A meno di sorprese, dovrebbero essere 14 le squadre che saranno al via del campionato 2019/2020 di A1 femminile. Ecco i movimenti di mercato di tutti i club.

UYBA: giochi ormai fatti in casa bustocca. Il presidente Giuseppe Pirola e il direttore generale Enzo Barbaro (che si è sposato l’8 giugno con Giulia Leonardi) hanno completato la rosa quasi a tempo di record. Salutato Marco Mencarelli dopo quattro stagioni (andato a Scandicci), la panchina è stata affidata a coach Stefano Lavarini che avrà a disposizione le riconfermate Giulia LeonardiBritt Herbots (ha disputato una buonissima Volleyball Nations League con il suo Belgio), Sara BonifacioAlessia Orro, capitan Alessia Gennari, la seconda regista Maria Luisa Cumino e la centrale al quarto anno a Busto Arsizio Beatrice Berti. A loro si sono aggiunte le new entries Francesca Villani, schiacciatrice ex Brescia che parteciperà, come Berti, alle Universiadi a Napoli ad inizio luglio, la centrale statunitense ex Brescia Haleigh Washington, l’opposto connazionale a stelle e strisce Karsta Lowe, già farfalla nel 2015/2016 e di cui si ha un ottimo ricordo, la schiacciatrice-opposto albanese ex Novara Erblira Bici e il secondo libero cinese Wang Simin che giocherà in maglia UYBA il Lega Volley Summer Tour 2019, ossia il campionato di beach volley 4×4 organizzato da Lega Pallavolo Serie A Femminile.
Il gruppo, che è stato il punto forte l’anno scorso, è stato mantenuto per larghissima parte e sono stati aggiunti alcuni buoni tasselli. Se il duo USA funzionerà come si spera a Busto Arsizio si potrà sognare.

CONEGLIANO: sono 11 le giocatrici finora nel roster delle campionesse d’Italia in carica. Le conferme rispondono al nome di capitan Wolosz (palleggiatrice), della schiacciatrice Sylla, delle centrali Folie e De Kruijf e del libero De Gennaro. Il colpaccio, naturalmente, risponde al nome di Egonu, strappata alla diretta rivale Novara, ma anche l’altra azzurra Sorokaite o la tedesca Geerties, di cui si dice un gran bene, o la centrale Ogbogu, già vista a Firenze, non sono certo acquisti di secondo piano. A completare la rosa ci sono la seconda palleggiatrice Gennari (ex Martignacco in A2), la giovanissima Fersino che sarà il secondo libero e, si vocifera, la centrale ex UYBA Botezat. In panchina siederà di nuovo la certezza Santarelli che avrà di nuovo il compito di portare ai vertici in Italia e in Europa le sue pantere.

NOVARA: a Novara si è assistito ad una vera e propria rivoluzione. Dopo la vittoria in Champions League, il sogno di ogni giocatrice e di ogni società, l’Igor ha rivoltato come un calzino la rosa della passata stagione, stravolgendola. Le uniche “superstiti” sono capitan Chirichella, il libero Sansonna e la centrale Veljkovi?, mentre il futuro di Piccinini è ancora incerto e dipenderà dall’atleta stessa che deciderà se ritirarsi o meno e dove proseguire la sua luminosissima carriera. Ad amalgamare tutte le novità della campagna acquisti sarà il confermato coach Barbolini. Le novità, tantissime appunto, rispondono ai nomi di Hancock e Morello al palleggio, rispettivamente la certezza proveniente da Monza e il buon prospetto passato dal Club Italia, Brakocevic (ex Modena e Conegliano in Italia) e Mlakar (in grande evidenza nell’ultimo Mondiale U23 con la Slovenia) opposti, Vasileva, Courtney, Gorecka e Di Iulio comporranno la batteria di schiacciatrici tutte new entries, Arrighetti e la giovane Piacentini dal settore giovanile si aggiungeranno a Veljkovi? e Chirichella al centro e Napodano (ex Orago) sarà il secondo libero.

