BUSTO ARSIZIOUYBA pressoché perfetta nella super sfida contro Monza: le farfalle superano le brianzole con un secco 3-0 (25-23, 26-24, 25-18) e si tengono stretto il quarto posto in classifica, mettendo su di esso una serissima ipoteca. Le farfalle, anzi, possono ambire anche a qualcosa di più della quarta piazza e possono dare la caccia al terzo posto occupato da Scandicci e distante 4 lunghezze.
Monza si presentava a questa partita in un momento di grande forma fisica e mentale e reduce da quattro vittorie nelle ultime cinque gare, mentre Busto con quattro sconfitte nelle ultime cinque di campionato e con un po’ di stanchezza accumulata ultimamente. Ma ciò sul taraflex non si è visto per niente e Stufi e compagne, dopo aver sofferto il giusto nei primi due set tenendo testa a Monza anche nelle situazioni calde, ha piazzato un magnifico terzo set che ha spento subito le velleità delle brianzole di poter tornare in corsa. Imparato l’errore di mercoledì sera a Bergamo (avanti 2-0 e poi sconfitta 3-2), la UYBA ha chiuso il match e ha conquistato meritatamente il bottino pieno.
Da segnalare l’ottima prova di Bartsch, premiata alla fine MVP grazie ai suoi 18 punti (3 muri e 1 ace) il 48% in attacco. Serata speciale anche per Gennari (14 pesantissimi punti per lei e 56% in attacco), brava anche in seconda linea) e per Diouf che ha messo a terra 15 punti (48%). Ordinata Orro, in crescita Stufi e Berti (3 muri per lei) e molto reattiva in difesa Spirito.
Mercoledì alle ore 15 italiane, la UYBA sarà di nuovo in campo. Sarà di scena a Istanbul, in Turchia, contro l’Eczacibasi Istanbul per l’andata degli ottavi di finale di Coppa Cev. Il ritorno è fissato per giovedì 8 febbraio al Palayamamay (ore 20.30).

I SESTETTI – Mencarelli schiera Orro in regia, Diouf opposto, Stufi e Berti al centro, Bartsch e Gennari in posto quattro e Spirito libero. Monza risponde con Hancock al palleggio, Ortolani opposto, Devetag e Dixon sono le centrali, la tedesca Orthmann e l’ex Havelkova (omaggiata di un mazzo di fiori prima del fischio d’inizio) le schiacciatrici e Arcangeli il libero.

 

LA DIRETTA

TERZO SET – Inizia il set con il piglio giusto la UYBA che ha in Bartsch una miniera di punti. È lei che mura Havelkova (3-2) ed è sempre la statunitense che firma il mani out del 7-4 dopo il quale coach Pedullà chiama time out. Busto non molla la presa, anzi: Orro sente calda Diouf e l’opposto la asseconda con una serie di punti consecutivi (anche un ace) che danno il +5 del 12-7 contro una Monza in grande difficoltà. Se Hancock in battuta riporta a 3 i punti di svantaggio delle brianzole (12-9), la UYBA non trema e allunga con Bartsch (14-10) e conquista il massimo vantaggio con Gennari (18-12). Ortolani e compagne sono in confusione e c’è solo Busto in campo (21-15). Le farfalle si prendono set e tre punti fondamentali con Diouf per il 25-18.

SECONDO SET – L’equilibrio dei primi punti è rotto da Gennari e Bartsch (5-3) e poi da Diouf e Berti che spingono la UYBA fino al 7-4. Monza risponde subito e, con un proficuo turno in battuta di Orthmann, pareggia sul 7-7 con Ortolani. Bartsch e il muro di Berti riportano a due le lunghezze di vantaggio di Busto (11-9) che però incassa l’11-11 con Devetag e Ortolani. Gennari, la fast di Stufi e Bartsch ridanno il +2 alle padrone di casa (15-13) che, tuttavia, soffrono il turno al servizio di Orthmann (Gennari e Spirito si ostacolano e non è la prima volta) e subito dopo quello di Dixon e la stessa Dixon, Devetag e Havelkova ribaltano l’inerzia del set (16-18). Al ritorno in campo dopo il time out chiamato da Mencarelli, Diouf mette a terra il 17-18 e Gennari pareggia i conti sul 18-18 con un abilissimo mani out. Monza si mantiene avanti di 1 fino alla botta di Bartsch per il 22-22 che ridà animo alla UYBA. Il vantaggio biancorosso arriva sul tentativo out di Orthmann (23-22) al quale risponde Ortolani (23-23). Una scatenata Bartsch mura Ortolani (24-23) e l’appena entrata Wilhite manda fuori la battuta (24-24); Bartsch procura un secondo set ball alle bustocche (25-24) ed è la stessa schiacciatrice statunitense a mettere a terra il 26-24 del 2-0.

PRIMO SET – Il primo punto della gara è dell’ex biancorossa Havelkova in pallonetto e la schiacciatrice ceca si ripete anche per l’1-2. La UYBA pareggia sempre i conti anche dopo il primo break ospite sul 4-6 (battuta out di Gennari e fast errata, la seconda, di Stufi): la pipe di Diouf e l’errore di Ortolani danno infatti il 6-6. Dopo aver recuperato lo svantaggio, Bartsch e l’errore di Ortolani danno il +2 del 10-8 alle biancorosse che riescono a conservarlo fino al sorpasso del 13-14 firmato dalla giovane tedesca Orthmann. Busto opera a sua volta il controsorpasso con il secondo muro di serata, questa volta siglato da Bartsch per il 15-14. L’allungo, siglato da Diouf (di sinistro) e Gennari su ricezione lunga di Monza, consiglia a Pedullà di chiamare il primo time out a sua disposizione (18-16). Al ritorno in campo, Berti stampa un muro a Ortolani (19-16), Bartsch in pipe è implacabile (20-16) e le ospiti tornano a fare punto solo per l’errore di Diouf (20-17). Questo sbaglio, però, ridà coraggio alle brianzole che si avvicinano con l’ace di Hancock e la schiacciata in rete di Diouf (20-19) costringendo Mencarelli a fermare il gioco. Il pallonetto di Gennari è provvidenziale (21-19), ma Ortolani impatta subito sul 21-21. La battuta in rete di Devetag e l’errore in attacco di Hortmann consegnano la prima palla set alle farfalle (24-22) che Ortolani annulla (24-23), ma nessuno può nulla sulla schiacciata di Bartsch per il 25-23.

 

Unet E-Work Busto Arsizio – Saugella Team Monza 3-0 (25-23, 26-24, 25-18)
Unet E-Work Busto Arsizio
: Piani ne, Stufi 5, Spirito (L), Gennari 14, Dall’Igna ne, Orro 1, Wilhite, Diouf 15, Bartsch 18, Berti 6, Negretti, Chausheva ne, Botezat ne. All. Mencarelli, 2° Musso. Battute errate: 8. Battute vincenti: 2. Muri: 8.
Saugella Team Monza: Ortolani 13, Orthmann 9, Arcangeli (L), Balbon nei, Dixon 7, Devetag 7, Candi, Begic ne, Bonvicini, Hancock 3, Havelkova 10, Loda, Rastelli ne. All. Pedullà, 2° Parazzoli. Battute errate: 8. Battute vincenti: 3. Muri: 3.
Arbitri: Satanassi-Florian.

 

LEGGI ANCHE:
RISULTATI E CLASSIFICA
– ORRO E SPIRITO: “VITTORIA CHE SERVIVA”
– LE PAGELLE
LA FOTOGALLERY

Laura Paganini
(foto di Ilaria Baldoin)