Home UYBA Volley Scandicci murata, la UYBA fa festa e riapre i giochi

Scandicci murata, la UYBA fa festa e riapre i giochi

0
Scandicci murata, la UYBA fa festa e riapre i giochi

BUSTO ARSIZIO – Nel Sesto Palayamamay Volley Day di scena due partite di cartello: alle ore 15 il Club Italia CRAI ha perso contro la capolista e campione d’Italia in carica Imoco Volley Conegliano con il punteggio di 3-0; successivamente, alle ore 18, è stato il momento della UYBA che ha conquistato tre punti fondamentali per la corsa verso il quinto posto battendo la Savino Del Bene Scandicci delle tante ex Aneta Havlickova (acclamata più volte dagli AdF e omaggiata alla fine di un mazzo di fiori), Valentina Arrighetti, Floortje Meijners e Lucia Crisanti con il punteggio di 3-1 (25-22, 29-27, 12-25, 25-23). Il risultato pieno consente alle farfalle di portarsi a 28 punti, ad una sola lunghezza da Savino che detiene il quinto posto.
Ora la UYBA è attesa da un impegno di Coppa Cev, prima di prepararsi alla trasferta di domenica prossima a Firenze in casa de Il Bisonte: mercoledì 22 febbraio alle ore 17.30 italiane, infatti, sarà di scena Minsk contro il Minchanka Minsk nella gara di ritorno degli ottavi di finale; a Pisani e socie servono almeno due set per staccare il pass per i quarti. 

La partita è stata molto combattuta e vivace, ma la UYBA ha dimostrato di saper essere più cinica nei momenti clou dei set dove ha piazzato le zampate decisive; due dei tre set vinti dalle padrone di casa hanno il marchio di Pisani, autrice dei due muri finali. Proprio in questo fondamentale le farfalle hanno dimostrato una particolare vena, mettendone a segno 13 (5 Pisani) contro i 6 delle toscane. Anche stasera Martinez ha confermato il suo momento positivo: con 24 punti (3 muri e due ace) e il 45% in attacco è stata premiata come MVP del match. Diouf non è stata da meno (29 punti con il 42%) e pure oggi ha confermato di essere una sicurezza e una vera leader. Dall’altra parte del campo, bene Havlickova (23 punti con il 52%), spina nel fianco delle bustocche, così come Adenizia (14 punti di cui 5 a muro), Loda (ottimo il suo ingresso) e Cruz, cresciuta alla distanza.

I SESTETTI – Le ospiti si presentano con Rondon al palleggio, Havlickova opposto, Arrighetti e Adenizia al centro, Meijners e Cruz in posto quattro e Merlo libero.
La UYBA risponde con Signorile in regia e Diouf opposto, Berti e Pisani al centro, Martinez e Fiorin in banda e Witkowska confermata libero.

 

LA DIRETTA

QUARTO SET – Dopo la boccata d’ossigeno concessa a Signorile e a Martinez, le due sono di nuovo in campo così come dall’altra parte è confermata Loda in posto quattro. Il primo break del set firmato UYBA e precisamente Martinez con un pregevole punto e un esaltante muro su Arrighetti (5-3). Il gap è colmato da Adenizia e Loda (6-6), ma le farfalle ci riprovano grazie al muro di Pisani (8-6), di nuovo pareggiato da due punti di Adenizia (8-8). L’equilibrio si mantiene tale (12-12) con nessuna delle due squadre che riesce a prendere il largo. A provare a spaccare il set è il turno in battuta in salto di Martinez che frutta un ace e il 17-15 di Fiorin. Il +2 delle biancorosse è conservato e il 20-18 arriva su un ottimo muro di Berti su Havlickova; preso il la, Busto trova subito anche il 21-18 su un intelligente mani out di Diouf. Il muro premia ancora la UYBA per il 22-19 firmato proprio in questo fondamentale da Signorile su Cruz. Rondon e Loda fanno capire che Scandicci non si arrende (22-21), ma dall’altra parte Diouf è scatenata e risponde per le rime (23-21). Il 23-23 arriva dopo un punto di Loda e un incrocio di Martinez e Witkowska che si ostacolano a vicenda. La UYBA, tuttavia, non molla (24-23 Diouf) e chiude i conti con il muro di Pisani su Loda per il 25-23.