SCANDICCI: sarà una squadra giovane, proprio come piace al neo tecnico delle toscane Marco Mencarelli, con qualche punta di esperienza a dare il giusto mix ad una formazione che punta in alto e a scalare un ulteriore gradino verso il vertice. Dopo la già ottima annata scorsa, Scandicci riparte con un nuovo allenatore e con diverse giocatrici di sicura prospettiva. Pietrini, ad esempio, torna dal prestito al Club Italia in cui si è messa grande in evidenza così come sta facendo nella Volleyball Nations League con la maglia della nazionale. La schiacciatrice è il miglior giovane talento azzurro (classe 2000) e potrebbe fare coppia in posto quattro con l’albizzatese Lucia Bosetti, una delle confermate insieme a Malinov (palleggiatrice), Stevanovic (centrale), Adenizia (centrale), Milenkovic (schiacciatrice) e Merlo (libero). Le nuove arrivate sono Carraro (palleggiatrice), Bricio (schiacciatrice), Sloetjes (opposto), Lubian (centrale), Molinaro (centrale) e Cardullo (libero). Non è escluso

MONZA: è di pochi giorni fa la tragica notizia della morte improvvisa di Miguel Falasca, allenatore di Monza. Sarebbe stato lui a guidare di nuovo la Saugella per la seconda stagione consecutiva. Il nome del suo sostituto sarà reso noto prossimamente. Nelle scorse settimane, lui e la dirigenza brianzola avevano lavorato nella costruzione di una rosa d’altissimo livello che possa competere in Italia e in Europa (Monza ha vinto la Challenge Cup nell’annata 2018/19). Confermata capitan Ortolani e il gioiellino tedesco di posto quattro Orthmann, gli arrivi ufficializzati sono nomi di spicco: il libero Parrocchiale, la centrale azzurra Danesi uscita da Conegliano, l’altra centrale Heyrman, la palleggiatrice Skorupa e l’opposto-schiacciatrice Meijners che sembrava indirizzata in Turchia ma che ha invece accettato la corte di Monza. Di contorno ci saranno Di Iulio (palleggiatrice), Obossa e Squarcini da Sassuolo, rispettivamente opposto e centrale, la bielorussa Hryshkevich (schiacciattrice-opposto), la brasiliana Mari Paraiba (schacciatrice) e il secondo libero Bonvicini.

CASALMAGGIORE: grandi manovre anche a Cremona. La squadra non è ancora completata, ma il confermato allenatore Gaspari avrà a disposizione l’esperta e forte palleggiatrice serba Antonijevi? con Camera sua seconda; al centro le new estries sono Stufi, in uscita da Novara, e l’ex Brescia Veglia, mentre in posto quattro la novità è Fiesoli (A2 da Trento) che, però, difficilmente sarà titolare come la confermata albizzatese Caterina Bosetti. Rispetto alla scorsa stagione, rimangono in rosa pure Spirito (libero) e Cuttino (opposto). Oggi dovrebbe essere annunciata anche Tirozzi, capitano di tutti i successi di Casalmaggiore che a Conegliano non ha trovato molto spazio. Ci sarà bisogno, infine, di qualche ultimo ritocchino e poi la squadra sarà fatta.

FIRENZE: Firenze riparte da Caprara, una certezza in panchina. Dijkema in palleggio, Daalderop, Santana e Degradi in posto quattro e Alberti al centro sono le confermate per la prossima stagione. Chi fa capolino per la prima volta nel capoluogo toscano, invece, sono Bauer, tornata in Italia dopo due anni a Cannes, in Francia, la compagna di reparto al centro Fahr, nazionale azzurra e in uscita dal Club Italia, nonché l’opposto Nwakalor, la statunitense Foecke, la seconda palleggiatrice Turco (da Martignacco in A2) e il libero De Nardi.

