Nel weekend a Gravelines, in Francia, si è svolto il Campionato Europeo Juniores che ha dato molte soddisfazioni al remo azzurro e anche agli atleti della nostra provincia. L’Italia, infatti, si è presentata Oltralpe con 13 equipaggi iscritti e ne ha piazzati ben 11 in finale e 8 sono saliti sul podio. Tra questi due si sono messi al collo la medaglia d’oro, cinque quella d’argento e uno quella di bronzo tanto che nel medagliere la nostra nazionale ha ottenuto il secondo posto dietro alla Repubblica Ceca (3 ori e 1 argento) e davanti alla Romania (1 oro, 5 argenti e 1 bronzo); inoltre, gli azzurrini hanno agguantato l’ultimo pass disponibile per i Giochi Olimpici Giovanili di Buenos Aires.

Una delle otto medaglie del metallo più prezioso è andata all’esordiente Davide Verità (SC Monate) che, a bordo del quattro con (in foto in alto) insieme ad Aniello Sabbatino (CN Stabia), Federico Dini (SC Firenze), Leonardo Apuzzo (CN Stabia) e Alessandro Calder-timoniere (Rowing Club Genovese), ha messo la punta davanti a tutte le altre (le molto competitive Russia e Ucraina su tutte) portando a termine una gara pressoché perfetta.

Filippo Graziano e Nicolò Carucci gavirate europei junioresOttimo argento per il doppio maschile tutto targato Gavirate: Filippo Graziano e Nicolò Carucci (in foto a destra) sono riusciti a strappare il secondo posto per soli 23 centesimi alla Bielorussia; oro, invece, alla Gran Bretagna, 28 centesimi più veloce degli azzurrini.

Il quarto atleta varesotto, ossia Matteo Pedron (Arolo), si è piazzato sesto nella finale del quattro di coppia. Il giovane di Cocquio Trevisago e i compagni di imbarcazione si sono arresi alle più forti avversarie. Sul podio Repubblica Ceca, Francia e Romania.

[email protected]