Home UYBA Volley Trionfo europeo, la UYBA vince la Coppa Cev – FOTO

Trionfo europeo, la UYBA vince la Coppa Cev – FOTO

0
Trionfo europeo, la UYBA vince la Coppa Cev – FOTO

BUSTO ARSIZIO – In un Palayamamay tutto esaurito e caldissimo, la UYBA vince la terza Coppa Cev della sua storia dopo quella conquistata nel 2010 contro la Stella Rossa Belgrado a Baku e quella a Busto Arsizio del 2012 contro il Galatasaray. Questa volta Gennari e compagne trionfano davanti alle rumene dell’Alba Blaj, battute una settimana fa in casa loro con un netto 3-0 e stasera con un bel 3-1 (25-27, 25-19, 25-23, 25-20).
Dopo un primo set andato alle ospiti ai vantaggi e dopo aver sprecato due set ball, la UYBA torna in partita, si prende agevolmente il secondo parziale ed è autrice della decisiva rimonta del terzo set con Grobelna protagonista dal suo ingresso sul 12-17 per le avversarie. Al 25-23 di Bonifacio la gioia è incontenibile.

LA GARA IN PILLOLE – Nel primo set la UYBA parte lanciata (8-5), prima di essere ripresa dalle rumene e vivere un testa testa lunghissimo interrotto dai punti di Herbots, Bonifacio e Meijners per il 22-19. Sembra fatta, ma l’Alba Blaj si rifà sotto e su un’invasione decisa con il video check si prende il primo set dopo aver annullato due set ball alle padrone di casa (25-27). Nel secondo set le biancorosse di casa tornano in campo decise a rifarsi immediatamente e, infatti, mettono da subito le cose in chiaro (11-6). Il divario lievita (18-8) e si arriva al tranquillo, seppur con qualche set ball annullato di troppo dal Blaj, 25-19 finale. Il terzo set è quello che consegna alla UYBA la terza Coppa Cev della sua storia: le farfalle vanno sotto e, quando sul 12-17, entra Grobelna al posto di Meijners, è lei a dare la svolta al set: i suoi punti e il suo turno al servizio sono letali e consentono alle biancorosse di impattare sul 18-18 e poi di mettere la freccia. Al 25-18 di Bonifacio è tripudio. Il quarto set, giocato solo per le statistiche, è appannaggio ancora della UYBA.

I SESTETTICoach Mencarelli si affida al sestetto composto da Orro in regia, Meijners opposto (l’olandese, straripante sabato contro Casalmaggiore e giocatrice molto esperta, è preferita a Grobelna), Bonifacio e Berti al centro, Gennari ed Herbots in banda e Leonardi libero. L’Alba Blaj risponde con Kitipova in regia e la romena Baciu opposto, al centro la capitana Onyejekwe e la serba Ninkovic, in banda l’americana Newcombe e Lazarevic, libero l’esperta Vujovic.

FOTOGALLERY UYBA-Alba Blaj finale coppa cev by Molinari 14 UYBA-Alba Blaj finale coppa cev by Molinari 15 tifosi adf UYBA-Alba Blaj finale coppa cev by Molinari 34

 

 

LA DIRETTA

QUARTO SET – Mencarelli conferma in campo lo stesso sestetto che ha vinto il set precedente tranne Botezat che prende il posto di Bonifacio. E la UYBA, che vuole chiudere in fretta la pratica e godersi la premiazione e l’affetto del suo pubblico, spinge sull’acceleratore (13-9). Il divario aumenta (18-10), poi Blaj prova la rimonta ma il match si chiude sul 25-20. Può così iniziare la tanto attesa festa biancorossa.

TERZO SET – L’inizio di terzo set è molto equilibrato ma l’Alba Blaj prende subito coraggio e iniziativa; in particolare, si fa sentire bene a muro e blocca Gennari e poi Meijners portandosi sul 5-8 che consiglia a Mencarelli di spendere il time out. Al ritorno in campo la mancina Zhidkova crea qualche grattacapo (5-9) e l’ace di Onyejekwe lancia le rumene sul 6-11. Berti accorcia il divario (8-12), Newcombe non perdona (9-15) ma lo stesso fa Herbots che in pipe dà ossigeno alle farfalle (12-16) facendo correre ai ripari coach Zakoc. Sul 12-17 entra Grobelna al posto di Meijners e la numero 5 si fa subito vedere con il punto del 13-17. Berti mura (14-17), Grobelna si ripete (15-18) e la UYBA rimane in scia con Gennari (16-18). L’ace di Grobelna vale il 17-18 e la pipe di Herbots infiamma il Palayamamay per l’aggancio sul 18-18. Il turno in battuta di Grobelna continua ad essere letale ed è proprio la belga a firmare l’ace del 19-18. Gennari è brava (20-18) ma Blaj non molla (20-20) e sorpassa sul tentativo out di Gerbots (22-23); Mencarelli chiama così il time out. Herbots opera il sorpasso (23-22), Onyejekwe sbaglia (24-23) e il tocco sottorete di Bonifacio consegna a Busto la Coppa Cev (25-23).
Statistiche set: 7 punti per Herbots che è la piazza prolifica della UYBA con il 50% in attacco. Ingresso scintillante per Grobelna, autrice di 2 ace e il 67% in attacco. Dall’altra parte 5 punti per Onyejekwe e 4 per Zhidkova.

