Anche per l’Under 19 di Castellanzese e Legnano (che si scontreranno domani anche con le prime squadre al “Mari” di Legnano) la sfida è sentita come un derby. Alla Castellanzese basta Dovera per mantenere il primato in classifica e battere il Legnano 1-0.

PRIMO TEMPO – A partire forte è il Legnano che cerca di pressare alto non facendo uscire dalla propria metà campo i neroverdi. Al 13′ si fa vedere la Castellanzese: corner, Parotta mette la sfera fra i piedi di Ghilardi che però perde il momento del tiro. La gara appare decisamente poco entusiasmamente con le due squadre in campo che paiono non avere la giusta cattiveria, in una partita che ha da sempre un profumo diverso dalle altre.  È al 25′ che arriva il primo vero squillo lilla: Bettini prova la conclusione, Ferè è bravo nel bloccare la sfera. Pochi istanti dopo ancora Legnano insidioso, Tizzoni calcia troppo debolmente per destare problemi al portiere neroverde. Al 41′ Parrotta ci prova da calcio piazzato, l’estremo difensore lilla devia con un colpo di reni.

SECONDO TEMPO – Al 9′ è la Castellanzese passa in vantaggio: Lorenzo si invola a rete, Dovera è nel posto giusto al momento giusto e insacca l’1-0. La partita si innervosisce un po’, ma il risultato tiene e la Castellanzese continua a pressare e sembra essere anche migliorata in fase di gestione. Brividi al 47′ quando una rimessa laterale di Zana attraversa tutta l’area, ma Ferè trattiene la sfera. Non c’è più tempo, al triplice fischio passa la Castellanzese.

I COMMENTI
Colombo (all. Castellanzese)
: “Per noi è derby ed è una partita sentita. Nel primo tempo eravamo forse un po’ contratti, mentre nel secondo tempo siamo entrati bene. Sicuramente è importante non aver preso gol e aver portato a casa il risultato”. 
Bortolato (all. Legnano): “Credo che noi siamo una squadra acerba, ma oggi forse meritavamo di vincere. Nel primo tempo abbiamo avuto tre occasioni e sul gol ci siamo un po’ disuniti”. 

CASTELLANZESE-LEGNANO 1-0 (0-0)
Castellanzese (4-3-3): Ferè 7, Signorella 6.5, Peloni 6, Praderio 7, Della Vedova 6, Carlevaro 6.5 (12′ st Maggioni 6.5), Lorenzo 7 (37′ st Poretti 6), Ghilardi 6 (49′ st Galbiati sv),  Dovera 6.5 (20′ st Giancane 6), Parrotta 6.5, Gatti 6. A disposizione: Nisi, Moschetto, Valerio, Zotaj, Coletta. Allenatore: Colombo.
Legnano (4-3-3): Tamma 6, Eboa 6 (14′ st Bertolli 5.5), Scanu 6.5, Mangieri 6 (31′ st Focone 6), Bagnasco 5.5, Hasanaj 6, Di Benedetto 6.5, Grosso 6 (24′ st Gioia 6), Bettini 6 (40′ st Recchia sv) Todaj 5.5, Rizzini 6 (17′ st Zana 5.5). A disposizione: Stevenazzi, Moscatiello, Shtyllaj, Kola. Allenatore: Bortolato.
Arbitro: Bonetto di Como (Fantini e Asfaq di Busto Arsizio)
Marcatori: st: 9′ Dovera (C)
Note: giornata uggiosa, terreno sintetico in buone condizioni. Ammoniti: Eboa (L), Parrotta (C), Mangieri (L), Di Benedetto (L), Gatti (C). Recupero: /+4′

Martina Crosta

________________________________________________________________________

Seconda sconfitta consecutiva dell’Under 19 Nazionale del Città di Varese che, sette giorni dopo l’Arconatese, cede il passo alla Vis Nova per 2-1 dopo un match equilibrato. A decidere il confronto sono state le reti di Zatti e Galbiati, intervallate dal pareggio di Ritondale.
Nell’undici iniziale del Città di Varese c’è il debutto del terzino della prima squadra Emanuele Marcaletti che, dopo aver recuperato dal lungo infortunio, ha trovato i primi minuti della sua stagione proprio con l’Under 19. Nel 4-3-3 varato da Gianluca Porro sono Municchi e Alessandro Romano a comporre la coppia centrale, mentre Storti torna in campo dal primo minuto ma sulla corsia di destra; in mezzo al campo accanto a Fierza agiscono Casari e Marangoni mentre il terzetto offensivo è composto da Romito, Coratella e Ritondale.

