Tra i nove temi all’ordine del giorno del Consiglio Comunale di Varese convocato per stasera, giovedì 24 gennaio alle 20.45, spicca il confermento della cittadinanza onoraria a Meo Sacchetti, ex cestista della Pallacanestro Varese per otto lunghe stagioni dal 1984 al 1991. L’attuale coach di Cremona e della Nazionale Italiana di Pallacanestro, membro anche dell’Italia Basket Hall of Fame, da stasera sarà a tutti gli effetti un varesino. Un giusto tributo alla sua carriera che hanno voluto dare il sindaco Davide Galimberti e l’assessore allo sport Dino De Simone. Un riconoscimento per esprimere gratitudine verso il profilo umano di uno dei personaggi più amati del basket.
Dopo quelle di Gianmarco Pozzecco e Dino Meneghin, si tratta della la terza cittadinanza onoraria conferita dall’attuale amministrazione a personaggi che hanno reso grande il basket varesino. 

La consegna ufficiale della pergamena avverrà prossimamente. Sacchetti farà tappa a Varese con l’Italbasket che per la prima volta nella storia giocherà una partita ufficiale al Palazzetto di Masnago. Appuntamento venerdì 22 febbraio contro l’Ungheria. Una gara decisiva che, in caso di vittoria, permetterebbe di staccare il pass per i Mondiali di settembre in Cina.

Sui nostri canali presto sarà trasmesso anche uno speciale dedicato proprio al coach Meo Sacchetti, al suo legame con Varese e anche con il buon cibo. Una lunga intervista in cui si racconta dentro e fuori il parquet.

[email protected]