Home Pallacanestro Varese Vertemati: “Troppe palle perse. Non abbiamo interpretato nel modo giusto la fase difensiva”

Vertemati: “Troppe palle perse. Non abbiamo interpretato nel modo giusto la fase difensiva”

0
Vertemati: “Troppe palle perse. Non abbiamo interpretato nel modo giusto la fase difensiva”

La Openjobmetis Varese chiude la sua esperienza in questa Supercoppa Discovery + 2021-2022 con una brutta sconfitta sul parquet del PalaSerradimigni contro Sassari, dove soccombe per 77-61 in una partita nella quale i biancorossi hanno retto per due quarti prima di subire un parziale clamoroso di 20-9 nel terzo quarto ed alzare bandiera bianca contro la formazione guidata da coach Demis Cavina che chiude con 4 vittorie in altrettante partite il girone B.

Varese dà segnali negativi soprattutto a livello di tenuta mentale, in una gara in cui non riesce a tenere alto il livello di attenzione in quella che era sì una gara ufficiale, ma in realtà valeva quanto un’amichevole. Atteggiamento sbagliato però, perché Vertemati aveva chiesto di cogliere questa partita come un’opportunità che, dopo i 40′, si può dire non essere stata sfruttata dai biancorossi.

Continuano i problemi difensivi, ma ciò che più lascia stupiti di questa gara è la sterilità offensiva con cui la Openjobmetis conduce la gara, come i 61 punti finali al termine della partita mettono in mostra. Una difficoltà in fase offensiva figlia di meccanismi ancora da trovare nella metà campo avversaria, perché se da un lato la circolazione di palla migliora partita dopo partita, ai biancorossi sembra mancare l’ultimo passo per chiudere il cerchio dell’azione e con un Gentile costretto a fare il play, questa cosa viene messa ancor più in evidenza e le 17 palle perse totali in questo non aiutano.

Un quadro di gara che non può lasciare soddisfatto coach Vertemati, che commenta così la prestazione dei suoi: “Abbiamo fatto una partita negativa soprattutto dal punto di vista delle palle perse, 17 sono troppe per pensare di vincere, a maggior ragione fuori casa. C’è stato uno sforzo da parte di alcuni giocatori, altri oggi hanno fatto più fatica ad interpretare la partita, a mettere il livello di intensità necessario per competere e altri hanno fatto quello che hanno potuto ma magari non è a loro che bisogna chiedere di tirare il carro nei momenti di difficoltà. Chiudiamo questa Supercoppa giocando tanto ed allenandoci poco e quando succede questo qualcosa per strada la lasci. Non abbiamo interpretato bene la difesa sul pick’n’roll di Sassari, non abbiamo interpretato bene la difesa sul loro pressing ed abbiamo lasciato molti possessi sul campo e questo lo abbiamo pagato soprattutto nel terzo quarto”.

Alessandro Burin

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here