13.6 C
Comune di Varese
Home Pallacanestro Varese Varese non smette di stupire: risale da -22 e batte Sassari 87-90

Varese non smette di stupire: risale da -22 e batte Sassari 87-90

0
Varese non smette di stupire: risale da -22 e batte Sassari 87-90

Sassari – Dopo la sfida in campionato persa dai biancorossi 71-60 alla seconda giornata, Varese incrocia nuovamente i guantoni con Sassari nella seconda giornata di Fiba Europe Cup. Un successo in Sardegna metterebbe i biancorossi già sulla buona strada per il passaggio del turno tenendo il morale altissimo in vista di Milano. Esordio in maglia biancorossa per Salumu mentre potrebbe essere l’ultima recita di Bertone (destinazione Porto?). E’ una OJM che soffre per 25-28′ l’atletismo di Sassari e sembra quasi all’angolo, ma trova la forza dentro di sè di ribaltare la gara. Con le energie della panchina – decisive le prove di Iannuzzi, Tambone e Natali per risalire dal -22 del 75-53 del 28′ – ma anche con un quarto periodo in cui nemmeno uno spillo riesce a passare dall’area biancorossa. Con uno Scrubb mostruosamente divino nel quarto finale, l’OJM centra l’ottava vittoria consecutiva e la quattordicesima su 18 gare ufficiali: mezza qualificazione in tasca e il viatico migliore per il derby con Milano. Che squadra, ragazzi!

LA DIRETTA

Primo quarto
Inizia bene Sassari che trova in Bamforth il terminale per scappare sul 7-3 dopo 2′ di gioco. Sardi sempre avanti al 4′ sull’8-6, poi arriva la reazione biancorossa con l’OJM che impatta sul 10 pari del 5′ con Scrubb che schiaccia su assist di Moore. Arriva la successiva stoppata di Cain su Cooley, poi l’OJM arriva anche al sorpasso al minuto 8′: Moore su assist di Cain per il 19-20.

Secondo quarto
Natali approccia bene il periodo con una bella tripla dal mezzo angolo, poi arriva un nuovo sorpasso varesino con 2 liberi di Scrubb: 29-30 al 12′. Sassari rimette la freccia con un gioco da 3 punti di Smith e due liberi di Polonara con Iannuzzi sanzionato forse oltre misura: 34-30 al 13′. Natali non perdona dall’arco, ma l’OJM perde qualche palla di troppo e Sassari è avanti 37-33 al 15′. Sardi che riaprono l’area con palla dentro e fuori per Smith che segna dai 6,75, Cain segna da sotto con uso delle finte: 40-35 al 16′. Altro parziale pro Sassari facilitato da una banale palla persa di Moore, poi arriva anche la tripla di Spissu: 45-37 al 18′. OJM inchiodata nel finale di tempo con la Dinamo che allunga  a +11 con una bella tripla di Pierre, dimenticato solo soletto sul perimetro: 50-39.

Terzo quarto
Sassari è sempre abile a evidenziare gli errori bosini e con la supremazia a rimbalzo con un Cooley in gran spolvero in avvio di periodo arriva rapidamente il +17 per Sassari: 58-41 al 22′ con un parziale di 8-2 nel quarto. Varese scivola fino a -22 con tanti errori, poi ci pensa Moore con tanto orgoglio a smuovere la classifica da oltre 8 metri: 63-44 al 23′. Natali è una sicurezza offensivamente e dal palleggio arresto e tiro segna supprtato, nell’azione seguente, da Moore: 67-49 al 25′. Fiammata varesina frutto di un minimo di intensità difensiva: 2 passaggi dal recupero di Moore e arriva la schiacciata di Scrubb: 69-53 al 26′. Varese prova anche la zona 2-3, ma sul mancato rimbalzo difensivo, Petteway punisce Varese dai 6,75. 75-53 al 28′. Varese costruisce qualosa di buono nel finale trascinata da un positivo Avramovic e una magia di Natali sulla sirena vale il -14 del 30′.

Quarto quarto
Parziale che diventa di 2-10 in avvio con tripla sulla ricezione di Scrubb: 77-66 al 31′. Varese costringe a un’infrazione di 24″ Sassari e Cooley si prende un tecnico per proteste: voleva il canestro valido anzichè l’infrazione: 77-71 con una veronica di Scrubb al 32′. Smithdà ossigeno a Sassari con una bomba, poi Cooley perde la trebisonda e spende antisportivo su Scrubb che vale l’espulsione del centrone sardo: 1/2 e Tambone con un bel passaggio filtrante per Cain e si va sull’80-74 al 34′. Altri punti rosicchiati da Varese con Archie in lunetta e 80-76 al 35′. Mini parziale per Sassari che riallunga sull’84-76 con un guizzo in area di Bamforth al 36′. Avramovic ne mette 4 filati in penetrazione e l’OJM è di nuovo a contatto: 84-80 al 37′. Smith ridà slancio a Sassari dai 6,75, poi Archie trova canestro e fallo da sotto canestro: 87-83 al 38′. La Dinamo cambia difesa, ma Varese, con pazienza, trova il tiro da fuori di Scrubb piedi a terra: 87-86 a -62″. Archie costringe Sassari a un’infrazione di campo e arriva il sorpasso di Varese! Cain fa il tap in dell’87-88 a -40″. Capolavoro difensivo di Varese che non concede nulla e recupera palla: Moore in lunetta li sbaglia entrambi, ma Bamforth perde nuovamente palla e Varese si concede un contropiede finale con Scrubb che sigla il definitivo 87-90.

Tabellino
Banco di Sardegna Sassari – Openjobmetis Varese 87-90 (27-24, 50-39, 77-63)
Sassari: Spissu 4 (1/5 da 3), Smith 19 (1/4, 5/6), Bamforth 12 (2/2, 2/5), Petteway 7 (2/5, 1/6), Devecchi, Magro, Pierre 15 (3/4, 3/3), Gentile (0/2), Thomas 8 (4/8, 0/2), Polonara 14 (4/5, 0/3), Diop (0/1), Cooley 8 (3/5). Allenatore: Esposito.
Varese: Archie 13 (1/1, 2/5), Avramovic 14 (5/10, 0/3), Gatto ne, Iannuzzi 6 (3/4), Natali 10 (2/2, 2/3), Salumu 6 (2/3, 0/1), Scrubb 19 (5/7, 2/5), Verri ne, Tambone (0/1), Cain 8 (4/6), Moore 14 (1/4, 4/9), Bertone ne. Allenatore: Caja.

Matteo Gallo

– LE PAGELLE

– SALA STAMPA