Pagelle di fine stagione: Pro Patria Campione, Rezzato sfrenato, Romanese comparsa

0
64

Esaurita la stagione del Girone B di Serie D (ma non la corsa Scudetto della Pro Patria), è tempo di voti e bilanci. A compendio del campionato, le valutazioni su tutte le squadre del raggruppamento.

 

tifosi pro patria festa promozionePRO PATRIA  8,5: vince il campionato di un punto. Ma la differenza (forse), non è così stretta come sembra. Le 7 vittorie (e 2 pareggi), nelle ultime 9 regalano sorpasso e allungo finale. Un solo confronto diretto vinto (all’ultima con il Darfo), non sposta la valutazione di una virgola. Miglior difesa (22 reti, Rezzato e Lecco a 35), miglior allenatore (Ivan Javorcic testa e spalle sopra tutti), miglior DS (Sandro Turotti inappuntabile). Si raduna il 20 luglio con un gruppo di giocatori e lo porta fino al traguardo. Alla 38^ in campo 9/11 identici alla prima giornata. Il segreto è tutto lì. La Final Four Scudetto può rendere storica una stagione già di suo memorabile. Sontuosa

busto arsizio pro patria rezzato gol 0-1REZZATO  7,5: in testa 22 giornate su 38 (complice anche la sosta anticipata della Pro Patria), cambia allenatore alla 12^ e ruota 32 giocatori con almeno una presenza. Inarrestabile in trasferta (44 punti e 14 vittorie), perde in casa due volte con il Darfo (regular season e playoff) oltre a cedere il passo a Bustese, Scanzorosciate e Virtus Bergamo. Alla fine sono fatali i 2 pareggi in superiorità numerica con Darfo e Lecco. La #riccanza non sempre paga. Sfrenato

busto arsizio pro patria pergolettese festa gol 1-1PERGOLETTESE  7: bella forza! Con un Ferrario da 30 gol (2 nei playoff), è facile arrivare quarti e poi superare Pontisola e Darfo agli spareggi. Non esattamente. Perché la stagione canarina è passata attraverso uno spiazzante cambio in panchina (dal pittoallenatore Curti a Lucky Luciano De Paola), due sconfitte nei derby con il Crema e parecchi passaggi a vuoto (su tutti il 5-0 di Rezzato e lo 0-3 con il Darfo). Resta sotto sotto la sensazione che avrebbe potuto davvero essere il terzo in comodo al vertice. Sottostimata

Busto Arsizio 07/05//2017Campionato Serie D Gir BAurora Pro Patria - Darfo BoarioNella foto: COLOMBODARFO BOARIO  7: si gioca il titolo d’inverno con la Pro Patria. Poi si sgonfia nel ritorno perdendo 8 gare su 18. Finisce quinta battendo a domicilio il Rezzato nella post season prima del capolinea con la Pergolettese. Tiene botta a dispetto dei guai giudiziari del presidente Sallaku. Merito del mestiere di Del Prato in panca e di Venturi dietro la scrivania. Il veterano Zanardini di diritto nella Top 11 del Girone. I 15.000 euro del secondo posto nella classifica “Giovani D Valore” tratteggiano la mission (come si dice oggi) del club camuno. Resistente

20-pro-patria-pontisolaPONTISOLA  7: Aggrappati alle 39 reti in 2 della premiata ditta Recino/Ferreira Pinto, i brembani vincono a quota 70 il campionato degli umani alle spalle dei duellanti in testa. Con 12 punti nei confronti diretti finiscono dietro al solo Rezzato (14), nella miniclassifica delle prime 5. Ma nei 4 punti raccolti contro la Pro Patria c’è tanto di circostanze e buona sorte. Distinto

busto arsizio pro patria virtus bergamo gol 0-1VIRTUS BERGAMO  7: sesta a meno 4 dai playoff. Ma prima (unica con l’Union Feltre oltre i duemila punti), nella graduatoria pro giovani sponsorizzata dalla Lega. Chiaro termometro della continuità nella politica aziendale nonostante la rivoluzione estiva. Record negativo di pareggi (4), nel percorso in campionato mette sotto Rezzato, Darfo e Pontisola oltre ad andare vicinissima a fare altrettanto anche con la Pro Patria. Poloni parla e fa i fatti. Madonna non parla e fa solo i fatti. Tenace

Bustese partitaBUSTESE MILANO CITY  6,5: partita come outsider, non va mai oltre le posizioni di rincorsa. Una delle 3 squadre (le altre Darfo e Lecco) a non essere stata battuta almeno una volta dal Rezzato. Proprio contro i bresciani opera l’impresa stagionale interrompendo a 12 la striscia di vittorie consecutive dell’allora capolista. L’ex Cusatis (di fatto), rimette così in corsa la Pro Patria nell’ora più buia. Piaccia o meno, il destino vuole sempre la sua parte. Aitante

busto arsizio pro patria caravaggioCARAVAGGIO  6,5: il copia e incolla dell’anno passato. E (chissà), forse anche di quello prima. Bolis è ormai parte dell’arredamento locale e garantisce lavoro, lavoro e poi ancora lavoro. E un trasformismo tattico insolito per la categoria. Per 7 volte segna almeno 3 gol mandando in rete 13 diversi marcatori (come la Pro Patria). Altra acqua al mulino del tecnico biancorosso. Costante

busto arsizio pro patria levico disabatoLEVICO TERME  6,5: salvezza non proprio agiata. Ma dopo il 2-1 sul Ciserano alla 24^ (+12 sui playout), stacca la spina vincendo solo 2 delle ultime 13 e chiudendo (quasi) col fiatone. La discreta dipendenza da Bertoldi (21 reti su 45 totali), fa da contrappunto al solido lavoro del nomade trentino Manfioletti. Disinvolto

