Home Pallacanestro Varese Avramovic trascina una concreta OJM contro Sassari: 84-73

Avramovic trascina una concreta OJM contro Sassari: 84-73

0
Avramovic trascina una concreta OJM contro Sassari: 84-73

Varese – Sfida interessante quella di stasera all’Enerxenia Arena con due filosofie opposte che si scontrano: la seconda miglior difesa, quella di Varese, contro il secondo miglior attacco, quello di Sassari. Sardi che saranno orfani del play Smith, assente anche all’andata, e del tiratore Bamforth che è stato rimpiazzato da McGee e Carter. Varese si presenta al completo e con la necessità di tornare a fare punti in un 2019 finora infelice sul territorio italico. Una gara che Varese ha condotto col giusto piglio dall’inizio alla fine trovando vari protagonisti nelle pieghe di una gara che ha visto tornare Avramovic sui suoi standard. Intensità difensiva per sorreggere i momenti più difficili accompagnati da acume e sagacia nel trovare canestri in campo aperto che hanno indirizzato la gara. Di certo un ottimo segnale lanciato dall’OJM alla vigilia di due turni consecutivi lontano dall’Enerxenia Arena prima della Coppa Italia.

FOTOGALLERY OJM SASSARI381 avra OJM SASSARI386 OJM SASSARI440

LA DIRETTA

Primo quarto
Prima entrata vincente da parte di Avramovic, poi Thomas con una bella virata riporta la gara sulla parità: 2-2 al 1′. E’ ancora il serbo a colpire dopo un’azione corale: palla ricevuta in angolo e tripla del 7-4 al 3′. Panni da autentico trascinatore per Avramovic che segna 7 dei primi 14 punti dell’OJM: tripla di Moore per il 14-8 del 4′. Sassari è molto brava ad attaccare in area con Thomas sempre in evidenza, ma Archie restituisce il maltolto affondando la schiacciata su assist di Scrubb per il 16-12 del 6′. Avramovic è già in doppia cifra al 7′: tripla dal mezzo angolo e 19-14. Sassari non riesce a mandare a buon fine un assedio con ben 3 tiri nella stessa azione e l’ultima sortita dell’OJM non va a buon fine: alla prima pausa è 21-14.

Secondo quarto
Tambone fa tutto da solo: porta su palla e poi si prende un buon tiro da 3 dal palleggio per il 24-14 in apertura per concedere subito il bis: 27-14 all’11’. Polonara dà ossigeno a Sassari, poi una bella palla in post per Cooley che sfrutta il fisico contro Iannuzzi e segna il 28-19 del 13′. OJM in rottura prolungata: parziale di 1-10 coi liberi di Cooley a riportare in scia i sardi sul 28-24 del 14′. Cain toglie le castagne dal fuoco di un attacco asfitttico, ma Varese non riesce a creare un vero vantaggio offensivo da parecchi minuti: 30-26 al 15′. Cain contro Cooley è una lotta che infiamma: botta e risposta col sardo che sportella in area agitando il pubblico di casa. Al 17′ è 36-33. Scrubb attacca proprio Cooley dal palleggio e trova canestro e fallo: 39-33 al 18′. Varese con pazienza e una difesa che costringe Sassari a tirare spesso da fuori costruisce un parziale di 10-0 suggellato dalla bomba di Tambone su assist di Moore: 44-33 al 19′. Cain fa 2/2 ai liberi sull’ultimo assalto mentre Sassari va all’intervallo con un glaciale 3/18 da 3 (17%): 46-33.

Terzo quarto
Inizio di frazione in cui la fanno da padrone gli errori delle due formazioni inframezzati da 4 punti di Varese: 50-33 al 22′. Cooley sblocca Sassari con un tap in e nell’azione successiva è Gentile a segnare dai 6,75 prima della solita, coraggiosa azione di Avramovic che penetra e subisce fallo: 53-38 al 24′. Sassari tiene bene gli 1 vs 1 contenendo per quasi 2′ Varese, poi Salumu penetra e scarica nell’angolo per Natali che non tradisce: bomba e 56-40 al 26′. Varese piazza un fendente notevole con un 1-2 dall’arco firmato Salumu e Moore per il 62-44 del 27′. Sassari si affida a Spissu e ai liberi ricavati da due falli in attacco spesi da Salumu: 66-52 al 28′. Il pepe negli ultimi 90″ è tutto nella coda: prima Carter segna dall’arco su assist di McGee, poi Tambone corre velocemente i 28 metri, tira da 3 e subisce fallo dello stesso Carter. 3/3 ai liberi e 70-55 al 30′.

Quarto quarto
Inizio di marca ospite con Thomas a ribadire con un tap in un parziale di 0-5 che riporta a -10 Sassari: 70-60 al 32′. Al 32′ Salumu cade di schiena dopo un contatto con McGee: il belga esce dal campo. Archie sblocca Varese dalla lunetta, ma l’OJM soffre l’aumentata intensità difensiva dei sardi con azioni che arrivano oltre i 20″ se non anche al 24″: 73-62 al 33′. OJM che trova due punti rapidi in contropiede con Avramovic, poi anche la Dinamo si blocca e al 35′ siamo sul 75-62. Ci pensa McGee a muovere la gara: trovato piedi a terra sull’arco realizza la tripla del 75-65 al 36′. In un quarto dai tanti errori e falli in attacco, Avramovic riceve, palleggia dentro l’arco e tira: 77-65 al 37′. Tambone bypassa il mastodontico Cooley e segna in entrata il 79-67 del 38′. Avramovic prima in penetrazione, poi Scrubb con la rubata più contropiede dell’83-70 e a – 84″ Varese è vicinissima al successo. Gentile segna, però, la tripla del -11 a -14″ che impatta esattamente la differenza canestri con il 71-60 dell’andata: time out di Caja. Per ben 3 volte i biancorossi falliscono il +13 e la situazione degli scontri diretti resta in perfetta parità.

Tabellino
Openjobmetis Varese – Banco di Sardegna Sassari 84-73 (21-14, 46-33, 70-55)
Varese: Archie 4 (1/4, 0/3), Avramovic 23 (6/11, 2/5), Gatto ne, Iannuzzi, Natali 5 (0/1, 1/2), Salumu 6 (1/2, 1/2), Scrubb 9 (4/5, 0/4), Verri ne, Tambone 14 (1/4, 3/4), Cain 12 (2/6), Ferrero (0/1, 0/1), Moore 11 (1/3, 2/5). Allenatore: Caja.
Sassari: Spissu 7 (1/5 da 3), McGee 8 (2/5, 1/7), Carter 16 (3/7, 2/5), Devecchi (0/2 da 3), Magro 2 81/1), Pierre ne, Gentile 13 (2/2, 3/8), Thomas 12 (5/8, 0/1), Polonara 3 (1/4 da 3), Diop ne, Cooley 12 (5/12). Allenatore: Esposito.
Arbitri: Sahin, Paglialunga, Di Francesco.

Matteo Gallo

– LE PAGELLE

– SALA STAMPA

– RISULTATI E CLASSIFICA