Spareggio infinito, la spunta la Guanzatese. Brebbia retrocesso

0
24

TRADATE– Dentro o fuori. Non ci sono vie d’uscita, non ci sono scorciatoie, questa è la sera in cui ci si gioca un stagione. Brebbia e Guanzatese si presentano così alla resa dei conti, a quello spareggio che significherebbe playout con la Belfortese in caso di vittoria, o retrocessione diretta in prima categoria.
Nella partita infinita, con tanto di interruzione di un’ora tra primo e secondo tempo, alla fine, complice l’espulsione di Ramazzotti, Pappalardo con una doppietta regala il playout alla Guanzatese. Domenica sfida numero uno a Guanzate con la Belfortese.

E3ABE0AD-41D0-4DB1-9373-4D116E901D84PRIMO TEMPO – Si comincia sotto la pioggia e con qualche minuto di ritardo causa buco alla rete. Il piglio giusto pare averlo il Brebbia che dopo 4’ minuti sfiora il gol con Gaballo da corner. Due minuti più tardi è Scalamandrè a provarci da punizione dal limite, ottima la respinta di Sampietro. La Guanzatese deve scuotersi lo fa con un paio di conclusioni dalla distanza, di cui una di Pappalardo, controlla bene Ramazzotti. La pioggia si fa battente, giocare diventa col passare dei minuti sempre più difficile, e le occasioni di conseguenza, non fioccano. E’ ghiotta però la chance al 29’ dove Carà riceve in area e fa tutto benissimo, se la mette sul sinistro, ma poi dall’altezza del dischetto sparacchia incredibilmente a lato. Un minuto più tardi è Pappalardo a tentare da punizione, ma la distanza è assiderale, e la palla non va a bersaglio. Fa gridare al gol al 44’ Pappalardo ma il cross su secondo palo di Girola non viene impattato dal centravanti per questione di centimetri. I biancorossi sono costretti anche ad un cambio prima del duplice fischio, fuori Paganini dentro Visioli. Ci si avvia così al termine della prima frazione di gioco

SECONDO TEMPO – Succede l’incredibile a Tradate, la pioggia che non accenna a diminuire ha completamente cancellato le linee del campo, bisogna tracciarle e passa circa un’ora prima che riprenda. Arbitro e capitani fanno anche le B9167B4B-ADD5-4484-BB87-F81F794D5149valutazioni del campo, e quando sono le 22.25 si riprende. Il Brebbia sostituisce Cizzico con Quadrelli mentre tra le fila della Guanzatese non si registra nessun cambio. Si riparte a ritmi blandi con una Guanzatese più propositiva che conquista una serie di calci d’angolo, conclusi tutti con un nulla di fatto. Al 5’ è coraggioso il destro dalla distanza di Visioli, Ramazzotti blocca in tuffo. All’8 fa tutto benissimo Abati che si beve due giocatori e che poi calcia dal limite, provvidenziale la deviazione in corner di Sampieto. Altro squillo Brebbia nell’azione seguente con Scalamandrè che raccoglie dopo una respinta corta, stop e tiro ma il numero uno comasco risponde ancora presente. Giudici prova direttamente da punizione ma la presa dell’estremo difensore gialloblù è sicura. Cambio in attacco per la Guanzatese, fuori Girola dentro Lamanna. Altra chance biancorossa sempre da corner: mischia in area, palla suo piedi di Visioli che spara a botta sicura, s’immola Gaballo salvando sulla linea un gol fatto. Gli uomini di Papis (questa sera in tribuna per squalifica) ci credono di più in questi frangenti e sfiorano nuovamente l’1 a 0 con una staffilata da calcio da fermo di Pappalardo, ma anche in questo la manona di Ramazzotti evita la rete.  Ci vorrebbe un episodio e l’episodio arriva al 32’ quando in un’azione a tu per tu l’uscita di Ramazzotti è essenziale ma nel rimpallo tocca con la palla con la mano fuori dall’area, per l’arbitro non ci sono dubbi, rosso diretto. Il Brebbia però non ha il portiere di riserva e tra i pali finisce Gaballo. Sulla punizione dal limite Pappalardo non si fa pregare, centra la porta, e sigla l’1 a 0. Brebbia stringe i denti ma è davvero un’impresa più che ardua. Al 40’ arriva il gol che fa calare il sipario con il pallonetto al volo del solito Pappalardo, 0 a 2. La Guanzatese ora gestisce, arrivano anche 4’ miuti di recupero ma non si aspetta altro che il triplice fischio. La fine arriva ed è la Guanzatese a conquistare il playout. Domenica al via i playoff con la Belfortese.

I Migliori
Gaballo 7 – Brebbia: da difensore si sacrifica tanto e salva un gol fatto, si assume l’ulteriore responsabilità di andare tra i pali. Encomiabile.
Pappalardo 7 – Guanzatese: è il giustiziere di una serata indescrivibile in cui succede di tutto ma che vale una stagione. Fondamentale.

I commenti
Contaldo (allenatore Brebbia): “Questa serata è l’epilogo di una stagione incredibile, in cui è successo di tutto; abbiamo retto finchè ce l’abbiamo fatta, poi il calco fisico era inevitabile. Onore alla Guanzatese che sicuramente ha fatto qualcosa in più, onore anche ai miei ragazzi che sul piano dell’impegno sono stati straordinari, mi piange il cuore a guardarli in faccia ora. Il mio futuro? Lontano da Brebbia, vedremo cosa succederà
Papis (allenatore Guanzatese):Domenica pensavamo di essere retrocessi, oggi succede tutto quello che non ti aspetti ma alla fine la decide un episodio e siamo felici così, anche se adesos ci aspetta una battaglia con la Belfortese, ci proveremo fino alla fine”.

IL TABELLINO
Brebbia – Guanzatese 0-2 (0-0)
Brebbia: Ramazzotti 7, Gaballo 7, Cunati 6, Roncari 6, Squizzato 6, Hamataj 6, Scalamandrè 6.5, Verde 6 (dal 38’ st Milano sv), Cizzico 6, Abati 6.5, Bardotti 6. A disposizione: Raccagni, Galbignani, Pietroboni, Canale, Stigliani, Milano, Quadrelli. Allenatore: Contaldo.
Guanzatese: Sampietro 6.5, Bonella 6, Monaco 6, Giudici 6.5, Paganini 6 (dal 47’ st Visioli 6.5), Spotti 6.5, Sarra 6.5, Locatelli 6.5, Girola 6.5 (dal 22’ st Lamanna), Carà 6.5, Pappalardo 7 (dal 45’ st Puggioni sv). A disposizione: Rezzonico, Marinoni, Visioli, Puggioni, Colombo, Pirotta, Lamanna. Allenatore: Dubini.
Arbitro: Cendamo di Sesto San Giovanni (De Palma – Rainieri)
Marcatori: st: 33’ 40’ Pappalardo (G)
Note: Serata piovosa, terreno in discrete condizioni, spettatori 130 circa. Espulsi: Ramazzotti (B). Ammoniti: Scalamandrè (B), Angoli 2-7. Recupero: 2’+4’.

Inviata Mariella Lamonica