20 C
Comune di Varese
Home Città di Varese Stadio indisponibile, società al bivio. La Scuola Calcio sospende l’attività

Stadio indisponibile, società al bivio. La Scuola Calcio sospende l’attività

0
Stadio indisponibile, società al bivio. La Scuola Calcio sospende l’attività

In attesa del passaggio di consegne da Benecchi a Fadani, inizia una settimana di ulteriore attesa in casa Varese dove urge una riorganizzazione. Oggi l’oramai ex presidente Benecchi incontrerà l’avvocato imprenditore cinematografico Fadani e la firma per il passaggio di quote è stata annunciata per domani. Il nuovo numero uno sarebbe pronto a iniziare una riorganizzazione interna della società a partire da venerdì. Prima di qualsiasi mossa, Fadani e il suo gruppo dovrà essere in grado di sistemare le pendenze più impellenti: al primo posto c’è il solito debito con l’A2a (ex Aspem) per la fornitura dell’acqua allo stadio che è staccata da diverse settimane. Da oggi allo stadio mancano anche luce e gas. Per questo motivo è stata momentaneamente sospesa l’attività della Scuola Calcio che riprenderà martedì prossimo, 15 gennaio. “Mi auguro che finalmente si trovi una soluzione che ci consenta di lavorare senza patemi” il messaggio fatto circolare dal responsabile Marco Caccianiga. Sul fronte Scuola Calcio, inoltre, da metà gennaio dovrebbero essere di nuovo disponibili i kit.

Tornando al riallaccio dell’acqua, è comunque necessario prima di domenica prossima, 13 gennaio, data in cui il Varese riprende il campionato, dopo la sosta invernale, ospitando a Masnago il Verbano nella prima giornata del girone di ritorno.
Fadani dovrà poi subito mettere una grossa pezza alle famose vertenze che, se non saldate, rischiano di diventare una vera e propria mannaia per la squadra. Si tratta di circa 130mila euro che il Varese deve a 14 ex giocatori e dirigenti della passata stagione. Le scadenze sono fissate per il 19 e 20 gennaio.

Elisa Cascioli