SARONNO – Tanta carne al fuoco nella sezione arbitri di Saronno, che inizia ufficialmente la sua stagione sportiva il 6-7-8 settembre prossimo con il raduno degli associati a Ponte, Valtellina, per la preparazione. “Seguirà, poi – dicono i dirigenti arbitrali – una lezione tecnica il 9 settembre all’Aldo Moro, in cui verrà letta e studiata la circolare numero 1, che è molto complessa”.

Al raduno parteciperanno circa 25 ragazzi, ma tutti gli arbitri, dall’inizio di luglio, stanno facendo la preparazione al centro sportivo di Rovello Porro. “Attualmente fanno parte della nostra sezione 106 persone – dicono i dirigenti – tra cui arbitri, assistenti, osservatori e arbitri benemeriti”. La sezione di Saronno può godere di personaggi con cariche importanti: Stefano Gianotti (designatore arbitrale), Alessandro Pizzi (presidente regionale), Gregorio Dall’Aglio (designatore categoria Promozione), Alessandro Caleffati (assistente alla CAN D), Davide Rosio (presidente della sezione e rappresentante di tutti i presidenti della Lombardia in ambito nazionale).

La sezione di Saronno è aperta ogni lunedì sera soprattutto durante il periodo dei corsi arbitri, che sono gratuiti, e sono due, uno a ottobre e uno ad aprile che servono a rimpolpare la sezione. Tante le attività organizzate dalla sezione: collaborazione con le scuole e riunioni con le società, tra tutte.

Per quanto riguarda le donne, sono tre quelle che ricoprono ruoli importanti: Luigina Lavia, osservatore; Chiara Coldilana, arbitro regionale nel campionato di calcio a 5; Martina Mercandalli, di soli 16 anni, che si sta distinguendo nelle partite del settore giovanile.

[email protected]