Sabato l’Accademia Scherma Gallaratese ha partecipato al trofeo prime lame a Vicenza e Alice Macchi, sempre più una certezza della società, per il secondo anno consecutivo conquista l’oro.

Al Trofeo Ferrante a Monguzzo, invece, apre le danze Carlo La Penna al suo esordio alle gare e supera il girone con determinazione e mostrando di essere un vero fiorettista. Cede al primo turno di diretta per l’emozione ma il suo debutto è ottimo soprattutto a livello mentale .
Nella categoria ragazzi/allievi, Tiago Albino mostra netti miglioramenti che fanno ben sperare in vista della nazionale a Treviso. Filippo Galli e Salvatore Calì si dimostrano ancora una volta ai vertici di categoria: Filippo cede nell’assalto valevole per il podio mostrando sicurezza e talento, Salvatore ottiene un grandissimo oro e finalmente si rende consapevole delle sue potenzialità.
Nella categoria open Rebecca Bonardi e Wendy Testa superano molto bene il girone facendo vedere grandi miglioramenti dovuti all’ottimo lavoro in palestra, ma non accedono alle prime otto posizioni in assalti piuttosto alla portata.

Nella giornata di domenica scendono per primi in pedana le prime lame a squadre con Alessandro Cortelezzi, Jonas Spiller e Ian Zhou. Dopo un buon girone, vincono l’assalto per la top 8 ma sono sconfitti nell’assalto per il podio. Giungono sesti dimostrando voglia, impegno e buone doti.
Nella categoria ragazze/allieve Elisabeth Mantovani e Margherita Aventi cedono per le prime 16 posizioni. Gaia Scaltritti è autrice di una gara fantastica e giunge ottava.
Nella categoria open Tommaso Iovino e Matteo Ricci cedono per i primi 16, mentre Andrea Tamborini non accede agli otto. Il troppo nervosismo di Tommaso e Andrea non ha permesso loro di esprimere la scherma abituale.  Matteo incappa in un forte avversario ma lo affronta alla pari con testa e determinazione, consapevole delle sue potenzialità.