Il Consiglio di Amministrazione della Cev, vista la diffusione capillare del Coronavirus in Europa, ha deciso di rinviare a data da destinarsi tutte le gare di Champions League, Coppa Cev e Challenge Cup. Tutte saltate per il momento, dunque, le sfide europee delle formazioni italiane maschili e femminili, compresa la partita di ritorno dei quarti di finale di Coppa Cev della UYBA contro le russe della Dinamo Kazan (le farfalle hanno perso 3-0 in Russia a fine febbraio). L’unico incontro che si potrà disputare è la semifinale di Coppa Cev maschile tra Zenit San Pietroburgo e Lokomotiv Novosibirsk.

Stop anche alle qualificazioni dei tornei giovanili programmate tra aprile e maggio (U17 e U19 femminili e U18 e U20 maschili), alla fase 2 della Beach Volleyball Continental Cup (12-17 maggio) e alle Volleyball European Golden e Silver League 2020, nonché rinviata la Volleyball Nations League a dopo le Olimpiadi di Tokyo 2020.

E’ stata una decisione difficile e dolorosa e l’abbiamo presa tenendo conto della salute e della sicurezza dei nostri giocatori, funzionari e tifosi – spiega Aleksandar Bori?i?, presidente della Cev -. Considerando la situazione generale in tutta Europa e mirando a fornire indicazioni chiare e consentire una pianificazione ragionevole per tutte le parti interessate, abbiamo dovuto prendere questa decisione ora. Monitoreremo ulteriormente la situazione e lavoreremo insieme a tutti i nostri stakeholder al fine di trovare soluzioni reciproche a seconda dell’ulteriore sviluppo della crisi. Rimanendo uniti, mantenendo una comunicazione aperta e lavorando continuamente con energia positiva per il bene del nostro amato sport, sono fiducioso che riusciremo tutti insieme a superare questa crisi“.


Laura Paganini
(foto di Alessandra Molinari)