TERZO SET – Nel terzo set, se Mencarelli conferma il consueto sestetto, Beltrani ripropone Loda su Meijners in posto quattro insieme a Cruz che, a gioco ancora fermo, si vede sventolare un cartellino rosso dall’arbitro per reiterate proteste probabilmente in merito all’ultimo punto del set precedente. La UYBA, dunque, parte già dall’1-0. Il 2-0 è siglato poco dopo da Berti a muro ed è ancora a muro, questa volta con Diouf su Cruz, che le farfalle si portano sul 3-2. Arrighetti, Loda e Havlickova e Cruz ribaltano il punteggio (3-6) e Havlickova mette a terra il pallone del 3-7 che fa chiamare time out a Mencarelli. Scandicci, tuttavia, continua a spingere sull’acceleratore e trova punti importanti con tutte le sue attaccanti (3-8), mentre la UYBA in questo momento fatica ad avere continuità in attacco. Martinez e il successivo muro di Pisani su Loda per il 6-9 danno la scossa, ma non basta perché le toscane scavano un ulteriore buon margine trascinate da Loda e Adenizia, autrice di un muro su Martinez e della fast del 6-13. Sul -10 del 6-16, Mencarelli dà spazio a Cialfi su Signorile e a Vasilantonaki su Martinez. Scandicci non ha tentennamenti (9-19) e prova a riaprire la gara portandosi a casa il terzo set per 12-25.

SECONDO SET – Entrambi gli allenatori confermano i due sestetti di partenza del set precedente. L’avvio del parziale è estremamente equilibrato: sul fronte UYBA si conferma la solita ottima Martinez in attacco, coadiuvata da Diouf, mentre tra le toscane Havlickova continua a martellare (5-5). Sul 9-9 le biancorosse riescono a scavare un break con Martinez che chiude in modo autoritario in pipe uno scambio favoloso e con l’ace di Diouf (11-9). Il margine è subito colmato da Scandicci (11-11) che però va subito sotto di nuovo (14-12) e coach Beltrami chiama time out. La UYBA riesce a confermare il +2 (16-14) ma, dopo che dall’altra parte del campo Scandicci cambia in banda mandando sul taraflex Loda al posto di Meijners, le avversarie risalgono fino al 16-17. Diouf guida la reazione delle biancorosse (19-19) e Fiorin la segue a ruota mettendo a segno l’ace del sorpasso (20-19) confermato subito dopo da Berti per il 21-19. Il muro di Martinez dà il +3 del 23-20 a Busto che però è ripresa sul 24-24 da tre punti importantissimi di Loda, l’ultimo dei quali dopo una ricezione sbagliata delle padrone di casa. Ai vantaggi, il set è conquistato dalla UYBA per 29-27 al termine di un lungo botta e risposta tra Diouf, Martinez, Havlickova e Adenizia.

PRIMO SET – Parte benissimo la UYBA, con la stessa grinta e piglio visti settimana scorsa contro Bergamo: le farfalle difendono molto e vanno giù in attacco. Questo porta rapidamente sul 6-1 firmato Pisani, Diouf, Martinez, Berti e due errori avversari e costringe coach Beltrami a chiamare il primo time out della gara. Al ritorno in campo, sono due le gravi incomprensioni consecutive di Busto sul secondo tocco (6-3) e la successiva murata di Adenizia su Fiorin così come la schiacciata out di Diouf portano pericolosamente vicine le toscane (6-5) che, infatti, pareggiano i conti sul 7-7 e mettono la testa avanti per la prima volta nella serata con Havlickova (7-8). Dopo il punto del 9-10 di Arrighetti, Havlickova va in battuta e il suo turno crea molti problemi alle farfalle che subiscono un ace e il facile punto di Adenizia (9-12) su una ricezione brutta. In men che non si dica, tuttavia, la UYBA risale con Diouf e una scatenata Martinez (13-13). Havlickova per due volte scava un margine di due punti (13-15 e 15-17), sempre recuperato dalle biancorosse (18-18, muro di Martinez su Havlickova) che poi vanno in vantaggio sull’errore di Cruz (19-18). Al rientro dopo il time out chiesto da coach Beltrami, Pisani stampa un bellissimo muro, Martinez non ha pietà dopo una bellissima difesa di Fiorin su Adenizia e Negretti sigla l’ace del 22-18 per la UYBA. La battuta in rete di Havlickova regala il set point a Pisani e compagne che chiudono il set sul 25-22 grazie al muro proprio della capitana su Meijners.

 

Unet Yamamay Busto Arsizio – Savino del Bene Scandicci 3-1 (25-22, 29-27, 12-25, 25-23)
Unet Yamamay Busto Arsizio: Stufi ne, Signorile 1, Cialfi, Spirito ne (L), Fiorin 6, Witkowska (L), Martinez 24, Badini ne, Vasilantonaki 1, Diouf 29, Moneta, Berti 5, Negretti 1, Pisani 6. All. Mencarelli, 2° Musso. Battute errate: 5. Battute vincenti: 5. Muri: 13.
Savino del Bene Scandicci: Casillo ne, Crisanti, Zago ne, Havlickova 23, Ferreira Da Silvia 14, Loda 13, Merlo (L), Cruz 14, Giampietri ne (L), Scacchetti, Arrighetti 8, Meijners 7, Rondon 5. All. Beltrami, 2° Berti. Battute errate: 6. Battute vincenti: 2. Muri: 6.
Arbitri: La Micela – Boris
Spettatori: 3359

 

LEGGI ANCHE:
RISULTATI E CLASSIFICA
I COMMENTI
LE PAGELLE
LA FOTOGALLERY

Laura Paganini