Il 27° Rally dei Laghi corre al galoppo verso la fatidica data di venerdì 16 marzo, giorno nel quale si accenderanno i riflettori dell’ippodromo Le Bettole di Varese, ribattezzato Magugliani Arena. Dai cavalli purosangue ai cavalli motori il passo è breve visto che la prima prova speciale della gara si svolgerà nelle strade interne all’impianto che è situato nel centro cittadino; sarà sempre lì che la mattina di mercoledì 8 marzo si terrà la conferenza stampa di presentazione aperta ad appassionati e concorrenti.

Otto Speciali per un vincitore– Il programma si presenta molto fitto: se a tenere banco è il cambio di location della spettacolare prova iniziale, è altrettanto vero che gli impegni più probanti arriveranno dalle restanti prove speciali del sabato che metteranno a dura prova gli equipaggi. Tre passaggi sul celebre Cuvignone di cui uno fino a Vararo denominato “corto” (si fa per dire: 11 Km!)  mentre gli altri due di 15 km; poi la veloce Alpe Tedesco che, come un anno fa si percorre da Cavagnano a Ghirla e altri due sul Sette Termini che partirà ancora da Cugliate e si chiuderà poco prima del laghetto di Montegrino. l’arrivo si svolgerà sempre all’interno dell’ippodromo “Magugliani Arena” di Varese.

Conferenza Stampa– L’appuntamento con tutti gli operatori media e gli appassionati è fissato per giovedì 8 marzo presso la sala meeting dell’Ippodromo Le Bettole. Nell’occasione, oltre a raccontare i particolari dell’edizione alle porte, gli organizzatori mostreranno direttamente dalle tribune quale sarà l’inedito tracciato della prova spettacolo “Magugliani Arena” che aprirà la contesa nella serata di venerdì 16.

rally dei laghi 2Fioccano le iscrizioni– Apertesi da circa dieci giorni, le iscrizioni al Laghi hanno già riscosso un ottimo successo e cominciano a mandare in fibrillazione i tifosi che sognano le grandi performance dei loro beniamini: al via non mancheranno i vincitori delle ultime edizioni: Andrea Crugnola si presenterà ai nastri di partenza con il titolo dello scorso anno da difendere (vinse anche nel 2012) e lo farà sulla Ford Fiesta R5 che utilizzerà nel Campionato Italiano Rally Assoluto che partirà pochi giorni dopo il Laghi sulle strade del Ciocco: Crugnola debutterà con il nuovo navigatore Danilo Fappani, affermato copilota bresciano. Presenza certa anche per l’olgiatese Simone Miele ed il luinese Roberto Mometti che su Citroen DS3 Wrc proveranno a porre un altro sigillo dopo quello del 2016. Non poteva mancare neppure il besnatese Giuseppe Freguglia che, fedele alla Ford Fiesta Wrc, è detentore del maggior numero di successi nell’ultimo decennio: ben quattro. Tra le vetture dell’ambiziosa classe R5, detto di Crugnola spiccano le Skoda del malnatese Giò Dipalma, più volte a podio a Varese ma non ancora sul gradino più alto e del cugliatese David Bizzozzero; Fiesta invece per Potente e Roncoroni.

Cena e Miss– Già nel prossimo fine settimana si inizierà a parlare di Rally: venerdì sera 2 marzo presso il ristorante Gigliola di Casere/Laveno ci sarà la cena ufficiale di presentazione (ore 19.30) mentre sabato 3 marzo presso Villa Porro Pirelli di Induno Olona si terrà il concorso Miss Rally dei Laghi dal quale uscirà la reginetta dell’edizione 2018. Inizio dalle ore 21.00

Speciale annullo filatelico– Essere speciali vuol dire anche essere unici: il Rally dei Laghi sarà un momento storico per tutti gli appassionati di filatelia; venerdì 16 infatti, dalle 17.00 alle 21.30, in occasione della prova speciale nella Magugliani Arena, Poste Italiane allestirà un apposito stand per imprimere un annullo dedicato specificatamente alla 27° edizione del rally; cartoline e francobolli saranno anch’essi pezzi altrettanto particolari: le stampe raffigurano una panoramica sulla strada della Ps Colacem mentre i francobolli sono quelli realizzati in occasione del 100° anniversario della Targa Florio con raffigurate le celebri tribune di Cerda, nei pressi di Cefalù, durante la corsa più antica del mondo.

Trofei e Memorial- Come consuetudine Renault punta sulla corsa varesina per promuovere i suoi monomarca: il Laghi sarà la prova d’apertura per i trofei R3T Open, R3C Open e Corri Con Clio (quest’ultimo con coefficiente 1,2). La corsa godrà anche della validità legata al trofeo Peugeot Club riservato a tutte le vetture della casa del Leone; nella Regione2 insieme a Varese, gli appuntamenti inseriti nel calendario saranno ben dodici. Anche quest’anno si rinnova il ricordo di Mauro Saredi, forte pilota luinese scomparso tre anni orsono: il trofeo alla sua memoria premierà i primi tre classificati in classe A7 che per l’occasione contemplerà anche le vetture della nuova classe ProdE7.

rally dei laghi storicaRegolarità a media– Il rally moderno non sarà l’unica competizione che si svolgerà nel weekend del Laghi. Di grande interesse sarà anche la gara di Regolarità a Media che a Varese venne “sdoganata” per la prima volta in Italia cinque anni orsono; nel fine settimana del 16 e 17 partirà così il Campionato Italiano con i concorrenti che si cimenteranno su un percorso molto interessante in parte già collaudato con le prima edizioni dell’Insubria Historic-Rievocazione Rally Aci Varese. I talentuosi Aiolfi (VW Golf), Giugni (Renault Alpine A110) e Leva (Alfa Romeo Giulia Gt) sono stati tra i primi ad inviare la loro adesione insieme a Gandolfo (Mini Cooper), Stefana (Porsche 911), Gandino (A112) e molti altri. Le prove della regolarità saranno le stesse previste, per il rally moderno, nella giornata di sabato; al venerdì ci saranno le verifiche alle quali seguirà un’esposizione statica delle vetture all’interno dell’Ippodromo.

Rally Storico– Spazio anche alle vetture del rally storico che faranno tornare alla memoria la prima edizione del Rally Aci Varese che proprio dal piazzale antistante l’Ippodromo vide il suo start nel 1979. Si potranno ammirare le vetture a trazione posteriore di Magistro (Talbot Lotus) di Vicario (Ford Escort) o la Porsche 924 di Lanfranchini, oppure l’affascinante suono del turbo della Lancia Delta di Andolina. Come per il rally moderno e per la regolarità a media ci sarà spazio ancora fino al 2 marzo per inviare le iscrizioni.

[email protected]