Tutto in 90 minuti: il Bosto vuole il colpaccio, il Coarezza tifa Sommese

0
19

Ci siamo: novanta minuti per chiudere il lunghissimo girone unico di Terza Categoria varesina. 18 squadre al via, ne sono arrivate 17 causa ritiro in corsa dell’Aurora Premaggio. Il calendario, in ogni caso, ha dovuto prevedere 34 giornate, tenendo impegnate le squadre da settembre a metà maggio. L’unica già in vacanza è la Pro Cittiglio, che ha in programma il turno di riposo e ha dunque chiuso settimana scorsa il suo campionato.

Finale anticipata per il Bosto, che si gioca sabato sera alle 20.00 la possibilità di salire in Seconda Categoria senza passare dai Playoff. Serve un successo anche se l’avversaria si chiama Sommese, la squadra che ha conquistato settimana scorsa la vittoria del campionato. La Sommese è imbattuta in stagione (25 vittorie e 6 pareggi), il Bosto ha praticamente sempre vinto in casa (14 vittorie e un pareggio con 54 gol fatti e 14 subiti). Tutti ingredienti che fanno di questo match la partita dell’anno.

Se il Bosto non dovesse riuscire ad ottenere i tre punti sabato sera, allora il Coarezza avrebbe domenica alle 15.30 un’occasione d’oro sul campo del Don Bosco: recuperando due punti sui gialloblù, infatti, Sterlicchio e compagni rientrerebbero entro il margine di 9 punti di distanza dalla seconda e costringerebbero i varesini a disputare una gara secca di finale Playoff a Capolago. Per questo motivo, almeno per una sera, il Coarezza sarà costretto a tifare Sommese.

Tutte le altre partite di questo turno, naturalmente, hanno un peso minore. Se l’Olona è già sicuro del quarto posto – che pure, in virtù della distanza di punti dalla seconda, non vale i Playoff – e si concederà dunque semplicemente una passerella finale in casa contro la Fulcro Travedona Monate, qualche spunto interessante almeno per la classifica potrebbe arrivare da Jerago: la Jeraghese deve sconfiggere la France Sport con almeno due gol di scarto se vuole salire al quinto posto superando proprio la squadra di Franceschetti.

Ancora incerte le posizioni subito alle spalle di France Sport e Jeraghese, anche se la Casmo – attualmente settima – non dovrebbe aver problemi a confermare il suo posto considerando che ha in programma lo scontro interno con il Mascia United (ancora a 0 punti). La Pro Cittiglio ottava (a riposo nella 34^ giornata) potrebbe invece perdere addirittura due posizioni.

Questa circostanza si verificherebbe nel caso in cui gli Eagles Caronno Varesino (a -1 dalla Pro) sconfiggessero la Casport e la sfida tra Rancio (-2) e Varano (-3) si risolvesse con un risultato diverso dal pareggio. Varano che comunque gioca senza pressioni perché ha un notevole vantaggio di differenza reti sull’Angerese che insegue a -3 e quindi non ha preoccupazioni di sorta su un possibile sorpasso dalle retrovie.

I rossoblù di Angera, oltretutto, sono impegnati in una sfida non facile contro l’Oratorio di Cuvio (causa indisponibilità del campo, le due società si sono accordate per l’inversione e la gara si disputerà dunque ad Angera): la Valcuviana, protagonista di un onorevolissimo girone di ritorno alla sua prima esperienza a livello di prima squadra dopo una prima metà di stagione molto complicata, ha raggiunto la terz’ultima posizione di recente e la riuscirebbe a blindare con una vittoria (o comunque in caso di passo falso della Casport).

PROGRAMMA 34^ GIORNATA E CLASSIFICA

Filippo Antonelli