Home Città di Varese Varese-Varesina, derby d’alta quota. Domenicali: “L’Ossola ci aiuterà”

Varese-Varesina, derby d’alta quota. Domenicali: “L’Ossola ci aiuterà”

0
Varese-Varesina, derby d’alta quota. Domenicali: “L’Ossola ci aiuterà”

Domani andrà in scena il derby tra Varese e Varesina, un vero e proprio scontro diretto d’alta classifica che mette in palio punti importanti in ottica playoff. Le due squadre scenderanno in campo al “Franco Ossola”, che riaprirà finalmente i battenti, con fischio d’inizio alle 16.30. Ad inaugurare il terreno di gioco di Masnago ci penserà il Milan Femminile che sfiderà il Sassuolo. Il match della massima serie femminile sarà trasmesso in diretta su Sky Sport: fischio d’inizio alle ore 12.30.
Il derby d’Eccellenza invece lo troverete in diretta su Varese Sport con aggiornamenti live e video dei gol.

QUI VARESE – Il Varese, in attesa di risolvere una volta per tutte la questione vertenze e dunque sperando di evitare una penalizzazione che comprometterebbe l’intera stagione, è attualmente terzo in compagnia del Busto 81. Senza i due punti di penalità già scontati, i biancorossi sarebbero secondi da soli a quota 33. Alle spalle della Castellanzese ci sono sei squadre raggruppate in appena due punti.
La rosa dei biancorossi è striminzita come sempre: rientra Travaglini dalla squalifica, ma non ci saranno il portiere Scapolo, operato d’appendicite in settimana, né lo squalificato Simonetto, espulso domenica scorsa a Vigevano. In porta, febbre permettendo, ci sarà Calandra. In mezzo alla difesa dunque spazio di nuovo a M’Zoughi accanto a Travaglini; Lonardi e Bianchi sugli esterni; Gestra-Marinali in mediana; Camara, Lercara e Scaramuzza alle spalle di Moceri.
“Abbiamo vissuto una settimana molto particolare e difficile – dice mister Domenicali -. Le cose sembra che si stiano sistemando a livello societario, ma noi continuimo ad allenarci in emeregenza e con pochi giocatori. Oggi mancavano anche Calandra e Camarà a casa con la febbre”.
Sull’importanza di giocare allo stadio Franco Ossola aggiunge: “E’ importante giocare allo stadio per diverse ragioni: in primis per le dimensioni del campo che agevolano il nostro gioco e poi anche le condizioni del terreno. I tifosi fanno il resto”.
La società è vicina? “Il mio referente è il presidente Benecchi che mi rassicura sempre. Domenica l’ha fatto a Vigevano al termine della gara e in settimana me lo ha ribadito al telefono. Dice che tutto si sta evolvendo come da promesse che saranno mantenute. Poi ci sarà anche spazio per intervenire sul mercato per completare la rosa. E’ chiaro che tutto deve prendere forma, noi ci siamo e ci saremo fino alla fine”.

QUI VARESINA – E’ una squadra decisamente in forma e col morale altissimo quella che farà visita al Varese. Il motivo? I due colpi piazzati nelle prime due giornate di ritorno in cui ha vinto gli scontri diretti con Castellanzese e Busto 81. I rossoblù non vogliono certo fermarsi qui. L’obiettivo è di risalire ulteriormente la china. Attualmente la formazione del team manager Max Di Caro ha un punto in meno dei biancorossi. Probabilmente mister Spilli confermerà il 4-3-3 schierato nelle ultime due domeniche con Ghirlandi tra i pali; Albizzati e Boni al centro della difesa con Tino e Taino esterni; centrocampo affidato a Rebolini, Martinoia e Bellacci. In attacco Broggi, Franzese e Cargiolli.

– PROGRAMMA E CLASSIFICA

Elisa Cascioli