Niente da fare per la SAB Volley Legnano nel turno infrasettimanale della Samsung Galaxy Volley Cup Serie A1: il proibitivo confronto con l’Imoco Volley Conegliano si chiude con il netto successo della capolista per 0-3. Di fatto la partita dura solo un set, il primo, in cui la SAB resta avanti fino al 15-12 prima di subire un letale break di 1-10; da quel momento in poi l’Imoco domina e chiude l’incontro in poco più di un’ora.
Nelle file della squadra di casa da sottolineare soprattutto la prova di carattere di Alice Degradi, che per lunghi tratti si carica la squadra sulle spalle chiudendo con 14 punti all’attivo. Le difficoltà delle legnanesi sono però evidenziate da un attacco che si ferma al 19% di efficacia, con 12 errori e 8 muri subiti. La buona ricezione e i 3 muri di Jaroslava Pencova sono le altre notizie positive della serata. Conegliano, per contro, gioca una partita di grande sostanza con le centrali Robin De Kruijf (10 punti) e Anna Danesi (5 muri) tra le protagoniste, e riesce a far esordire la statunitense Simone Lee, subito a segno con 3 punti personali.
La quinta sconfitta consecutiva rende ancora più critica la situazione della SAB, per la quale sarà cruciale il prossimo impegno: la trasferta di domenica 21 gennaio contro Il Bisonte Firenze.
La cronaca:
La SAB Volley Legnano, che non può ancora disporre di Ogoms, cambia assetto rispetto alla trasferta di Pesaro, partendo con Coneo nel ruolo di opposto e la coppia Barcellini-Degradi in posto 4. L’Imoco rinuncia all’acciaccata Fabris, che resta in tribuna, e schiera al suo posto Nicoletti; le schiacciatrici sono Hill e Cella, al centro Danesi e De Kruijf, in palleggio Wolosz e De Gennaro libero. Circa 600 gli spettatori presenti, nonostante il turno infrasettimanale; in tribuna anche diversi giocatori della Revivre Milano maschile, tra cui il nazionale Matteo Piano.
Conegliano parte subito a spron battuto, portandosi sullo 0-3 con Hill e Danesi, ma Degradi accorcia le distanze sul 4-5 ed è sempre la numero 2 a mettere a segno due ace per il sorpasso (8-7). Legnano resta in vantaggio di misura grazie a Coneo (11-10) e piazza un break importante sul servizio di Martinelli, volando fino al 15-12 con un muro vincente di Pencova. La battuta di Nicoletti rimette però subito le cose a posto per le ospiti (15-15) che poi alzano il ritmo con Hill e De Kruijf, portandosi sul 16-19. Buonavita prova il doppio cambio con Cumino e Bartesaghi, ma il break a favore di Conegliano si allunga fino al 16-22; Degradi limita i danni con un gran turno di battuta per il 19-22, poi l’errore di Martinelli concede 4 set point all’Imoco, che sfrutta subito il primo per il 20-25.
Il secondo set inizia come il primo, con le ospiti che scappano subito sull’1-4, trascinate da Hill. Stavolta però De Kruijf piazza subito un ulteriore break per il 3-8 e, nonostante gli sforzi di Degradi (che mette a segno un altro ace), Conegliano vola fino al 5-13 sul servizio di Cella. Buonavita si gioca i due time out e getta nella mischia Cecchetto, mentre Santarelli fa esordire la statunitense Lee e manda in campo anche Fiori; l’Imoco continua a dominare siglando anche il 9-20 con un muro di Danesi. Il parziale non ha più storia e le ospiti se lo aggiudicano facilmente sull’11-25 con un primo tempo vincente di De Kruijf.
La musica, purtroppo per la SAB, non cambia neppure nel terzo set: Nicoletti e compagne piazzano subito il break dell’1-4. Sul 3-9 Buonavita prova a inserire Cumino in regia, ma continuano a essere troppi gli errori delle legnanesi, che concedono anche il 4-12 a Cella. Le ospiti gestiscono con attenzione il vantaggio e piazzano il 7-16 con Nicoletti, dando ancora spazio a Lee che firma il punto del 9-18. La SAB ci mette il cuore e dall’11-21 recupera tre punti, ma l’incontro è ormai segnato e Danesi lo chiude sul 15-25.
I commenti:
Alice Degradi (SAB Volley Legnano): “Loro sono una squadra di altissimo livello, per fare il miracolo ci sarebbe servito essere tutte al 100% e soprattutto giocare da squadra, cosa che purtroppo in questo momento non stiamo facendo. Nelle difficoltà la cosa più facile da fare è disunirsi, noi dobbiamo cercare di reagire e fare gruppo. Quella di Firenze sarà una partita importantissima: dobbiamo tornare in palestra lasciandoci alle spalle tutta la negatività di questo periodo e pensare solo a domenica”.
Anna Nicoletti (Imoco Volley Conegliano): “Per noi era importante portare a casa una vittoria piena e siamo scese in campo molto concentrate, perché sapevamo che sarebbe bastata una minima distrazione per riaprire la partita. Ce l’abbiamo messa tutta e abbiamo ottenuto tre punti fondamentali. Stiamo andando alla grande: adesso avremo tanti impegni ravvicinati che dobbiamo saper gestire, e il fatto che tutte le giocatrici chiamate in causa diano il loro contributo ci dà garanzie importanti”.
SAB Volley Legnano-Imoco Volley Conegliano 0-3 (20-25, 11-25, 15-25)
SAB Volley Legnano: Degradi 14, Bartesaghi, Lussana (L), Pencova 5, Cumino, Ogoms ne, Martinelli 2, Coneo 3, Cecchetto, Caracuta, Barcellini. All. Buonavita.
Imoco Volley Conegliano: Bricio ne, Fiori, Lee 3, De Kruijf 10, Cella 8, Melandri ne, De Gennaro (L), Danesi 9, Papafotiou, Wolosz 2, Hill 8, Nicoletti 6. All. Santarelli.
Arbitri: Canessa e Moratti.
Note: Spettatori 600 circa. SAB: battute vincenti 3, battute sbagliate 9, attacco 19%, ricezione 62%-38%, muri 6, errori 25. Imoco: battute vincenti 3, battute sbagliate 10, attacco 46%, ricezione 61%-38%, muri 4, errori 19.
[email protected]
(foto di Loris Marini)