Il Cassano Hc torna a casa con l’amaro in bocca dalla trasferta con Pressano: il pareggio, 22-22, sul fil di sirena da parte dei padroni di casa, consegna un punto a testa in classifica.

Le aspettative non hanno deluso la realtà: ci si aspettava una gara avvincente contro il team trentino guidato dal nuovo coach Neven Andreasic e così é stato. I detentori della Coppa Italia hanno sfoggiato tutte le loro armi per contrastare la giovane e caparbia squadra di mister Kolec.

Il pareggio, a fine gara, non ha consegnato la vittoria a nessuna delle due formazioni, ma ha comunque dato modo, ad entrambe, di tirare fuori il meglio e di comprendere che ci sono ancora ampi margini di miglioramento.

Subito dopo la gara mister Kolec dichiara: “Faccio i complimenti ai miei ragazzi. Sono stati dei leoni e si meritavano la vittoria. Dobbiamo capire che in queste partite certi dettagli fanno la differenza tra vincere e perdere”.

LA PARTITA.

Apre Cassano le danze della prima gara di campionato al Palavis e dopo 12′, sono gli amaranto a fare bene, 2-5. Ma per poco, bastano poche disattenzioni, ed i gialloneri sono già ad un passo dal pareggio, 4-5 a 15′, 5-5 a 17′.

Doppio due minuti, fuori Fantinato e Scisci a 22′, ma questa inferiorità non scalfisce assolutamente gli amaranto che come carriarmati, procedono nella loro avanzata, 9-9 a 26′. Da segnalare la forma di Ilic, tra i pali, fondamentale in frangenti determinanti. Il primo tempo termina 10-11. 

Il secondo tempo si caratterizza per un incessante botta e risposta tra le due formazioni, non si può stare tranquilli. Cassano segna e Pressano risponde, 16-16 a 42′.

Cassano spreca la grande occasione che si palesa al 51′ con la doppia superiorità, troppa fretta e troppa foga, tutto fermo sul 19-19.

La Mendola e compagni fanno bene, annientano la fase offensiva del Pressano e allungano sul +2, 20-22. Monciardini tra i pali, strepitoso, aiuta i compagni nella fase difensiva. La battaglia è ancora aperta. Pressano accorcia sul 21-22, mancano 34 secondi al termine, palla in mano agli amaranto che non la piazzano in rete. Pressano su riversa in attacco e, al suono della sirena, è Dedovic a bucare la difesa amaranto con un potente tiro in doppio appoggio, fissando il punteggio sul pareggio, 22 pari.

Risultati 1^ giornata – serie A1 maschile

Fondi – Sassari 25-26

Siena – Brixen 31-28

Gaeta – Trieste 24-22

Conversano – Cologne 42-26

Fasano – Merano 29-32

Pressano – Cassano 22-22

Bolzano – Eppan posticipo 11 settembre

Federica Scutellà

(foto Peo Moroni) 

 

 

 

 

Articolo precedenteLa Castellanzese cade con la Caratese 1-2. Le pagelle dei neroverdi
Articolo successivoFutura Volley, buona la prima amichevole