Due le occasioni nei primi cinque minuti per il Città di Varese che “inaugura” il pomeriggio con il mancino di Romito dal limite dell’area e poi sfruttando la pressione di Ritondale che porta all’incertezza tra Foresti e Caggia in area piccola con il pallone finito tra i piedi di Romito che, dopo averlo addomesticato, ha servito Ritondale che però è stato chiuso dall’intervento di Caggia. La Vis Nova, che si era vista in precedenza con Occhionero, trova il vantaggio al 16’ dopo un’azione manovrata che ha visto protagonisti Occhionero come ispiratore, Galbiati come assist-man e Zatti come finalizzatore con un destro rasoterra incrociato. Vantaggio della Vis Nova che dura meno di sei minuti perché al 22’ Ritondale trova il pareggio con un colpo di testa capitalizzando un traversone dalla destra. Dalla mezz’ora sembra essere la Vis Nova ad esercitare una supremazia territoriale che porta alla conclusione rasoterra di Occhionero terminata fuori di poco (29’) e all’uscita decisiva di Vono su Galbiati (35’). Un minuto prima dell’intervallo il Città di Varese va vicino al 2-1 dopo la conclusione di Romito respinta da Foresti e la seguente ribattuta di Marangoni che, da posizione defilata, non è riuscito a indirizzare la sfera in rete.

Nella ripresa il Città di Varese si vede al 12’ con un’azione in velocità che vede Marcaletti trovare il fondo e Lettiero ad anticipare Foresti e sventare la minaccia in calcio d’angolo. Partita che resta in equilibrio sotto tutti i punti di vista fino al 17’ quando Galbiati, da fuori area, sfodera la conclusione vincente che porta al 2-1 dei brianzoli. Dieci minuti più tardi arriva l’occasione per il pareggio del Città di Varese con Romito che, sugli sviluppi del calcio d’angolo battuto da Ritondale, incorna il pallone al centro dell’area ma manca di poco il bersaglio. Anche la Vis Nova si rende pericolosa da palla inattiva con il colpo di testa in area piccola di Lettiero al 33’ su una punizione laterale, mentre due minuti più tardi Nardi è decisivo con la sua chiusura su Galbiati.

VIS NOVA-CITTÀ DI VARESE 2-1
Vis Nova: Foresti, Di Mango (1’ st Lettiero), Caggia, Pozzi, Biassoni, Abbiati, Ravasi, Schiavo, Zatti (14’ st Gulli), Galbiati (42? st Viterale), Occhionero (48? st Troiani). A disposizione: Mauri, Troiani, Polinori. Allenatore: Rampinelli.
Città di Varese: Vono, Storti, Romano Alessandro (Nardi), Municchi, Marcaletti (21’ st Cornelli), Casari, Fierza (21’ st Petrella), Marangoni, Coratella (34’ st Volpi), Romito (34’ st Smaci), Ritondale. A disposizione: Scodellaro, Diani, Petrella, Cornelli, Sofio, Romano Giulio. Allenatore: Porro.
Arbitro: Zambelli Sezione di Lodi (Benevento Sezione di Busto Arsizio e Di Giuseppe Sezione di Busto Arsizio).
Marcatori: pt: 16’ Zatti (VN), 22’ Ritondale (CV); st: 17’ Galbiati (VN)

_____________________________________________________________________

CARONNESE-CASATESE 1-2 (1-0)
Caronnese: Golinger, Moretti, Cortesi (18′ st Scotti), Birolini, Yamba, Silvestre, Merli (33′ st Rimoldi), Rondina, Schulz (18′ st Tavares), Perani (1′ st D’Urso), Musazzi. A disposizione: De Cesare, Uboldi, Medici, Di Bartolo, Catizone. Allenatore: Munari 
Casatese: Trabattoni, Morganti, Martinez, Coscarella, Borrelli, Fattorillo, Copellino, Redaelli, Saracino, Motta, Piantoni. A disposizione: Sgura, Biscotti, Aquilino, Lleshai, Riboldi, Perego, Gambirasio, Rizzo, Wakira. Allenatore: Chefa 
Arbitro: Mardare di Milano (Neri-Buzani) 
Marcatori: pt: 22′ Musazzi (Car); st: 4′ Coscarella (Cas), 13′ Copellino (Cas) 
NOTE – Rimoldi (Car), Borrelli (Cas)

Articolo precedente9^ – Salta il derby di Vedano Olona, big match a Venegono. Che rientro per il Verbano, Sestese a Settimo
Articolo successivoJuniores Reg.A – Goleada Varesina, Sestese e Morazzone forza 5. Tiene il passo il Canegrate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui