Home Pallacanestro Varese Sassari bombarda, Varese resiste, ma perde

Sassari bombarda, Varese resiste, ma perde

0
Sassari bombarda, Varese resiste, ma perde

Varese- Dopo due rinfrancanti successi in Europa, Varese si rituffa nel campionato alla ricerca delle conferme dei passi in avanti visti contro Usak e Radom. Avversario di spessore più elevato sarà la Sassari dell’ex Stipcevic, reduce da cinque vittorie nelle ultime sei gare nonchè miglior difesa della nostra serie A con soli 74,8 punti concessi. Come si può intuire sarà un test che dirà molto dello stato di salute di una OJM che recupera anche Bulleri. Dato statistico: a Masnago Varese non batte Sassari dal novembre 2012. La striscia si allunga coi sardi che bombardano a oltranza il canestro dai 6,75: il 16/31 finale – contro il 12/23 da 2… – pesa tantissimo nell’economia di una gara dove Varese non ha assolutamente demeritato. Anzi, per larghi tratti ha giocato una buona pallacanestro e ha messo in mostra grinta e tanta voglia di lottare. Sensazioni positive, ma alla fine mancano ancora i due punti in classifica.

LA DIRETTA

Primo quarto
Varese sfrutta bene lo spazio vicino a canestro con Eyenga e Anosike: 4-2 al 1′. Attacchi che han la meglio sulle difese e al 3′ Maynor segna dal cuore dell’area il 9-7. Una persa di Eyenga in malo modo lancia Sassari in contropiede con Lacey che sigla il 9-12 del 4′. Bell mostra tutto il suo repertorio: prima tripla piedi a terra, poi penetrazione al ferro e Sassari scappa sul 14-17 grazie a un canestro di Ferrero in penetrazione al 6′. Sacchetti segna ancora dai 6,75 ed è la difesa a non soddisfare coach Caja che chiama time out al 7′ sul 16-22. OJM che rientra, in sostanza, col secondo quintetto che produce dividendi: difesa più aggressiva e 20-22 siglato in contropiede da Kangur all’8′. Sassari riscappa a +5 al 9′, ma Varese è brava a ricucire e con Cavaliero dalla lunetta a -3″ si riporta sul 24-25.

Secondo quarto
Sassari continua a bombardare da 3 (5/8 attuale) e Avramovic risponde sbloccando l’OJM: 27-28 al’11’. Varese gioca passandosi bene la palla e un pregevole assist di Anosike per Kangur vale il 31-30 cui replica subito Lacey dall’arco: 31-33 al 14′. Gli ospiti continuano a martellare dalla linea dei tre punti: bomba di Stipcevic e 7/11 complessivo da 3 con Varese che non molla, però, la gara: 33-38 al 16′. Eyenga cancella dal globo terracqueo Lydeka con una stoppata clamorosa e Johnson completa il tutto concludendo dall’angolo una buona azione corale: tripla e 38 pari al 18′. Varese completa un ottimo parziale di gara prima con uno splendido gioco a due sull’asse Eyenga Kangur – già 10 punti per l’estone – poi con Johnson che scippa un pallone a metà campo e vola a schicciare il 42-40 del 19′.

Terzo quarto
Varese rimane avanti fino al 22′ quando il solito Bell colpisce da fuori: 44-46. Ci pensa Ferrero a sollevare una OJM in ambasce a livello offensivo: tripla dall’angolo per il 47-48 del 23′. Succede un pò di tutto a ritmi vorticosi e senza pause con Eyenga che commette un paio di errorini in difesa e un Maynor che costruisce in attacco, ma poi soffre dietro: 54-52 al 25′. Johnson fa alzare in piedi tutto il PalA2A: tripla aperta a segno dopo una bella transizione bosina per il 57-52 del 26′. Sassari risale a contatto e, nonostante due belle difese di Cavaliero e Kangur, si avvicina sul 61-60 del 39′ con bomba di Savanovic (10/19 da 3 attuale per i sardi). Sorpasso che arriva dalla lunetta con Stipcevic a -22″: 61-62.

Quarto quarto
Sassari inizia come sempre con una bomba di Carter, Varese replica con un assist pregevole di Maynor per Kangur in arrivo dal lato debole: 63-65 al 31′. I sardi continuano a colpire ripetutamente dai 6,75 con Stipcevic prima e D’Ercole poi: 63-71 al 33′ e time out obbligato di Caja. Ci pensa Kangur a dare un pò di energia a Varese con una penetrazione intelligente: 65-71 al 34′, ma ci pensa ancora D’Ercole a mettere un’altra pesantissima tripla. 65-74 al 35′. L’OJM ci prova, e pur a fatica, trova spazi nella difesa sassarese con Eyenga che sigla il 69-74 al 36′. Caja prova la zona al rientro dal time out, ma Sacchetti punisce i nostri sempre dall’arco: 69-77 al 37′. Varese, però, non muore mai: si aggrappa a Eyenga che trova prima la tripla, poi un canestro in entrata attorniato da 3 sardi: 74-77 al 38′. Poi arriva l’instant replay che toglie un punto a Varese sulla menzionata tripla di Eyenga considerata da due e, infine, è Stipcevic a fare malissimo alla sua ex squadra con una bomba dall’angolo allo scadere dei 24″ al 39′: 73-81.

Tabellino
Openjobmetis Varese – Banco di Sardegna Sassari 76-83 (24-25, 42-42, 61-62)
Varese: Johnson 14 (4/7, 2/7), Anosike 9 (4/7), Maynor 6 (2/8), Avramovic 10 (2/4, 2/4), Pelle (0/1), Bulleri ne, Cavaliero 4 (1/3, 0/1), Kangur 16 (8/9), Lo Biondo ne, Canavesi ne, Ferrero 7 (2/2, 1/1), Eyenga 10 (4/5, 0/2). Allenatore: Caja.
Sassari: Bell 13 (2/2, 3/8), Lacey 9 (3/5, 1/3), Devecchi 2 (1/2, 0/1), D’Ercole 6 (2/3 da 3), Sacchetti 10 (0/1, 3/3), Lydeka 5 (2/4), Savanovic 3 (071, 1/3), Carter 9 (3/4 da 3), Stipcevic 21 (2/3, 3/6), Lawal 5 (2/5), Monaldi ne, Ebeling ne. Allenatore: Pasquini.
Arbitri: Lanzarini. Attard, Morelli.

Matteo Gallo

– LE PAGELLE

– LA SALA STAMPA

FOTOGALLERY

– RISULTATI E CLASSIFICHE