SECONDO SET – Dopo un avvio incerto, la schiacciata di Herbots e il suo ace, a dire la verità molto fortunato, danno il primo break alla UYBA (5-3) che è entrata in campo molto concentrata. Il punto di Gennari e uno a muro costringono il coach avversario a spendere il primo time out (7-3). Il divario non diminuisce, anzi: Meijners a muro e poi Gennari spingono la UYBA sul +5 dell’11-6 facendo gioire il Palayamamay. Busto doppia il Blaj con una scatenata Herbots (14-7) e subito dopo Orro si fa sentire a muro (15-7). Al ritorno dal time out, l’allenatore ospite rimescola le carte ma la sua squadra sembra intimidita e non riesce a ritrovare il bandolo della matassa commettendo anche parecchi errori; le farfalle, dall’altra parte, sono sicurissime e non permettono più a Blaj di rifarsi sotto (18-8). Bonifacio a muro conferma il +10 (20-10) e il set scivola via, seppur con qualche sussulto nel finale per i tanti set ball sprecati, verso il 25-19 che rilancia le biancorosse. Ora manca un solo set a conquistare la Coppa Cev.
Statistiche set: 5 punti per Herbots (50% in attacco e un ace) seguita dai 3 di Gennari, Berti e Meijners. Dall’altra parte 4 punti per Zhidkova subentrata in corsa.

PRIMO SET – Il primo scambio della finale è lunghissimo e sorride alla UYBA (1-0) che, con il pallonetto di Bonifacio, scava il primo break della gara (3-1). Le ospiti rientrano (5-5), ma con un altro scatto le biancorosse fanno gioire il pubblico di casa: Gennari, Herbots con un ace e un errore rumeno danno l’8-5. A far tornare in corsa l’Alba Blaj è il turno al servizio di Lazarevic che prima riporta sotto le sue (9-8) e poi dà il primo vantaggio (9-10). Al secondo ace consecutivo, il terzo in quattro battute, sul 9-11 coach Mencarelli chiama time out. Al ritorno in campo Baciu sbaglia e poi è fermata a muro da Bonifacio per l’11-11 su cui coach Zakoc ferma il gioco. Meijners rimette la testa avanti (12-11), ma poi è murata (12-13) ed Herbots riporta la UYBA in parità (13-13). La parte centrale del set è molto equilibrata (15-15 Gennari, 18-18 Berti) e il testa a testa è rotto dai due punti di Herbots e Bonifacio per il 21-19. Il time out dell’allenatore ospite non consente di spezzare il ritmo alle farfalle che confezionano il bellissimo punto in diagonale con Meijners (22-19). Poi, però, si perdono e con la murata su Herbots incassano il 22-22 che fa arrabbiare Mencarelli che chiama subito un time out. L’ace fortunatissimo della neo entrata Aleksic dà il 22-23 dopo il quale si assiste ad una veemente reazione della UYBA e di Herbots in particolare che piazza due punti consecutivi (24-23). Meijners mette a segno il punto del secondo set ball (25-24), annullato di nuovo con la murata sulla stessa olandese. Onyejekwe firma il 25-26 e l’invasione (verificata con il videocheck) consegna il primo set alle rumene (25-27).
Statistiche set: 7 punti per Meijners con 1 muro, 1 ace e il 28% in attacco, seguita dai 4 di Bonifacio ed Herbots. Per le avversarie 5 punti di Newcombe e Lazarevic.

 

Unet E-Work Busto Arsizio – CSM Volei Alba BLAJ 3-1 (25-27, 25-19, 25-23, 25-20)
Yamamay E-Work Busto Arsizio
: Piani ne, Peruzzo ne, Herbots 22, Grobelna 9, Gennari 12, Cumino ne, Orro 3, Leonardi (L), Bonifacio 9, Meijners, 12 Berti 10, Botezat 2. All. Mencarelli. Battute errate: 13. Battute vincenti: 4. Muri: 19.
CSM Volei Alba BLAJ: Baciu 9, Aleksic 4, Ninkovic 5, Lazarevic 10, Newcombe 8, Kitipova 4, Rus 5, Zhidkova 10, Karakasheva 4, Cirovic, Vujovic (L), Delros (L2), Onyejekwe 8. All. Zakoc, 2° Ban. Battute errate: 11. Battute vincenti: 7. Muri: 12.
Arbitri: Marie-Catherine Boulanger (BEL) – Olga Zakharova (RUS).

LE PAGELLE
I COMMENTI
IL VIDEO RACCONTO DELLA SERATA
– LE DEDICHE
LA FOTOGALLERY

Laura Paganini