Secondo big match della stagione al Palayamamay: dopo Scandicci qualche settimana fa, domani (domenica) alle ore 17 arriva a Busto Arsizio la capolista Novara, ancora imbattuta in campionato. Si tratta di una partitissima che vede affrontarsi la seconda in classifica (UYBA) e la primatista (Novara) in una cornice di pubblico che si preannuncia molto affollata e calda.

QUI UYBA – Le farfalle sono tornate soltanto giovedì dalla trasferta di Coppa Cev di Graz, in Austria, che ha fruttato un 3-0 netto e ha permesso praticamente di avere un piede nei quarti di finale della competizione (al Palayamamay il 24 gennaio basterà vincere due set per qualificarsi al turno successivo). La gara in Austria non è stata particolarmente lunga (poco più di un’ora di gioco) né dispendiosa dal punto di vista fisico, ma comunque Gennari e compagne hanno affrontato il lungo viaggio e hanno avuto poco tempo per preparare il big match che per molti è considerato il derby del Ticino.
Le condizioni di Piani, non aggregata per la trasferta austriaca per un guaio alla schiena, saranno valutate nelle prossime ore e anche a ridosso della partita, ma il suo forfait non è per niente escluso; eventualmente per la panchina sarà aggiunta una giovane del settore giovanile. Quanto alle altre, Herbots ha un po’ tirato il fiato ed è entrata a confronto in corso, mentre Meijners ha giocato la sua prima da titolare in questa stagione. Inoltre, c’è stato spazio anche per Cumino su Orro e per Botezat su Bonifacio. Insomma, coach Mencarelli ha dato l’opportunità a tutte le sue atlete di mettersi in mostra e di dare il proprio contributo alla causa.
Mencarelli dovrebbe riproporre il consueto sestetto formato da Orro al palleggio, Grobelna opposto, Bonifacio e Berti al centro, Gennari ed Herbots in posto quattro e Leonardi libero.

Domani arriverà Novara, di ben altra pasta rispetto a Graz e una delle squadre più forti del campionato italiano e a livello mondiale. Le statistiche non dicono bene per la UYBA che è stata sconfitta dalle piemontesi in 11 occasioni su 15, l’ultima nelle quali in gara-3 dei playoff scudetto dell’anno scorso con il terzo 3-0 di fila. L’ultima vittoria biancorossa risale al 25 marzo 2017: 3-1 nell’11^ giornata di ritorno della stagione 2016/2017, quella culminata nel primo scudetto della storia proprio di Novara.
Alessia Orro presenta così il match: “Non vogliamo partire battute: fin qui abbiamo fatto bene, ma la sconfitta con Scandicci qui in casa brucia ancora: sappiamo che anche Novara, così come Conegliano, è probabilmente più attrezzata di noi, ma con un po’ più di consapevolezza dei nostri mezzi e con l’aiuto dei nostri tifosi, che saranno numerosissimi, ci possiamo provare. Novara parte favorita, ma vogliamo combattere per fare uno splendido regalo di Natale a tutti i nostri sostenitori”.

QUI NOVARA – Come la UYBA, anche Novara è reduce da una trasferta europea, quella in Bielorussia sul campo di Minsk che ha fruttato la seconda vittoria su due di Champions League nel girone C. Coach Barbolini dovrebbe affidarsi al sestetto formato da Carlini in regia, Egonu opposto, Veljkovic e una tra Chirichella e Stufi al centro, Plak (o Piccinini) e Bartsch in banda e Sansonna libero.
Come si può vedere, si tratta di un sestetto (ma anche di una panchina) di livello assoluto e costruito per provare a vincere in Italia e in Champions League. Il primo trofeo dell’annata, ossia la Supercoppa Europea, è andato a Conegliano, capace di battere le piemontesi 3-1. Questa è stata l’unica sconfitta in un percorso completamente in discesa in cui Novara ha avuto la meglio in modo secco in campionato anche sulle rivali dirette Conegliano e Scandicci. Insomma, si tratta di una corazzata che la UYBA proverà a battere con tutte le sue armi.

BIGLIETTI – Le casse e i cancelli apriranno alle ore 15.30. I biglietti, ove ancor disponibili, saranno acquistabili alle casse del Palayamamay il giorno della gara e in prevendita on-line (www.vivaticket.it/ita/extsearch/uyba-volley) oppure nei 1000 punti vendita VivaTicket diffusi in tutta Italia. Il parterre e il primo anello numerato sono già andati esauriti. Prezzi per altri settori: primo anello non numerato: intero 13 euro (ridotto da 6 anni compiuti a 14 anni non compiuti e over 65: 8 euro, da 0 a 6 anni non compiuti omaggio), secondo anello non numerato: intero 6 euro (da 0 a 6 anni non compiuti omaggio).
Disabili: ingresso gratuito per portatore di handicap e per un accompagnatore (solo su prenotazione all’indirizzo [email protected] entro 48 ore dall’evento, ingresso da via Maderna. Indicare nella mail l’eventuale ingresso in carrozzina).

 

Unet E-Work Busto Arsizio – Igor Gorgonzola Novara
Unet E-Work Busto Arsizio: 1 Piani, 3 Peruzzo, 4 Herbots, 5 Grobelna, 6 Gennari, 7 Cumino, 8 Orro, 9 Leonardi (L), 13 Bonifacio, 14 Meijners, 15 Berti, 18 Botezat. All. Mencarelli, 2° Musso.
Igor Gorgonzola Novara: 1 Carlini, 2 Stufi, 3 Camera, 4 Plak, 5 Nizetich, 10 Chirichella, 11 Sansonna (L), 12 Piccinini, 13 Bici, 14 Bartsch, 15 Zannoni, 17 Veljkovic, 18 Egonu. All. Barbolini, 2° Baraldi.
Arbitri: Sobrero – Prati

 

PROGRAMMA E CLASSIFICA

Laura Paganini
(foto di Gabriele Alemani volleybusto.com)