A Varese un grande tricolore. Successo della Canottieri per il Campionato Italiano

0
109

La Canottieri Varese vince ancora in chiave organizzativa e si conferma leader nazionale nella gestione di grandi eventi, anche in situazioni d’emergenza. Questo il bilancio finale del Super Campionato Italiano organizzato sul campo mondiale della Schiranna da giovedì 15 a domenica 18 ottobre. 256 gare in quattro giornate per i 1270 atleti iscritti, tesserati per le 109 società partecipanti sono i numeri finali del più importante evento tricolore mai organizzato nella storia del canottaggio italiano. Sotto il profilo agonistico, tredici titoli per la Canottieri Gavirate, seguono in chiave provinciale la canottieri Monate con due ori e i padroni di casa della Canottieri Varese con un titolo e sei medaglie tricolori.

Tra i punti di forza ancora una volta brillano i volontari, un plotone di 120 persone, distribuiti tra accessi, parco barche e campo di regata. Una squadra ben rodata, coordinata dal Direttore Generale Pierpaolo Frattini: “Siamo riusciti a riportare ai remi tutta l’Italia in una situazione difficile, dando fiducia ai nostri ragazzi. Voglio ringraziare i volontari instancabili, le istituzioni e le autorità che ci hanno permesso di vivere questo evento da protagonisti”.

L’evento, disputato a porte chiuse e sotto l’attenta supervisione della Covid Manager, ha riattivato il territorio in sicurezza, confermando al canottaggio il ruolo di leader per presenze turistiche e alberghiere. Ora i riflettori guardano lontano, questo evento infatti lancia la corsa verso gli Europei e le qualificazioni olimpiche continentali in programma a Varese dal 9 all’11 aprile 2021.

Guardando più nel dettaglio ai risultati , dopo l’exploit giovedì e venerdì degli Under 23, Ragazzi ed Esordienti, ieri e oggi si sono date battaglia le categorie Senior, Pesi Leggeri, Junior e Pararowing

Niccolò Carucci

Oggi la Canottieri Gavirate si è fregiata quattro volte del titolo di campione d’Italia grazie al quattro con maschile di Christian Biolcati, Giovanni Codato, Paolo Covini, Riccardo Peretti e timoniera Martina Barili, al singolo femminile di Linda De Filippis, a Niccolò Carucci (in foto a destra), campione europeo Under 23 in carica della specialità e oro tricolore nel singolo tra i maschi, e all’ammiraglia assoluta maschile (Christian Biolcati, Giovanni Codato, Paolo Covini, Riccardo Peretti, Alessandro Benzoni, Massimo Schwartz, Alessandro Timpanaro e Sebastiano Carrettin e la timoniera Martina Barili). Bronzo rossoblù per il quattro di coppia femminile formato da Linda Manzoni, Alessandra Caraffini, Linda De Filippis e Josephine Debelle.
La Canottieri Monate ha brillato nel due con grazie al successo di Davide e Corrado Verità assieme al timoniere Tommaso Pinciroli davanti a Rowing Club Genovese (Giorgio Casaccia Gibelli, Edoardo Marchetti, tim. Simone Sanna) e SC Firenze (Federico Dini, Daniel Filippi, tim. Andrea Pagliaro).
Argento infine per la SC Corgeno: Luca Orazio, Mirko Arcidiacono, Cristian Bertesago, Edoardo Caramaschi, Pasquale Chiella, Thomas Ouliji, Marco Ponzellini, Matteo Salina, Luca Spinoni, tim. Lorenzo Mesiti si piazzano secondi nell’otto maschile dietro alla Canottieri Gavirate.

Tra i Pesi Leggeri, Maria Tomassini, Greta Schwartz, Sara Borghi e Isabella Mondini della Canottieri Gavirate salgono sul terzo gradino del podio con il quadruplo femminile. Argento nel quattro senza per la Canottieri Varese (Federico Cipollat, Niccolò Demilani, Matteo Sessa, Matteo Parenzan) e bronzo nell’ammiraglia maschile (Pasquale Cassano, Lorenzo Ciotti, Alessandro Crugnola, Giacomo Lancellotti, Riccardo Macchi, Nicolas Maroni, Nicolas Tadiello, Matteo Tarasconi, tim. Lorenzo Fanchi).

Nel pararowing, in singolo PR1 è Massimo Spolon (Gavirate) a conquistare il titolo davanti a Fabrizio Caselli (SC Firenze) mentre in singolo PR2 si è laureato campione nazionale Daniele Stefanoni (CC Aniene), davanti ad Alberto Quagliato (SC Caprera) e a Fabio Talamona (Gavirate). Nel PR3 misto, a spiccare è la prestazione dell’armo targato CC Aniene con a bordo Tommaso Schettino, Luca Agoletto, Lucilla Aglioti, Adriana Tavani, timoniere Filippo Vecchio, che ha superato sul traguardo i componenti del misto Gavirate/AC Flora/SC Sebino (Roberto Brunelli, Maryam Afgei, Simone Bardelli, Caterina Cavuoti, tim. Martina Barili).
Sul GIG a quattro PR3 ID misto invece sono stati i vogatori dell’SC Armida a dominare le prime due piazze del podio: oro quindi a Marta Casetta, Matteo Bongiovanni, Francesco Faiella, Umberto Renato Giacone, timoniere Edoardo Pagano e argento a Taissa Impemba, Andrea Appendino, Lorenzo Sforza, Daniele Matullo, timoniere Leonardo Zanin. Il bronzo infine è andato a fregiare la prestazione dell’armo targato Gavirate (Vanni Cannito, Alessio Corazza, Carlo Dal Verme, Serena Menichelli, tim. Riccardo Spolon). Il misto Gavirate/SC Milano ha poi dominato la gara successiva, quella del quattro con PR3 ID misto, l’argento è finito al collo dei portacolori dell’SC Armida/VVF Tomei Margherita Merlo, Riccardo Scappatura, Ahmed Hmoudi, Matteo Bianchi, timoniere Readi Nathalli Goueva, mentre il bronzo è andato al misto tra Gavirate/SC Menaggio di Lorenzo Mazzoletti, Serena Giorgetti, Andrea Beghi, Matteo Vassallo, timoniere Tommaso Colombo. 

Redazione

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here