Lo aveva promesso subito il 28 marzo, giorno della scomparsa, e ora è realtà. Parliamo del torneo giovanile per ricordare il compianto, e indimenticabile, Matteo Guarda, storico segretario dell’Union Villa Cassano prematuramente scomparso.
Il vice presidente e deus ex machina del settore giovanile ha promosso un torneo, che si svolgerà dall’1 al 3 novembre in via Piave, casa dei giovanissimi rossoblu. La manifestazione vedrà in campo i nati nel 2010 e 2011, ovvero Pulcini e Primi calci. Al torneo sono state invitate a prendere parte le squadre di Novara, Pro Patria, Pro Sesto, Monza, Varesina, Alcione, Sparta Novara e Vis Nova.

Matteo GuardaSe il presidente Luigi Ielmini sottolinea che “anche il nostro Matteo, dal suo luogo di riposo terreno, grazie alla sensibilità del sindaco di Cassano Magnago, Nicola Poliseno, potrà vedere le partite”, il vice Gigi Buraschi va oltre: “Matteo era più di un segretario e più di un Amico e metto volutamente la A maiuscola – sottolinea il vice presidente Gigi Buraschi – e la partecipazione di cordoglio dei nostri ragazzi, dal capitano della Prima Squadra al più giovane del nostro settore giovanile, come pure dei tecnici, delle famiglie di tutti, ha dimostrato quanto Matteo, con il suo silenzioso lavoro, ricordato anche dal presidente Ielmini, che lo considerava un fratello, e dai figli, in particolare da Stefano, come lui nel mondo del calcio. Avevamo pensato subito a ricordarlo con un torneo – aggiunge – e di farlo con uno per i giovani, cui lui teneva tanto. E ora la promessa la manteniamo, come sempre nella famiglia Union Villa Cassano. E speriamo che siano in tanti a venire sugli spalti, per ricordare il nostro Matteo e farlo con quel suo tifo sempre positivo e mai sopra le righe che dovremmo imparare tutti a mettere in pratica”
“Si tratta di un momento molto importante per la nostra società-famiglia – rimarca il direttore generale Sandro Tognola – e cureremo ogni dettaglio della manifestazione come avrebbe fatto, anche se forse lui in questo aveva una precisione inarrivabile, il nostro indimenticabile Matteo”.

[email protected]