BUSTO ARSIZIO VARESE CARMINE GORRASI

Basta prese in giro! E’ questo il monito delle Società della Provincia di Varese, tra cui le capofila Solbiatese1911, Varesina e Besnatese, che nel pomeriggio scriveranno al Ministro Spadafora e al Presidente del CRL Giuseppe Baretti.
La circolare di ieri sera con cui il Ministero dell’Interno ha di fatto interrotto tutte le attività sportive prevaricando il Ministero dello Sport è qualcosa di assurdo, schizofrenico e dispotico. Il tutto nell’assordante silenzio di un CRL che proprio nella giornata di ieri ha chiuso le proprie sedi ma ha battuto cassa comunicando le date dei pagamenti a SALDO della stagione 20/21.

Come si può essere d’accordo con questo modo di rappresentarci?“. E’ l’interrogativo delle società e sono le parole del portavoce Carmine Gorrasi che rincara la dose: “Le società della provincia sono unite più che mai e la lettera firmata dalla stragrande maggioranza settimana scorsa ne è la prova. Non siamo stati con le mani in mano allora, non lo faremo certo oggi accettando decisioni di chi col mondo del calcio e dello sport in genere ha poco a che fare. Onestamente mi sembra più una lotta di potere tra di loro che una decisione presa per il bene dello sport e delle società. Non stiamo alla finestra, siamo stufi e ci faremo valere”.

E’ di pochi minuti fa la nota diffusa proprio dal CRL che, senza prendere una posizione, chiede chiarimenti a sua volta: “Si resta dunque in attesa dei necessari chiarimenti che il competente Ufficio per lo Sport del Ministero fornirà alla Federazione Italiana Giuoco Calcio. Sarà poi premura della Lega Nazionale Dilettanti e dei Comitati darne tempestiva informativa attraverso i canali ufficiali”.

Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui