Home Città di Varese Varese, un venerdì di attesa. Sarà tutto ok?

Varese, un venerdì di attesa. Sarà tutto ok?

0
Varese, un venerdì di attesa. Sarà tutto ok?

Antivigilia del derby in attesa che riaprano le utenze sia a Varesello che al “Franco Ossola”, dove domenica si disputerà un doppio match, alle 12.30 Milan-Sassuolo di Serie A femminile e alle 16.30 il derby d’Eccellenza tra Varese e Varesina, in attesa che si materializzino i bonifici effettuati a inizio settimana dal club agli ex che hanno presentato vertenza e aspettando anche che il Varese sistemi almeno una parte di rimborsi non solo alla prima squadra ma anche a tutto lo staff del Settore Giovanile. Al momento non c’è alcuna novità su nessuno di questi fronti. Il Varese, contrariamente a quanto ha lasciato intendere, non ha invece ancora provveduto a coprire nemmeno una minima parte del debito nei confronti dell’Aspem, fornitore di acqua e gas dello stadio. L’ente erogatore al momento non sembrerebbe affatto intenzionato a riaprire i ribunetti.
Per evitare la possibile figuraccia ci sarà l’intercessione del Comune? Domenica pomeriggio il Varese dovrà anche accendere le luci del campo, tra l’altro il meteo prevede temperature intorno allo zero e possibile nevischio.

In casa biancorossa c’è una serenità apparante, ma le difficoltà economiche permangono e il passaggio societario non ha ancora spiccato il volo. Enrico Fadani, che in giornata dovrebbe arrivare in città, potrebbe sistemare alcune cose? I bonifici per le vertenze, come recitano le ricevute, sono partiti a nome suo da una banca estera tedesca e questo giustificherebbe il ritardo, ma su questo fronte il Varese non ha più molto tempo. I trenta giorni concessi dalla commissioni accordi economici per sistemare le pendenze sono già scaduti e entro l’inizio della prossima settimana la società dovrà provvedere a dimostrare i pagamenti attraverso le liberatorie che nessuno ha ancora firmato. Se così non fosse arriverebbe una penalizzazione (minimo un punto a vertenza, sono 16 in totale) che comprometterebbe l’intero campionato.

Intano la squadra va avanti ad allenarsi. Oggi lavorerà a Calcinate degli Orrigoni mentre aspetta di sapere se domani mattina potrà effettuare la rifinitura allo stadio oppure no. Domenicali dovrà ancora una volta fare i conti con una rosa risicata: tornerà disponibile Travaglini dopo la squalifica, mentre macherà Simonetto dopo l’espulsione a Vigevano. E’ perfettamente riuscito invece l’intervento di Scapolo che ieri è stato sottoposto ad un’appendicectomia d’urgenza. I tempi di recupero sono stimati in 3/4 settimane.

e.c.