Ieri, presso la sede di Regione Lombardia, è stata presentata da A.S.C. e FIPE la nuova qualifica FIPE di Allenatore di cultura fisica – Strenght Yoga/Pilates/Calistenico che consentirà alle associazioni che svolgono queste attività di regolarizzare la loro posizione nei confronti del Coni e mantenere la qualifica di Associazione Sportiva.
Con la nuova regolamentazione delle discipline sportive si era aperta una grave problematica per moltissime associazioni sportive, che per la tipologia di attività svolta, non hanno oggi più titolo di essere considerate associazioni sportive.

L’idea assolutamente dirompente di A.S.C. è stata quella di chiudere con una delle Federazioni abilitate a svolgere attività fisica questo accordo che prevede la realizzazione di un corso breve in sanatoria per tutti i tecnici di 1° livello ASC affinché possano ottenere il titolo di “Allenatore di cultura fisica – Strenght Yoga/Pilates/Calistenico” figura che avrà un ruolo di preparazione e di affiancamento a molti altri sport che attraverso forme di controllo della respirazione e della mente già oggi affiancano la preparazione atletica di molte discipline.

Giuseppe Manzella, presidente regionale A.S.C., apre la conferenza stampa esponendo tutta la sua soddisfazione per la riuscita dell’accordo A.S.C. e F.I.PE. favorito, fortemente voluto e promosso dai presidenti nazionali, accordo stipulato in tempi rapidi e che porta ad un risultato assolutamente innovativo.
Anche il delegato Coni Claudio Pedrazzini, presente alla conferenza stampa in rappresentanza di Oreste Perri del CONI Regionale, che ha favorito e supportato questo accordo, dimostra il proprio apprezzamento per il risultato raggiunto.
L’assessore dello sport e politiche per i giovani di Regione Lombardia, Antonio Rossi, padrone di casa, sottolinea la soddisfazione della Regione e sua personale per il risultato a cui si è giunti, e ripone speranza che il riconoscimento dello Strenght Yoga da parte dello SNaQ CONI come attività sportiva propedeutica alla preparazione degli atleti di varie discipline, apra le porte alla realizzazione di altri accordi come quello odierno.
Il Presidente Nazionale F.I.PE. Antonio Urso, a questo punto presenta l’iniziativa, sottolineando come la F.I.PE. (Federazione Italiana Pesistica) ha ritenuto necessario rispondere alle esigenze segnalate da A.S.C. di chi, da anni opera nel settore di Yoga, pilates, Calistenico, potendo continuare ad essere iscritti al registro CONI, e proseguire l’attività sportiva svolta fino ad oggi, istituendo il nuovo corso di 1° Livello, che assegna la qualifica di “Allenatore di Cultura Fisica con specializzazione in Strenght Yoga/Pilates/Calistenico”, corso nel quale la formazione A.S.C. già svolta ai tecnici di 1° livello verrà integrata con il completamento della formazione erogata da FIPE.

“L’intento di integrare lo yoga nella Federazione F.I.PE. è dovuto all’eccezionalità di tale disciplina, dedita al Wellness, necessaria per integrare l’esperienza delle tecniche di respirazione all’interno delle preparazioni agonistiche” dice Antonio Urso. Questo lavoro consentirà ai tecnici oggi tesserati per l’Ente A.S.C. di proseguire la loro attività sportiva migliorando la propria formazione tecnica.
Naturalmente il lavoro è solo all’inizio, ed è allo studio un meccanismo di una doppia affiliazione che possa consentire di soddisfare le esigenze delle associazioni dell’Ente di Promozione Sportiva A.S.C. non creando duplicazioni di costi, lasciando che, come è necessario, l’Ente di Promozione possa favorire attività amatoriale, tanto necessaria per lo sviluppo dello sport come benessere fisico.

Chiude la conferenza il Presidente Nazionale A.S.C. Luca Stevanato riconfermando che “questa è la strada per esser riconosciuti come associazioni sportive, la strada per una valorizzazione tecnica riconosciuta, attraverso strumenti innovativi e all’avanguardia”.

[email protected]