Pro Patria-Lecco 17LECCO 6: farsi bastare poche righe per dipingere la stagione bluceleste è un’impresa mica da ridere. Due soli flash. L’1-3 in 8 contro la Pro il 7 gennaio (con tanto di Di Nunno Horror Picture Show durante e a fine gara). E l’1-1 in 10 a Rezzato che ha riportato definitivamente in vetta i tigrotti. Non a caso l’altro giorno a Gozzano Tacchinardi ha ricevuto più attestati di stima dai tifosi bustocchi di quanti (forse) ne ha raccolti dai suoi al “Rigamonti-Ceppi”. Romanzesco

Calcio: Ciliverghe-MontichiariCILIVERGHE  6: dal secondo posto con playoff vinti dell’anno scorso all’undicesimo di questo campionato. Salto carpiato all’indietro figlio di una ripartenza targata Pippo Carobbio in panca. In copertina bomber De Angelis autore di 23 delle 47 reti gialloblu per il 60% dei punti conquistati (27 su 45). Cioè, dall’attacco a 2 punte Bertazzoli/Galuppini alla Ciro-dipendenza. Rigenerato

busto arsizio pro patria scanzorosciate mozzanicaSCANZOROSCIATE 6: salva la pellaccia per una lunghezza grazie ai 14 punti nelle ultime 9 (7 in più del Lumezzane). Il tecnico più longevo del Girone B? Nicola Valenti. Immagine e somiglianza del benchmark ruspante del campionato. Ultimativo

CISERANO  6: dodici mesi fa Alexandro (con la X) Dossena retrocedeva male (facciamo pure malissimo) con il Cavenago Fanfulla. busto arsizio pro patria ciserano serafiniUn anno dopo salva il Ciserano ai playout dopo essere salito a bordo il 21 novembre. Categoria preservata grazie alla doppia consecutiva vittoria sul Lumezzane (2-1 alla 37^ e 2-3 allo spareggio). Le 10 reti dell’intramontabile Nonno Teo Serafini ne rappresentano forse anche il passo d’addio al campo. Sollevato

Pro Patria-Grumellese 03GRUMELLESE  5,5: il conto della retrocessione arriva quest’anno. Ma i sintomi erano già chiari la stagione scorsa con la vicenda paradossale dell’esonero con l’elastico di Melosi. Peggior attacco in trasferta (11 reti) dove vince solo a Lumezzane e (a babbo freddo) con il Darfo. Non bastano gli 8 punti nelle ultime 4 giornate per cambiare l’inerzia. Segnata

busto arsizio pro patria crema santanaCREMA  5: semifinale di Coppa Italia (eliminazione con il Campodarsego) e doppio successo nelle stracittadine con la Pergolettese. E poi? Basta. Inserito nella short list delle favorite della vigilia, abdica prima ancora dell’inverno. Profetiche le parole dell’ex tecnico Porrini: “A questo livello giocar bene è controproducente”. Ecco, appunto. Deludente

trento calcio_0TRENTO 5: con uno dei primi 3 budget del girone (1,30 milioni la valutazione della rosa secondo Transfermarkt e 150 mila euro spesi anche a dicembre), gli aquilotti avevano l’asticella posta ben al di sopra del 13° posto a più uno sui playout di fine campionato. Tre allenatori e salvezza affidata (per contrappasso) al DS trentino nonché nemesi tigrotta Claudio Rastelli. Esoso

busto arsizio pro patria lumezzane le nociLUMEZZANE 5: dalla Serie C all’Eccellenza in due sole stagioni. Le minacce di ricorsi di settembre complicano la rincorsa nonostante l’ottobre rosso con 8 punti. La singola vittoria nelle ultime 9 condanna poi ai playout. Dove arriva la sconfitta casalinga con il Ciserano che in campionato aveva chiuso con 6 punti e 3 vittorie in meno. La rosa deb con il solo Defendi under ’93 fa da didascalia alla retrocessione valgobbina. Sgonfiato

busto arsizio pro patria/dro cottarelliDRO ALTO GARDA 5: senza vittorie per 15 giornate dalla 2^ alla 18^. La Serie D viene persa sostanzialmente lì. Una volta era Fort Dro, quest’anno a domicilio incassa reti (29) più di chiunque altro (Romanese a parte). Eppure all’andata con la Pro Patria era sembrata squadra solida. Involuto

busto arsizio pro patria romanese calcioROMANESE 4,5: veni, vidi, retrocessi. Ma il punto è un altro e riguarda chi ha sdoganato il ripescaggio di un club che ha fatto beneficenza quasi a tutti raccogliendo la miseria di 11 punti e incassando 78 reti. Comparsa

 

CLASSIFICA FINALE 

PAGELLE DEL GIRONE A

 

Giovanni Castiglioni