BERGAMO: dopo una stagione in sordina, Bergamo vuole rilanciarsi e in panchina avrà niente meno che Abbondanza, tecnico che torna in Italia dopo l’esperienza polacca al Chemik Police. Insieme a lui, arriva la polacca Mirkovic alla quale sarà affidata la regia, mentre agirà da opposto un’altra polacca, Smarzek, confermata. Dall’Europa all’America con la canadese Bailey in posto quattro insieme alla statunitense Mitchem, proveniente da Scandicci. Alle confermate Olivotto (centrale) e Loda (schiacciatrice), si sono aggiunte Melandri (centrale), Prandi (palleggiatrice) e Civitico (centrale). Manca ancora qualcosa e nelle prossime settimana sarà completato il roster.

CUNEO: Pistola, che ha fatto bene nella passata stagione, è stato confermato al timone delle piemontesi che hanno accolto Candi (centrale), Zannoni (libero), Cambi (palleggiatrice) e la schiacciatrice campionessa d’Europa in uscita da Novara Nizetich. Van Hecke ha sposato di nuovo il progetto della Bosca San Bernardo, ma per completare l’organico ci vorrà ancora qualche innesto.

BRESCIA: tante le uscite da Brescia che l’anno scorso è riuscita a mettere in mostra e a fare sbocciare diversi talenti. Per rimpiazzarle la società si è messa all’opera e, con il confermato coach Mazzola in panchina, ha piazzato i primi acquisti: la diagonale titolare sarà composta da Caracuta e Mingardi, ex UYBA, la spagnola Segura farà coppia con la confermata Rivero e in posto quattro si è aggiunta la statunitense Jones-Perry. Il gruppo a stelle e strisce sarà composto anche dalla centrale Speech mentre è del Canada la centrale Veltman. Confermata sempre al centro la giovanissima centrale Miniuk. Mazzoleni dal Pisogne (B1) fa il salto tra le “grandi”.

FILOTTRANO: piazza pulita e si è ripartiti quasi da zero in quel di Filottrano, con il solo coach Schiavo confermato. In regia ci saranno la greca Papafotiou (ex Mulhouse) e la slovena Pogacar, da opposto giocherà Nicoletti, uscita da Brescia, e potrebbe giocarci anche l’ex UYBA Angelina, pronta anche per il posto quattro. Bianchini e Partenio in banda offrono buone garanzie e lo stesso per Moretto e Mancini al centro. Sopranzetti (libero) e Pirro (schiacciatrice) arrivano dalla B1 (Moie), mentre giunge da Scandicci Bisconti.

PERUGIA: la neopromossa in A1 non ha perso tempo e si è fiondata sulle due brasiliane Montibeller (opposto) e Bidias Regis (schiacciatrice) che dovrebbero essere titolari. In regia c’è la statunitense Raskie, mentre un’altra posto quattro è la svedese Lazic. Passando alle italiane a disposizione del riconfermato tecnico Bovari, ci sono Menghi (centrale), Mio Bertolo (centrale), Taborelli (opposto) e l’ex compagna a Marsala Angeloni nonché il libero Cecchetto, ex Orvieto. Confermate rispetto all’annata passata la regista Demichelis e il libero Bruno.

CASERTA: neopromossa in A1, ha consegnato la panchina a CuccariniRuzzini e la riconfermata Ghilardi formeranno i due liberi della formazione campana che ha ufficializzato anche la centrale statunitense Alhassan. Questi sono i primi movimenti di Caserta che dovrà per forza di cose muoversi di nuovo sul mercato per completare la rosa.

CHIERI: probabilmente sarà ripescata in A1 e ha riconfermato la centrale Akrari, la palleggiatrice Poulter e la schiacciatrice Perinelli firmando la centrale statunitense Rolfzen, ex Saint-Raphael du Var Amber. Tanti gli oggetti del desiderio della società piemontese (si dice anche Grobelna, ex UYBA), ma ora dovrà metterli nero su bianco. 

Laura Paganini