Home Pallacanestro Varese Bulleri: “Vittoria del collettivo”. Brienza: “Mancata qualità”

Bulleri: “Vittoria del collettivo”. Brienza: “Mancata qualità”

0
Bulleri: “Vittoria del collettivo”. Brienza: “Mancata qualità”

L’allenatore biancorosso entra in sala stampa e sottolinea come quella di Trento sia la vittoria del collettivo:
“Vittoria importantissima che la mia squadra ha meritato di portare a casa. Hanno meritato non solo per quanto fatto in campo, ma anche per quello che fanno in allenamento. Le assenze si sentono e gli infortuni di Ferrero e De Vico sono pesanti per noi. Questa vittoria è un giusto premio per i miei giocatori al loro impegno quotidiano. Qui a Trento abbiamo disputato una gara di livello difendendo bene come squadra, passandoci bene la palla e questo è un ottimo biglietto da visita per le prossime gare”.
Il pensiero non può non andare alle prove di Scola e Douglas:
“Scola e Douglas hanno fatto quello che la squadra si aspetta da loro. Hanno messo sul parquet grande leadership segnando canestri importanti, ma tengo a sottolineare come oggi sia stata una vera vittoria di un collettivo che sta bene insieme. Il momento chiave penso sia stato nella ripresa quando siamo andati avanti di 9 punti e Trento ha faticato a riprenderci. Penso che la gara sia stata vinta nell’arco dei 40′ e non semplicemente con quel break. E’ stata una gara importante nella sua interezza”.

Il coach bianconero Brienza pone l’accento sulla mancanza di energia in casa trentina:
“Ci è mancata la qualità così come l’energia: speravamo che ciò non accadesse, ma non abbiamo avuto la possibilità di giocare al nostro solito livello di intensità. La squadra ha provato a vincere la gara: non ho nulla da rimproverare ai ragazzi. Quando le energie mancano, tutto è più difficile, sia in difesa che in attacco. Ci è mancata lucidità, brillantezza: non certo per mancanza di voglia, non eravamo pronti fisicamente a reggere questo impatto per 40’. Rimane del rammarico perché venivamo da una settimana in cui avevamo fatto bene, ma alla fine siamo incappati in due sconfitte. Ora sfruttiamo la pausa per provare a recuperare gli assenti, far crescere di condizione i rientranti e ricaricare le batterie pronti a riprendere il nostro processo di crescita”.

M.G.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here