World League – Busto Arsizio sold out per Italia-Georgia

0
13

Meno uno è come dire adesso: Busto Arsizio è pronta a lustrarsi gli occhi dinanzi al Settebello.
Domani sera, con il contorno di uno spettacolo che si preannuncia “all’altezza di una Nazionale”, andrà in scena alle ore 20.15 la sfida di World League tra Italia e Georgia (in diretta anche su Rai Sport 1).
Da un lato i “bronzi di Rio” del CT Sandro Campagna, dall’altro i ragazzi georgiani del commissario tecnico Jovan Popovic, oggi le presentazioni da parte di tutta l’amministrazione comunale bustocca e da parte della BPM Sport Management presso il comune dell’omonimo cittadina.
conferenza stampa_2Primo fra tutti a fare gli onori di casa il sindaco Emanuele Antonelli: “E’ un grosso regalo per il mio compleannoha esordito il primo cittadino che proprio oggi festeggia l’anniversarioe di questo vi ringrazio, ma vi ringrazio ancor di più per l’ennesima iniziativa importante organizzata nella nostra città in un impianto diventato ancora più bello da quando è nelle mani della BPM Sport Management”. Ed aggiunge:A Busto abbiamo dato vita ad una nuova iniziativa dal titolo “Il Bello di Vivere a Busto”, per sottolineare come la nostra città sia altamente vivibile sotto tutti i punti di vista, e perché quest’ennesima kermesse ci mette ulteriormente in mostra”.
A lui fa eco il Vice Sindaco Stefano Ferrario:Grazie a tutti, questi eventi ci valorizzano e valorizzano il nostro ordine del giorno, che vedo lo sport in primo piano; ci crediamo fortemente e lavoriamo per una Busto sempre più Sportiva”.
Dall’amministrazione comunale il passo è breve e diretto verso la BPM Sport Management, società pallanuotistica di A1 che a Busto Arsizio ha portato da un anno e mezzo a questa parte  questo sport che tanto sta piacendo (e coinvolgendo) il territorio: “Ospitare una partita internazionale è innanzitutto un onoreesordisce il presidente della BPM Sergio Tosiil grazie per la FIN e per la FINA è doveroso, ma i grazie sono tanti, a partire dalla città di Busto passando per la direttrice delle Piscina Manara Luisa Mossio, e arrivando a tutti coloro che contribuiranno per uno spettacolo all’altezza domani sera, come Royal Time”. “Io continuo a sostenereprosegue Tosie sempre lo farò, questo sport, perché penso non abbia il compiacimento che merita e perché ci credo fortemente, perché avere qui ospiti un CT come Sandro Campagna e vedere convocati tre dei nostri giocatori (Jelaca nazionale georgiana, Gallo e Gitto nazionale italiana ndr) non può che essere un bellissimo motivo d’orgoglio”.
antonelli-campagnaA proposito di FINA presente anche Gianni Lonzi, delegato, nonché oro olimpico a Roma nel 1960: “Grazie a tutti e complimenti, quest’evento è la dimostrazione di quanto ci stiamo provando a rilanciare la pallanuoto europea collocandola in un contesto mondiale, un territorio come questa sta inoltre dando risposte concrete e dimostrando di credere in questa disciplina”.
Prima dei tre giocatori anche il confronto fra i due coach: da un lato Sandro Campagna, dall’altro Jovan Popovic. Il primo afferma: “Anche io mi associo ai complimenti organizzativi, l’accoglienza a noi riservata è stata eccellente; per quanto riguarda il lato prettamente sportivo stiamo ripartendo dopo Rio, abbiamo intrapreso un nuovo percorso e abbiamo necessità di fare bene sia in questa World League che ai prossimi campionati mondiali per prepararci a Tokyo 2020 dove vogliamo arrivare con una squadra giovane e forte; la calottina azzurra è sempre un valore aggiunto, chi vuole indossarla deve sempre dimostrare di avere fame, l’Italia deve servire anche per aiutare queste città e per allargare l’interesse di questo sport di nicchia a sport di massa, per il resto che dire: l’ultima volta che siamo venuti a Busto Arsizio poi abbiamo vinto il Mondiale nel 2011, che sia di buon auspicio”. “Siamo emozionati nell’affrontare questa corazzataafferma Popovichanno conquistato la medaglia di bronzo a Rio e per questo gli faccio i miei complimenti, per noi è un impegno difficile, siamo molto più inesperti ma vogliamo comunque fare bella figura”.
conferenza stampa settebello_3Emozionati i due “veterani” Nicolò Gitto e Valentino Gallo che con oltre 200 presenze a testa scenderanno nuovamente in acqua per difendere i colori italiani: “C’è tanta attesa, se ne parla da più di un mese di questa partita, noi dobbiamo dimostrare ogni volta di avere voglia di stare in questa Elite”. “Al contrario del mio compagno Gitto, per me è la prima volta che gioco con l’Italia nella stessa piscina in cui gioco con il mio club, è una doppia emozione e anche domani sera tenteremo di fare del nostro meglio”. Infine Jelaca, giocatore “di casa” ma georgiano: “Anche io come Gallo non ho mai giocato nella stessa vasca, sono emozionato anche perché affronteremo quella che secondo me è una delle squadre più forti al mondo, deve essere uno stimolo ulteriore e poi spero che Busto tifi un po’ anche per noi”.
Ma cosa fare in più per mettere in risalto questo sport?La passione e la dedizione sono fondamentali, i risultati non bastano: guardate il basket, 10 mila spettatori anche quando magari sono squadre di bassa classifica, il punto è che a vedere la pallanuoto c’è gente solo quando ci si gioca qualcosa d’importante, forse non facciamo divertire abbastanza, forse non emozioniamo, mentre l’obiettivo comune deve essere di fare il pienone ogni partita”, conferma Campagna e a lui si aggiunge ancora una volta Tosi:Abbiamo la stessa passione, amiamo questo sport , eppure non siamo ancora riusciti a fare squadra, dobbiamo “scopiazzare” dagli altri sport e fare nostre certe soluzioni, i risultati della pallanuoto ci sono e sono sotto gli occhi di tutti”.
Foto di rito, indicazioni aggiuntive e i servizio, dichiarazioni finali, oltre che una buona dose di emozione: Busto Arsizio è pronta a concedere il Sold Out a quella che sta sempre divenendo sempre di più una della sue realtà di punta, la pallanuoto; una pallanuoto che domani sarà addirittura Nazionale.

Mariella Lamonica