soli 9 anni si avvicina alla pallavolo nella squadra della sua città. Segue una breve parentesi al volley Cinisello, società sempre del milanese dove continua la crescita della piccola centrale.

Le ottime doti fisiche, nonché voglia e tanta determinazione, non passano inosservate con la prima chiamata importante che non tarda ad arrivare ed è quella del consorzio Vero Volley che se ne assicura le prestazioni.  In maglia rosa blu sono tre le stagioni, a partire dall’U14, con cui Chiara macina presenze e prestazioni fatte di sostanza e costanza.

Nella stagione successiva la Igor Novara non perde tempo e la veste di azzurro per ben due stagioni puntando su di lei. È proprio con i colori novaresi che Chiara, nell’ultima stagione anche capitana della formazione di U18 in B1, è trascinatrice assoluta dell’accesso alle finali nazionali. Successo conquistato proprio il giorno del suo diciottesimo compleanno con tanto di premio individuale come miglior centrale delle final four. Cammino conclusosi poi con il quarto posto a livello nazionale, rimediato lo scorso maggio a Verona.

Per lei è tempo ora del grande salto nel volley professionistico, idee chiare in testa e tanta determinazione sono i cardini del pensiero di Chiara nelle sue prime parole da neo cocca :

Quali sono state le tue prime sensazioni dopo aver ricevuto la chiamata della Futura?
Sinceramente al primo impatto sono rimasta stupita in quanto non mi aspettavo di ricevere una chiamata da una squadra di così alto livello e con obiettivi così importanti per la prossima stagione.  Conosco un po’ l’ambiente di Busto perché mi è capitato spesso di giocarci contro nel mio percorso nelle giovanili e so che è una bellissima realtà ed una società seria. Inoltre me ne hanno anche parlato tutti benissimo dunque non appena ho ricevuto la chiamata non ho esitato neanche un attimo ad accettare. È stato costruito un team di altissimo livello con giocatrici di prima fascia, dunque l’ho colta anche come occasione personale per poter crescere ed imparare da compagne molto più esperte di me. Non vedo l’ora di iniziare questo nuovo percorso”.

Per te sarà il primo anno in A2, che tipo di campionato ti aspetti?
Mi aspetto sicuramente una stagione molto impegnativa anche perché per me coinciderà con l’ultimo anno di scuola superiore. Allo stesso tempo sarà un’esperienza molto bella soprattutto perché sarà per me un nuovo cammino ed avrò modo di giocare con tante ragazze che conoscono molto bene questa categoria o addirittura campionati di livello superiore. Vista la squadra che è stata allestita sono felice che il team sia giovane e sono sicura che si potrà creare un bel gruppo e un bello spirito di squadra”.

Quale pensi possa essere un segreto per poter fare bene?
Sicuramente ci vuole sempre grande passione e tanta voglia di lavorare. Bisogna sempre dare il massimo nel lavoro quotidiano ed io cercherò proprio di fare questo durante tutta la stagione, dare sempre il 110%. Farò del mio meglio per farmi trovare sempre pronta ogni volta che verrò chiamata in causa. Credo, inoltre, che un altro aspetto fondamentale sarà divertirsi sempre perché se lo sapremo fare tutte insieme questo potrà essere davvero la nostra forza.”

Se dovessi descriverti personalmente come atleta cosa diresti?
Credo che uno dei miei principali punti di forza sia il fatto di riuscire a mantenere sempre un atteggiamento positivo anche quando le cose non vanno come sperato. Penso di essere una ragazza che lavora molto dando sempre il massimo in ogni allenamento ed ogni qualvolta ne ho l’occasione in partita. Vorrei migliorarmi senza dubbio sotto tutti gli aspetti tecno tattici perché penso si sempre importante crescere, so però che ci sarà un ottimo staff e quindi avrò sicuramente la possibilità di farlo nella prossima stagione”.

Lontano dal campo quali sono le tue passioni ed i tuoi hobby ? Come trascorrerai le vacanze?
Frequenterò l’ultimo anno delle scuole superiori al liceo scientifico sportivo. Sono una ragazza molto tranquilla e riservata che ama le cose semplici. Mi piace molto viaggiare ed in particolare amo il mare. Quest’estate trascorrerò le vacanze in Sardegna all’insegna del relax prima dell’inizio della stagione”.

Redazione
Intervista a cura di Roberto Bojeri Ufficio Stampa Futura Volley Giovani
Foto Sito Ufficiale Futura Volley Giovani

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui