Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Eccellenza girone A

Il Coronavirus non ferma il Busto 81. Crucitti: “Ripresa degli allenamenti senza psicosi”

Il Busto 81 si è subito messo in moto dopo l’ultimo provvedimento ministeriale che, facendo dietrofront rispetto a quello precedente e andando in contrasto con le decisioni prese invece da Regione Lombardia e molti Comuni lombardi, ha rimosso il divieto di svolgere gli allenamenti, pur limitandoli a porte chiuse. La capolista del Girone A di Eccellenza è pronta a tornare ad allenarsi al centro sportivo “Reguzzoni” di Busto Arsizio, in via Valle Olona e si sta organizzando per tornare in campo già oggi pomeriggio. “Il campo è già stato totalmente sanificato, bar e spogliatoi compresi, e siamo pronti a riprendere l’attività nella massima serenità”. I biancorossi non sono stati contagiati dalla psicosi collettiva: “Ho visto delle esagerazioni – dice il tecnico Crucitti -, non percepiamo quel timore. Spero che presto si possa tornare alla normalità”.

Restano tuttavia ferme le attività del settore giovanile: “Per scelta del presidente, le giovanili non riprenderanno ancora ad allenarsi. Lavoreremo soltanto noi”.
Così come resta fermo il campionato anche per domenica prossima. Questo stop forzato può influenzare il campionato? “Bisogna vedere – risponde il mister -, qualche scossone lo può dare, ma credo che se si riparte al più presto non cambi molto. Speriamo di ripartire già l’8 marzo, a quel punto uno stop di due giornate non sarà un dramma; se invece dovesse essere più lungo potrebbe influire. Sicuramente può incidere sullo stato di forma il fatto di potersi allenare o meno. Se qualcuno lo fa e altri no, allora ci potrebbero essere squadre svantaggiate. Noi siamo fermi da cinque giorni, ma ai ragazzi sono stati dati programmi di lavoro personalizzati”.

Il Busto 81 è riuscito a tornare in vetta, complice anche il rallentamento di tutte le altre avversarie. Come vedi le inseguitrici? “La Varesina sta tenendo botta e anche il Verbano si è ripreso. Ci ha permesso di allungare, ma poi si è rimesso in carreggiata. In questo momento ho più timore per la Varesina, ma già per come era impostata, per i suoi programmi iniziali di vittoria e potenzialità. Sarà molto importante lo scontro diretto, ma al momento siamo davanti e dobbiamo essere bravi a gestire i punti di vantaggio. La strada è ancora lunga e difficile, ci sono 27 punti a disposizione, noi ce la metteremo tutta per portare a casa la vittoria” conclude il tecnico Crucitti”.

Elisa Cascioli