Grande soddisfazione per Federica Cesarini (Fiamme Oro-Gavirate), che oggi si è messa al collo la medaglia d’oro agli Europei che si sono chiusi in Svizzera. La varesina, infatti, è giunta al traguardo del singolo femminile pesi leggeri prima di tutte le altre avversarie, ma non solo. Cesarini ha fatto registrare il tempo di 7.32.45, ossia il nuovo record dei Campionati Europei del singolo pielle femminile che resisteva dall’edizione 2014 di Belgrado, quando la greca Aikaterini Nikolaidu fermò il cronometro a 7.33.12, 67 centesimi in più di quanto non abbia fatto oggi Federica.
cesarini singolo pesi leggeri europei by perna“Non mi aspettavo proprio che questa gara sarebbe andata così, avevo contro l’olandese che è sempre stata sul doppio leggero olandese, ha preso molte medaglie in campo internazionale ed è anche una fortissima singolista. Un’atleta capace che fino a oggi, ogni volta che l’avevo incontrata, mi aveva battuta. Oggi però è andata diversamente. E’ stato un anno travagliato e un po’ anche di riflessione, sapevo che non avevo nulla da perdere e che la mia felicità non dipendeva più dal risultato, bensì dalla consapevolezza di poter continuare a remare. Ho passato tutto l’inverno infatti con un problema al ginocchio che mi ha afflitto non poco, e anche per questo oggi è andata benissimo. Sono partita tranquilla e sono stata lucida per tutto il percorso, fredda. Ho puntato tutto su una buona partenza e sul tenere la barca veloce senza fare troppi sforzi la prima parte, per poi partire dopo i mille metri e provare a vincere. Come tattica, alla luce della vittoria, è stata azzeccata. Mando un saluto speciale a tutta la mia famiglia, che oggi purtroppo non è qui perché si sta sposando mio fratello Matteo, al quale spero di aver fatto il regalo più bello”.

Il doppio pesi leggeri di Valentina Rodini e della siciliana trapiantata a Galliate Lombardo Giulia Mignemi si è piazzato sesto nella finale A vinta dalla Bielorussia.
Nono posto nella finale B, infine, per la bustocca Sara Bertolasi e per le sue compagne del quattro senza femminile Alessandra Patelli (SC Padova), Giorgia Pelacchi (SC Lario) e Laura Meriano (Carabinieri/SC Garda Salò).

[email protected]