Weekend di gare per l’Accademia Scherma Gallaratese.
La piccola Alice Macchi è volata ad Avignone per il suo primo trofeo internazionale. Il primo giorno ha affrontato la gara individuale con atleti più grandi di lei e ha sfiorato di un soffio l’ingresso nella top 8 su oltre 60 atleti. Il giorno dopo ha fatto ancora meglio aggiudicandosi la gara a squadre insieme ad una compagine italiana. “Sono molto soddisfatta di lei e con lei – spiega la maestra Costanza Del Bianco -. Ha fatto esperienza ed è stata brava”.

Al Trofeo Bulli e Pupe di Monza, la coppia formata da Andrea Tamborini e Giada Incorvaia (quest’ultima tesserata per Monza) conquista un ottima medaglia di bronzo. Le coppie formate da Tommaso Iovino e Wendy Testa, Rebecca Bonardi e Mattia Colombo (Comense) non riescono invece a salire sul podio e si fermano all’assalto per i 4. Si trattava comunque della loro prima esperienza tra gli open nonostante abbiano ancora l’età dell’Under 14.
Nella categoria bambine/giovanissime Elisabeth Mantovani perde l’assalto per la top 8 lottando e mostrando le
sue capacità. Margherita Aventi compie una bellissima gara e perde solo l’assalto per il podio. Per lei comunque un buon settimo posto finale.
Gaia Scaltritti conquista un bel bronzo che la dà un po’ di fiducia nelle sue capacità. Salvatore Calì conferma il suo stato di forma e si prende anche lui un terzo posto. Salvatore, insomma, è sempre più una tra le certezze dell’ASG.

Nel frattempo, ai Campionati Italiani Assoluti, Elisa Piperno, Lorenzo Bonardi e Wendy Testa sono stati premiati per i risultati dei campionati regionali.