Home UYBA Volley Novità Casalmaggiore: Skorupa, Kakolewska, Carcaces, occhio a quelle tre

Novità Casalmaggiore: Skorupa, Kakolewska, Carcaces, occhio a quelle tre

0
Novità Casalmaggiore: Skorupa, Kakolewska, Carcaces, occhio a quelle tre

In mezzo alla finale di Coppa Cev (dopo il 3-0 dell’andata, la UYBA può mettere le mani sulla coppa martedì sera alle ore 20.30 al Palayamamay), Gennari e compagne affrontano sabato sera alle ore 20.30 a Busto Arsizio la VBC èpiù Pomì Casalmaggiore per una sfida delicatissima in chiave miglior piazzamento per i playoff. I giochi sono più aperti che mai e ogni punto vale oro, soprattutto in uno scontro diretto come quello che andrà in scena al Palayamamay e in una giornata che vede Monza, altra contendente al quarto posto, osservare un turno di riposo. Una vittoria da tre punti consentirebbe alle farfalle di sperare ancora nel quarto posto che, altrimenti, si allontanerebbe non di poco.

Se la UYBA ha 42 punti e occupa la quinta piazza a -3 da Monza, Casalmaggiore ha 40 punti ed è sesta. Con un successo in viale Gabardi, le casalasche opererebbero il sorpasso e farebbero scivolare le biancorosse indietro di una posizione. Contrariamente, sarebbe la UYBA a gongolare e a doversi giocare il testa a testa con Monza per una griglia playoff migliore nell’ultimo turno (sabato 30 marzo) in casa della capolista Conegliano che potrebbe essere almeno un po’ distratta dalla Champions League. Questi calcoli, tuttavia, al momento sono prematuri e ciò che davvero conta sarà il successo.

Busto e Casalmaggiore si sono già incrociate tre volte in stagione. In campionato, il giorno di Santo Stefano, sono state le rosa ad imporsi piuttosto facilmente contro una UYBA sottotono. Nel doppio confronto dei quarti di finale di Coppa Italia, invece, sono state le farfalle a guadagnarsi l’accesso alla semifinale contro Novara grazie ad un doppio e convincente 3-1.
Rispetto a quei match, tuttavia, Casalmaggiore si presenta molto diversa: l’opposto Rahimova ha salutato la truppa a fine gennaio e in regia è arrivata l’esperta Skorupa che dovrebbe essere preferita a Pincerato. Opposto sarà una tra Gray (canadese classe ’94) e l’americana Cuttino, al centro ci saranno l’ex Arrighetti e Kakolewska, in banda Caterina Bosetti e Carcaces, libero l’altra ex Spirito.

Casalmaggiore è nella media per attacchi, ricezioni perfette e per numero di ace messi a segno (99 con la UYBA a 105), mentre spicca per muri (205, terzo posto dietro a Scandicci e Conegliano). In particolare, Kakolewska guida la speciale classifica insieme a Olivotto di Bergamo con 61 blocks e, secondo le medie, è la seconda migliore centrale dell’intero campionato alle spalle di Danesi. Arrighetti, l’ex di turno, la segue a ruota al settimo posto, mentre la prima delle centrali delle farfalle è Bonifacio, quattordicesima. La più prolifica della squadra quanto a punti è la cubana Carcaces con 288 punti che è pericolosa anche al servizio, mentre Caterina Bosetti è una preziosa arma in attacco e in ricezione.

Nell’ultimo periodo, Casalmaggiore è stata nettamente sconfitta in casa (1-3) contro Monza, ma si è rifatta, seppure a fatica, settimana scorsa contro un mai domo Club Italia, superato in cinque set. In trasferta le casalasche non perdono dal 27 gennaio a Cuneo (3-1), mentre tra le mura amiche il risultato più prestigioso è il successo per 3-1 contro Scandicci del 10 febbraio.

IL CAMMINO DI CASALMAGGIORE

Laura Paganini
(foto Facebook VBC èpiù Pomì Casalmaggiore)