Il derby è sempre il derby: domani sera (sabato) alle ore 20.30 l’Enerxenia Arena si riempirà per quello contro l’Olimpia Milano capolista ma non nel suo periodo migliore. La Pallacanestro Varese, reduce dal ko contro Torino di domenica scorsa e da quello pesante interno nella semifinale di FIBA Europe Cup, prova a riscattarsi proprio in una delle partite più sentite dai tifosi e da tutta Varese.

Coach Attilio Caja presenta così la super sfida: “Affrontiamo Milano, squadra che rappresenta l’eccellenza del nostro basket non solo per la sua posizione in LBA, ma anche per quello che ha fatto in Europa, disputando una Eurolega di alto livello in cui è mancata solo la ciliegina sulla torta rappresentata dal passaggio alla fase finale. Se pensiamo che affronteremo una formazione che ha vinto ad Atene contro il Panathinaikos e l’Olympiakos, non dico che dobbiamo essere spaventati, ma almeno che dobbiamo essere consapevoli che ci troviamo di fronte ad una montagna difficile da scalare. Il bello dello sport, però, è che si parte sempre sullo 0-0 e che le partite, comunque, bisogna giocarle“.
Fa poi un passo indietro: “Siamo dispiaciuti per come è andato il match di mercoledì in FIBA Europe Cup contro Würzburg, in particolare per i tifosi che non hanno visto in campo la “solita” Varese. Domani sera, di fronte a quella che sarà un’ottima cornice di pubblico, faremo di tutto per fare la nostra miglior gara. Contro una squadra come l’Olimpia sappiamo che dare il 100% sul parquet potrebbe non essere sufficiente, però, con il massimo rispetto per gli avversari, abbiamo una grande consapevolezza del campionato che stiamo facendo e del fatto che abbiamo disputato delle ottime partite. Sono convinto che tutti i ragazzi abbiano voglia di far bene e che ce la metteranno tutta per far sì che la gente che verrà alla Enerxenia Arena sarà soddisfatta di aver visto la sua squadra essersi battuta al meglio delle proprie possibilità“.

PROGRAMMA E CLASSIFICA

[email protected]
(foto Facebook Olimpia Milano)