Home UYBA Volley Coppa Cev – Farfalle ai quarti di finale: 3-1 al Graz

Coppa Cev – Farfalle ai quarti di finale: 3-1 al Graz

0
Coppa Cev – Farfalle ai quarti di finale: 3-1 al Graz

BUSTO ARSIZIO – La UYBA sbriga la pratica qualificazione ai quarti di finale di Coppa Cev dove incrocerà le francesi del Mulhouse con andata al Palayamamay (5-7 febbraio) e ritorno in trasferta (12-14 febbraio). Dopo la vittoria in tre set in Austria, contro il Graz Busto si prende i due set che le servivano per staccare il pass per i quarti e, seppure concedendo il terzo set alle avversarie, vince il match per 3-1 (25-15, 25-12, 23-25, 25-22).
Ora Gennari e socie potranno godersi due giorni di completo riposo prima di tornare ad allenarsi e a preparare prima la sfida interna contro Chieri (mercoledì prossimo al Palayamamay alle ore 20.30) e poi la semifinale di Coppa Italia contro Novara in programma a Verona sabato 2 febbraio alle ore 18 (qui le info sui biglietti).

I SESTETTI – Coach Mencarelli non può schierare il neo acquisto Samadan, utilizzabile solo in campionato e Coppa Italia. Il sestetto titolare è composto da Orro in regia, Piani opposto, Berti e Botezat al centro, Gennari e Meijners in banda e Leonardi libero. Graz risponde con Witsch al palleggio in diagonale con Ehrhart, al centro Nesimovic e Dumphart, in banda Dorfler e Konrad e Oberhauser libero.

LA DIRETTA

QUARTO SET – Graz riparte convinto anche nel quarto set, mentre lo è molto meno la UYBA (4-5) che va sotto di due punti (6-8) quando Berti e poi Meijners sono murate una dopo l’altra. Sul 7-9 Mencarelli inserisce di nuovo Orro in regia al posto di Cumino e, dopo essere scivolate sul -4, Meijners riporta a contatto le farfalle con l’ace del 10-12. Il tutto è vanificato in un attimo e Radl è autrice dell’ace dell’11-15. Dall’altra parte Berti e l’ace di Piani danno la scossa (13-15), il muro di Meijners vale il -1 del 15-16, ma l’aggancio tanto sperato non arriva a causa di troppe imprecisioni, errori e murate subite (16-19). Meijners è ancora ottima in battuta (19-20), Herbots non perdona (20-21) e la schiacciata in rete di Dumphart porta al 21-21. Il sorpasso è servito con il muro di Berti (22-21) e confermato da Piani (23-21). La UYBA, dunque, archivia la pratica e il match con il punto finale del 25-22 di Piani direttamente dal servizio.

TERZO SET – Mencarelli conferma in regia Cumino ed Herbots in posto quattro insieme a Meijners. La partenza di set è tutta in favore del Graz che, approfittando anche di una serie di imprecisioni nella metà campo bustocca, vola addirittura sul 2-8 costringendo coach Mencarelli a chiamare time out. Piani inizia la risalita (3-9) che prosegue con Botezat in attacco (5-10) e a muro (6-10) ma che in questa fase non riesce a completarsi per qualche errore di troppo (8-15). La UYBA ci riprova (10-15, muro di Botezat), ma non con troppa convinzione, quella che invece ora ha il Graz (11-18). I punti di Meijerns e Botezat rimettono in corsa le biancorosse (14-18) che poi però sono imprecise e scivolano ancora sotto (17-22). Sul 20-23 la battuta sbagliata di Piani dà il primo set ball a Graz (21-24) che ne spreca tre (23-24, muro di Botezat) chiude al quarto sul 23-25.
Statistiche set: 4 punti per Herbots, Meijners e Botezat, 5 per l’austriaca Nisimovic.

SECONDO SET – La UYBA parte bene e punge in battuta (ace di Orro) e in attacco scavando subito un margine considerevole (8-3, Gennari). Berti si accende e sigla il suo primo punto di serata (9-5) riprendendosi immediatamente per l’11-6 dopo il quale Mencarelli inserisce Herbots in battuta (la sua traiettoria è lunga). Graz si rifà sotto con qualche errore biancorosso e con il servizio vincente di Dörfler (12-10), ma viene ricacciato indietro da Piani e dalle imprecisioni delle austriache stesse (15-10). Le residue resistenze ospiti vengono spazzate via dall’ottimo turno in battuta di Meijners che firma tre ace ravvicinati (20-11). Sul 20-12 Orro lascia il posto in regia a Cumino che apparecchia subito la tavola per Piani e per il suo 21-12. Tutto facile, dunque, per la UYBA fino all’invasione del Graz che vale il 25-12 e la matematica qualificazione ai quarti di finale di Coppa Cev contro il Mulhouse.
Statistiche set: 6 punti per Piani, la migliore delle farfalle con l’80% in attacco e 2 muri. A seguire Meijners e Botezat con 4 punti e Berti con 3.

PRIMO SET – L’avvio di gara è estremamente equilibrato (5-5) e il pallone europeo crea qualche grattacapo alla ricezione biancorossa. Le squadre viaggiano appaiate fino all’8-8 quando la UYBA piazza il primo break di serata con l’ace di Piani e il punto di Gennari (10-8). Sbloccata la situazione, le farfalle volano sul +4 approfittando di un errore delle austriache e di un punto di Orro, abile a mettere a terra una palla vagante a fil di rete (13-9). Al ritorno in campo dopo il time out chiamato dalle ospiti, Piani è autrice del muro del 14-9. Meijners si fa vedere per il 17-10 e si ripete per il 20-11 e Busto viaggia spedita verso la conquista del primo set. A fare calare il sipario sul parziale è capitan Gennari per il 25-15.
Statistiche set: 5 punti per Gennari con l’83% in attacco, 4 per Botezat e 2 muri di Orro.

 

Yamamay E-Work Busto Arsizio – UVC Holding Graz 3-1 (25-15, 25-12, 23-25, 25-22)
Yamamay E-Work Busto Arsizio
: Piani 14, Peruzzo ne, Herbots 10, Grobelna ne, Gennari 5, Cumino, Orro 4, Leonardi (L), Bonifacio ne, Meijners 19, Berti 8, Botezat 12. All. Mencarelli, 2° Musso. Battute errate: .16 Battute vincenti: 11. Muri: 12.
UVC Holding Graz: Schröttner, Dörfler 10, Aichholzer, Dumphart 5, Tuluk, Konrad, Ebster Schwarzenberger, Ehrhart 12, Nesimovic 9, Oberhauser (L), Witsch 2, Radl 11. All. Jesenko. Battute errate: 11. Battute vincenti: 6. Muri: 6.
Arbitri: Niklova – Koiv
Spettatori: 1274. Incasso 4424€

– RISULTATI DELLA GIORNATA
– I COMMENTI
LE PAGELLE

Laura Paganini