Al via domani, 24 febbraio, la 2^ fase del campionato, la cosiddetta Poule Play Out, per cui gli amaranto del Cassano dovranno battersi. Il primo atto di questa fase sarà al PalaTacca alle 18:30 contro Eppan. Il Cassano HC parte con un bottino di 10 punti, essendosi classificata al quinto posto durante la regular season e perciò prima della serie Play Out. Seguono Merano con 8 punti, Eppan 6, Malo 4, Mezzocorona 2 e Molteno 0.

In questa fase è fondamentale per mister Kolec classificarsi tra il 5° e 8° posto per accedere alla 3^fase, Play-Out Permanenza, insieme alle squadre degli altri gironi.

Per l’avvio di questo nuovo lungo percorso, abbiamo intervistato il Capitano Marco La Mendola. 

È terminata la regular season, forse con un po’ di amarezza per com’è andata rispetto a come sarebbe potuta andare, se ci fosse stata più stabilità in questi mesi. 
“Sicuramente un po’ di amaro in bocca ci è rimasto perché abbiamo buttato via almeno 6 punti fattibili, però sono convinto che sono state anche le partite perse che ci hanno fatto capire dove eravamo e reagire”.

Un Cassano che ha dato emozioni contrastanti: gioia, orgoglio, delusione, fallimento. Ma tutti, penso, abbiano percepito la forza che avete! 
“Sicuramente la regular season ci ha riservato gioie e dolori e forse ad un certo punto abbiamo anche perso consapevolezza dei nostri mezzi. Siamo stati bravi a reagire ed a prendere coscienza di ciò che possiamo fare, tutto questo però solo lavorando duramente abbiamo anche potuto constatare come non possiamo mai permetterci di “abbassare l’asticella”.

C’è ancora molto da fare per rimanere nel massimo campionato, avrete la vostra opportunità per dimostrare quanta stoffa ha questo Cassano. La Poule Play Out prevede il primo match al Tacca contro Eppan. 
“Sì, ora inizia un percorso che, se proseguiremo, sarà molto lungo e stressante. Noi ci stiamo preparando al meglio, passo dopo passo proveremo ad arrivare fino in fondo. La prima partita sarà già una prova molto dura contro una squadra ostica che in casa loro ci mise molto in difficoltà, inoltre hanno integrato un giocatore straniero di livello quindi sarà una battaglia.

In squadra ci sono dei giovanissimi, uno su tutti Thomas Bortoli, un talento che ha avuto l’opportunità di militare già dai 15 anni nella massima serie. Cosa pensi di lui? 
“Beh sicuramente quest anno più che mai i giovani sono numerosi ma questo è il normale percorso di ragazzi  tecnicamente preparati del vivaio cassanese che si meritano di misurarsi ad un livello più alto delle giovanili. Non tutti ovviamente lo meritano, anzi, il rischio è proprio quello che qualcuno si monti la testa,  creda di essere arrivato e molli. Tommy sicuramente è uno di quelli con la testa giusta per fare strada, è un vincente e quest anno si sta mettendo in mostra meritandosi la fiducia di tutto l’ambiente. Pallamanisticamente ha tutto per poter diventare un gran giocatore, deve migliorare un po’ ancora a calcio tennis” – ride. Sono comunque certo che anche altri ragazzi meritevoli riusciranno a mettersi in evidenza in questa fase del campionato.

Parliamo di Coppa Italia, ti ha sorpreso la vittoria di Pressano su Bolzano? 
“Sicuramente Bolzano partiva favorita ed ho visto molto bene anche sia Conversano che Fasano. Nella finale però Pressano ha difeso molto bene e lasciato molti pochi spazi ai terzini Bolzanini. Alla fine, secondo me, Pressano ha meritato la vittoria sicuramente contro ogni pronostico”.

Serie A1 – 2^ fase Poule Play Out – Girone A

24/02/2018 18:15 CASSANO MAGNAGO EPPAN
24/02/2018 19:00 ALPERIA MERANO METALLSIDER MEZZOCORONA
24/02/2018 19:00 MALO MOLTENO

Federica Scutellà
(foto Peo Moroni)