Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Serie D

Caronnese, Tarantino: “Rispettiamo le regole. Ce la faremo a finire la stagione”

In casa Caronnese, come già ribadito le scorse settimane, i giocatori non si allenano assieme, ma a casa stanno seguendo un programma personalizzato, per quanto sia possibile. A tutti manca giocare, come dice Pierangelo Tarantino, che ci descrive come sta vivendo questo momento di pandemia di Coronavirus.

Come state vivendo questo momento a livello di squadra?
“Dal punto di vista sportivo non è facile perché è una cosa insolita mai accaduta prima, e mi riferisco allo stop nel pieno del campionato. Quindi dobbiamo rimanere tranquilli e aspettare che il peggio passi. Solo così, forse, potremmo riprendere e portare a termine il campionato”.

Il mister e lo staff tecnico vi fanno comunque allenare?
“Sì, quasi giornalmente siamo in contatto con il nostro staff e riceviamo un programma di allenamento giornaliero che ci permette di non perdere la forma fisica”.

Che decisione pensi prenderà la Federazione su questa stagione?
“Prima di tutto spero che questa emergenza finisca quanto prima e adottando queste misure “drastiche” che il Governo ci ha imposto secondo me ce la faremo. Di conseguenza penso che da maggio in poi ci sia tutto il tempo per poter portare a termine il campionato, anche giocando dei turni infrasettimanali. Siamo pronti e disponibili a tutto pur di finire la stagione”.

Invece, cosa vuoi che accada a questa stagione?
“Indubbiamente voglio che il campionato finisca e penso che questo sia il pensiero di tutte le squadre e di tutti gli addetti ai lavori”.

Come stai vivendo personalmente questo periodo di quarantena?
“Personalmente sto a casa ed esco solo se estremamente necessario. Mi alleno e cerco di tenermi impegnato magari facendo qualcosa per cui prima non avevo del tempo a disposizione. Infine, penso che bisogna assolutamente rispettare le regole che il Governo ci ha dato, solo così potremo tornare presto ad abbracciarci per un gol e per una vittoria”.

Silvia Galli