17.5 C
Comune di Varese
Home Calcio Eccellenza girone A Panchine sistemate in Eccellenza. Roncari: “A Sesto per fare bene. Abbiamo il giusto mix”

Panchine sistemate in Eccellenza. Roncari: “A Sesto per fare bene. Abbiamo il giusto mix”

0
Panchine sistemate in Eccellenza. Roncari: “A Sesto per fare bene. Abbiamo il giusto mix”

Manca poco più di un mese all’inizio della nuova stagione e le panchine di Eccellenza sono ormai tutte sistemate. La novità più eclatante, però, riguarda il Milano City, che non si iscriverà al campionato. Delle altre società del vecchio Girone A, nove hanno optato per la continuità e otto hanno nominato un nuovo mister. Tra queste, la Sestese del presidente Brovelli, che non ha potuto proseguire il proprio rapporto con Ferrero a causa degli impegni lavorativi del tecnico piemontese. E così, a dirigere il gruppo biancoazzurro sarà Fiorenzo Roncari, che in passato aveva già legato il suo nome al club di Sesto Calende.

La Sestese è una società che conosco molto bene e alla quale sono anche affezionato – ha esordito l’allenatore–. Sono stato due volte con loro, sia in serie D che in Eccellenza, vivendo degli anni positivi sia dal punto di vista dei risultati che dei legami con le persone. Poi chiaramente non si può essere sempre d’accordo su tutto, però la stima non è mai mancata. Quando è arrivata questa proposta da parte del presidente Brovelli, con il quale ho sempre mantenuto un buon rapporto, e ho visto il programma e gli obiettivi ambiziosi della società, ho detto subito di sì e mi ha fatto molto piacere che la Sestese abbia pensato a me”.

Il nuovo incarico di mister Roncari arriva dopo un anno di pausa dal ruolo di tecnico: “Per la prima volta dopo tanti anni sono stato fermo, in un periodo in cui tutti abbiamo potuto dedicarci poco al calcio; poi la ripresa dei campionati di Eccellenza e Serie D ha mantenuto viva questa fiammella che speriamo possa continuare ad ardere, perché giocatori, tecnici, staff e tifosi hanno bisogno di poter vivere e partecipare a quello che è stato sempre da tutti definito come il gioco più bello del mondo, quindi speriamo che stavolta non ci siano soste e intoppi”.

L’attesa di quella che potrebbe finalmente essere una stagione normale è infatti molto sentita e queste calde settimane di calciomercato sono un chiaro segnale della voglia e delle ambizioni dei club.
Sono contento di quanto è stato fatto dalla società, che ha deciso di investire in sei giocatori nuovi che saranno sicuramente importanti, ma altrettanto importanti sono i giocatori che sono stati riconfermati, perché l’anno scorso, con tutte le difficoltà avute, hanno dimostrato attaccamento, serietà e capacità. La Sestese ha uno zoccolo duro fatto di giocatori con una discreta esperienza, sebbene non vecchi, e di parecchi giovani sui quali la società e anch’io contiamo molto. Questo mix di novità, esperienza ed entusiasmo, insieme alla solidità e alla continuità della squadra, è il nostro valore aggiunto e farò di tutto perché la Sestese possa fare davvero delle buone cose. È ciò che si aspetta la società, che è importante e strutturata anche a livello di settore giovanile. Non manca niente per far sì che la Sestese possa crescere, che poi non vuol dire necessariamente vincere il campionato, ma che tutto il movimento acquisisca ulteriore prestigio e forza. Poi chiaro che più partite si vincono, meglio è, e che per essere considerati bisogna fare le cose fatte bene”.

Sorge quindi spontanea la domanda: dove punta ad arrivare questa Sestese?
“L’esperienza mi insegna che normalmente in questo periodo siamo tutti i più forti e cerchiamo di fare sogni che magari non ci appartengono – risponde il tecnico –, però fa anche parte del gioco. Le mie aspettative, così come quelle dello staff e dei giocatori, sono sempre molto alte e pensiamo di poter fare davvero bene, poi ovviamente ci confronteremo con la realtà, dove sappiamo che ci sono società molto importanti. È anche vero, però, che il gioco del calcio dà a tutti la possibilità di poter vincere se si è capaci di sfruttare determinate situazioni e di stare sul pezzo 90 minuti per tutte le partite del campionato. Il più bravo sarà chi riuscirà ad essere più decisivo”.

Ecco il riepilogo delle panchine.

ACCADEMIA PAVESE
Allenatore 2020/2021: Andrea Balestra
Allenatore 2021/2022: Marco Molluso

ALCIONE MILANO
Allenatore 2020/2021: Omar Albertini
Allenatore 2021/2022: Giovanni Cusatis

ARDOR LAZZATE
Allenatore 2020/2021: Roberto Bonazzi
Allenatore 2021/2022: Roberto Bonazzi

BASE 96 SEVESO
Allenatore 2020/2021: Danilo Battistini
Allenatore 2021/2022: Fabio Corti

CALVAIRATE
Allenatore 2020/2021: Gianluca Nistri
Allenatore 2021/2022: Gianluca Nistri

CASTANESE
Allenatore 2020/2021: Alfio Garavaglia
Allenatore 2021/2022: Alfio Garavaglia

CLUB MILANO
Allenatore 2020/2021: Manuel Scalise
Allenatore 2021/2022: Cristian Zenoni

GAVIRATE
Allenatore 2020/2021: Cristian Caon
Allenatore 2021/2022: Cristian Caon

PAVIA 1911
Allenatore 2020/2021: Fabio Nisticò
Allenatore 2021/2022: Omar Albertini

RHODENSE
Allenatore 2020/2021: Gabriele Raspelli
Allenatore 2021/2022: Gabriele Raspelli

SESTESE
Allenatore 2020/2021: Alessandro Ferrero
Allenatore 2021/2022: Fiorenzo Roncari

SETTIMO MILANESE
Allenatore 2020/2021: Luca Invernizzi
Allenatore 2021/2022: Luca Invernizzi

VARESINA
Allenatore 2020/2021: Marco Spilli
Allenatore 2021/2022: Marco Spilli

VARZI
Allenatore 2020/2021: Alessandro Pagano
Allenatore 2021/2022: Alessandro Pagano

VERBANO
Allenatore 2020/2021: Sergio Galeazzi
Allenatore 2021/2022: Sergio Galeazzi

VERGIATESE
Allenatore 2020/2021: Giuseppe Fiorito
Allenatore 2021/2022: Alessandro Marzio

VOGHERESE
Allenatore 2020/2021: Andrea Martignoni
Allenatore 2021/2022: Paolo Tomasoni

Silvia Alabardi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here