21.4 C
Comune di Varese
Home Pallacanestro Varese Varese paga a caro prezzo il terzo periodo, Sassari vince 77-61

Varese paga a caro prezzo il terzo periodo, Sassari vince 77-61

0
Varese paga a caro prezzo il terzo periodo, Sassari vince 77-61

Sassari – Ultima uscita in Supercoppa per l’Openjobmetis che affronta Sassari col solo stimolo di far bene e vedere ulteriori passi avanti da parte della creatura di coach Vertemati. Per 25′ si vede una OJM pimpante e che tiene il piglio sardo, poi il crollo negli ultimi 15′ e Sassari vince 77-61. Prestazione dai due volti per i varesini che certamente portano a casa i primi 25′ di buona fattura, ma vi è da interrogarsi sul prosieguo della gara e, soprattutto, su un terzo periodo che ha visto Varese segnare solamente 9 punti mentre Sassari è scappata via. Troppi gli errori dei biancorossi che hanno anche gettato alle ortiche ben 17 palloni di cui alcuni in maniera fin troppo banale e distratta per una squadra di serie A. OJM che esce sconfitta nonostante un 47% da 3 che ha visto protagonista un Wilson alla seconda gara consecutiva alla voce positività: reattivo sugli scarichi nel punire la difesa sarda, se continua su questa strada è un elemento importante a livello offensivo per Varese. Il lato negativo sono i 61 punti segnati: ad oggi record negativo di gran lunga per un attacco che non ha mai veramente capito come attaccare l’area dei sardi. Mekowulu e soci hanno ben limitato Egbunu e Jones evidenziando come l’apporto offensivo dei lunghi varesini sarà materiale importante per centrare le vittorie in campionato. Ora appuntamento alla gara con Brescia, prima di campionato domenica 26 settembre: lì i due punti si che peseranno.

LA DIRETTA

PRIMO QUARTO

Vertemati conferma De Nicolao in quintetto dopo la buona prova contro Cremona, Sassari parte col primo canestro pesante con Burnell dopo 1′: 3-0. Jones riparte da dove aveva lasciato domenica: rimbalzo offensivo e canestro: 5-2 al 2′. Però, arrivano due errori in serie per l’ala varesina: infrazione di passi prima, spinta per prendere posizione poi e Vertemati manda dentro Sorokas, ex della gara. Errore banale di Beane che rimette nelle mani sassaresi e Burnell ringrazia: 9-2 al 4′ con time out biancorosso. Stefano Gentile e Wilson sparano dai 6,75, Varese rimane abbastanza fallosa e Cavina concede minuti a Chessa: 14-7 con un appoggio da sotto di Sorokas al 6′. Egbunu sta subendo Mekowulu in questo primo periodo, Gentile non trova i suoi tiri dai 3 metri, ma ci pensa De Nicolao a dare linfa: gioco da 3 punti prima, assist per il taglio centrale di AleGent dopo per il 14-12 dell’8′. Parziale di 0-7 fermato da due liberi di Battle, ma Wilson trova la tripla del -1: 16-15 al 9′. Sorpasso sulla sirena: Beane si gira e tira dai 7 metri per il 17-18!

SECONDO QUARTO

Logan realizza la specialità della casa, Caruso con un bel movimento in attacco segna i primi punti in biancorosso, Logan va in entrata, ma si risponde colpo su colpo: Beane pesca Wilson in angolo per la tripla del 24-23 al 12′. Logan è caldissimo con De Nicolao in ritardo: 11 punti in meno di 3′ di questo periodo e Sassari strappa sul 30-23. Varese attacca male, ma Gentile trova una tripla dai 9 metri quasi irreale: 30-26 al 14′. Caruso dà mostra di poter avere impatto offensivo, pur dovendo lavorare sulla difesa, ma tiene bene un cambio difensivo su Logan e poi segna dal gomito della lunetta: 33-30 al 16′. Errori da ambo le parti, poi in due azioni veloci Varese giunge alla parità con Gentile: 34 pari al 18′. Ci pensa Chessa a sparigliare le carte con due bombe filate che lanciano Sassari nel finale di tempo mentre Varese pasticcia con Sorokas che va a pestare i piedi ad AleGent e ne esce una palla persa più che un tiro: 40-35.

TERZO QUARTO

Primi 2′ in cui non segna nessuno, poi Egbunu riceve profondo e segna i primi due della sua gara con l’aiuto del tabellone: 40-37. Clemmons finalizza un bel gioco di squadra con una tripla, Jones fa la voce grossa a rimbalzo, poi bel duello Burnell Gentile col sassarese che trova il canestro: 45-39 al 24′. OJM che non trova continuità offensiva e Sassari sale a +9 con 3 liberi di Burnell, poi recupero della Dinamo con Bendzius che si ferma sull’arco e segna la tripla: 51-39 al 26′. Varese prova a reagire tornando a mandare la palla sotto a Egbunu e Jones che subiscono falli: 52-42. E’ una OJM che manca di concentrazione: persa di Gentile a metà campo che frutta un antisportivo su Logan: solo i liberi a segno, ma valgono il +14: 56-42 al 27′. 6-0 sassarese che diventa 8-0 con Battle a segnare dopo una lunga azione insistita e una OJM che non arriva nemmeno a 10 punti segnati nel periodo contro la solida difesa dei padroni di casa: 60-42 a -20″.

QUARTO QUARTO

Troppe le palle perse dei varesini che non raddrizzano questa voce nemmeno in questa frazione: Gentile in contropiede subisce fallo e sigla un gioco da 3 punti per il 63-46 del 31′. OJM che arriva a -18, poi bel taglio centrale di De Nicolao che dalla lunetta sigla il 66-50 del 34′. Gara che ormai ha poco da dire: Sassari trova anche il +20 con la tripla di capitan Devecchi, ma Wilson replica per le rime per il 70-53 del 35′. Altro duello, a tempi invertiti, fra i due dall’arco: prima spara Wilson per il -14, poi Devecchi rimette a posto le cose: 73-56 al 36′. Bello scarico di De Nicolao per Wilson che, tutto solo sull’arco in angolo, non spreca l’assist: 73-59 al 37′. OJM che arriva fino al -12, prima di chiudere questa Supercoppa che ha visto i biancorossi vincere una sola gara sulle quattro disputate.

Banco di Sardegna Sassari – Openjobmetis Varese 77-61 (17-18, 40-35, 60-44)

Sassari: Logan 13 (1/3, 3/5), Clemmons 7 (1/4, 1/2), Gandini 3 (0/1), Devecchi 6 (2/3 da 3), Treier 1 (0/2, 0/4), Chessa 6 (2/4 da 3), Burnell 12 (3/4, 1/2), Bendzius 6 (1/1, 1/4), Mekowulu 5 (0/2), Gentile S. 6 (1/2, 1/3), Battle 10 (3/5, 0/1), Borra 2 (0/1). Allenatore: Cavina.

Varese: Gentile A. 7 (2/5, 1/2), Beane 3 (0/2, 1/2), Sorokas 9 (3/6), De Nicolao 7 (3/6, 0/2), Wilson 18 (0/1, 6/11), Egbunu 4 (1/4), Ferrero, Jones 5 (2/6), Caruso 8 (4/5), Virginio ne, Librizzi ne. Allenatore: Vertemati.

Arbitri: Giovannetti, Borgo, Dori.

Matteo Gallo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here