Il settimo annuncio ufficiale (e la quarta novità) vede entrare nella grande famiglia delle Cocche un laterale che conosce già la categoria: in arrivo da Baronissi, squadra con cui ha disputato l’ultimo campionato di A2, Aurora Pistolesi rinforza la batteria di schiacciatrici a disposizione del team biancorosso.

Aurora è una toscana doc: nata a Firenze 20 anni fa e cresciuta a Signa, ha cominciato ad affacciarsi al mondo del volley a pochi passi da casa, presso il Volley Club Le Signe. La seconda tappa del suo viaggio pallavolistico arriva già a 13 anni e la separa dalla sua terra natia: un torneo giocato da protagonista a Riva del Garda la mette nel mirino della Scuola di Pallavolo Anderlini Modena, una delle società italiane più importanti e blasonate a livello giovanile, e la giovane schiacciatrice si trasferisce in Emilia nel 2012. Aggregata da subito al gruppo delle Under 16, il quale ha costituito il nucleo della Serie D, Aurora convince e aiuta la squadra modenese a conquistare diversi titoli regionali; dopo sole due stagioni, e da appena quindicenne, entra a far parte del gruppo impegnato in Serie B2. Al termine della stessa annata, l’atleta toscana viene convocata nella rappresentativa nazionale dell’European Youth Olympic Festival in Georgia e conquista il bronzo dopo aver battuto la nazionale belga.
La terza fermata della sua avventura non la spinge lontano per quel che riguarda i chilometri percorsi, ma la fa volare addirittura nel paradiso della Serie A1: la Liu-Jo Nordmeccanica Modena chiude il reparto con il suo arrivo, ed Aurora si ritrova ad “apprendere” il mestiere direttamente da compagne del calibro di Barun, Caterina Bosetti, Montano e Pietersen. Accumulati esperienza e primi punti (39) in massima serie, la schiacciatrice sceglie di accasarsi alla P2P Givova Baronissi: nel team salernitano trova da subito spazio e viene chiamata in causa spesso e volentieri dalla palleggiatrice Stefania Dall’Igna. Il suo servizio insidioso la aiuta per due volte a raggiungere un season-high di 19 punti; Baronissi sfiora la pool promozione e poi ottiene un’agevole salvezza, la stagione di Aurora termina però il 3 marzo a Montecchio a causa di un infortunio al ginocchio.

Curata dalle sapienti mani del medico sociale Nadia Brogioli e completamente ristabilita dallo stop, il giovane posto 4 toscano potrà finalmente mettere a disposizione della società biancorossa tutto il suo talento.

[email protected]