Mentre la Prima Squadra si appresta a vivere la fase uno dei playoff (appuntamento a domenica 22 maggio a Casale), il Città di Varese è già concentrato sulla prossima stagione, almeno per quel che riguarda il settore giovanile.

La precisa volontà della società biancorossa è quella di allestire un vivaio completo ed efficiente seguendo le parole d’ordine “merito” e “territorio“, accogliendo i giovani futuri calciatori proprio dalla Provincia di Varese. Progetto ambizioso che il responsabile del settore giovanile Roberto Verdelli intende realizzare grazie al supporto della società: il futuro organigramma è già stata definito (la presentazione si terrà nell’imminenza della nuova stagione) e sarà strutturato sul modello dei club professionistici: allenatori qualificati, match-analyst, team manager, area scouting e scambi tecnici con le altre realtà del territorio.

Il fulcro nevralgico del nuovo futuro biancorosso sarà ovviamente il Centro Sportivo delle Bustecche che sarà rifinito in estate e ospiterà gli open day a partire da luglio, nonché l’inizio della preparazione, gli allenamenti, i test-match, i tornei e le partite ufficiali.

L’obiettivo è chiaro: strutturare una parte agonistica per tutte le annate (Under17, Under16, Under15 e Under14) e una parte pre-agonistica completa di un gruppo per ogni annata dagli Esordienti secondo anno (Under13) fino ai Primi Calci. Per i più piccoli, inoltre, tornerà il Progetto Bimbo coordinato da Marco Caccianiga volto al potenziamento dell’attività prescolare. Di seguito il comunicato ufficiale del Città di Varese:

Un settore giovanile capace di richiamarsi nel solco della tradizione della storia dei colori biancorossi. Dopo essere approdato sulla scena nella stagione attuale con due compagini del settore giovanile agonistico e una di primi calci, il Città di Varese è pronto a completare la filiera nella prossima stagione. Un progetto ambizioso, ma già definito nella fondamenta visto il lavoro di questi mesi della dirigenza e del responsabile Roberto Verdelli.

Sarà un settore giovanile agonistico dove le parole d’ordine saranno «merito» e «territorio», perché proprio partendo da un forte legame con il territorio sarà possibile riuscire ad allestire le squadre con i migliori giocatori. Accanto al «merito» e al «territorio» ci saranno l’organizzazione e la professionalità di uno staff tecnico che sarà pensato, e strutturato, sul modello di club professionistici.
L’organigramma, che è già definito con largo anticipo e verrà presentato nell’imminenza della nuova stagione sportiva, prevede figure con grande esperienza non solo in ambito regionale. Allenatori qualificati pronti a formare i giocatori per accompagnarli nel percorso in biancorosso assieme ai rispettivi staff che si avvarranno anche della figura del match-analyst; tra le nuove figure per il nostro settore giovanile ci sarà anche quella del team manager. L’altra novità di rilievo sarà legata proprio al «territorio» e all’introduzione dell’area scouting che coinvolgerà professionisti conosciuti sul territorio che lavoreranno in uno stretto legame con il responsabile Roberto Verdelli.
Si guarda alla valorizzazione e alla formazione: per questo saranno previsti anche degli scambi tecnici sia con delle realtà professionistiche che del territorio, già individuate questa stagione, con le quali si creerà una vera e propria rete.

L’intera attività del settore giovanile del Città di Varese sarà svolta al centro sportivo delle Bustecche, struttura completamente ammodernata grazie agli ingenti investimenti della società. Il campo a undici in erba sintetica di ultima generazione è pronto ad accogliere i biancorossi del futuro a partire dagli open day di luglio, dalla preparazione di agosto e in tutte le attività. Allenamentipartite ufficialitest-match e tornei che durante la stagione avranno più finestre. E proprio per quanto riguarda l’organizzazione dei tornei è prevista l’introduzione di una commissione specifica che si occuperà dell’organizzazione degli eventi e della valorizzazione del centro sportivo che vuole essere “vivo” non solo negli orari di allenamento ma anche dopo.
Le nostre squadre, come detto, saranno presenti in tutte le categorie: Under 17Under 16Under 15 e Under 14 per quanto riguarda la parte agonistica (per queste categorie la società ha già pianificato gli investimenti per i trasporti), mentre la parte pre-agonistica vedrà un gruppo per ogni annata dall’Under 13 (Esordienti secondo anno) fino ai Primi Calci. E per i più piccoli ci sarà un potenziamento dell’attività prescolare che vedrà il ritorno del “Progetto Bimbo” coordinato da Marco Caccianiga e dai suoi collaboratori, pronti a far divertire gli atleti con la loro simpatia.

NOI SIAMO IL CITTÀ DI VARESE. Ci siamo e siamo pronti: per chi volesse informazioni può recarsi nella nostra sede allo Stadio presso la ex “casa del custode” (casetta bianca con il nostro logo esterno) oppure contattarci via mail a [email protected], telefonicamente allo 03321301356 o sui nostri canali social.

Matteo Carraro
foto Città di Varese

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui