20 C
Comune di Varese
Home Rubriche Collabora con Noi Una SAB Grima Legnano tutto cuore espugna il Sanbapolis di Trento

Una SAB Grima Legnano tutto cuore espugna il Sanbapolis di Trento

0
Una SAB Grima Legnano tutto cuore espugna il Sanbapolis di Trento

Emozioni e spettacolo al Sanbàpolis di Trento, dove una SAB Grima Legnano tutto cuore e carattere vince in rimonta lo scontro diretto con la Delta Informatica Trentino conquistando due punti fondamentali per consolidare il terzo posto nella classifica della Samsung Gear Volley Cup di Serie A2. Partita malissimo con un primo set da dimenticare, la squadra di Pistola riesce a pareggiare i conti nel secondo, ma butta via il terzo commettendo ben 11 errori-punto; quarto e quinto set (8-15) sono però da manuale e permettono alle giallonere di portare a 5 punti il loro vantaggio su Trento, mantenendo al tempo stesso 4 lunghezze su Soverato.

Partita dai due volti per entrambe le squadre: nei primi tre set la SAB Grima soffre molto in ricezione e di conseguenza fatica a trovare le misure anche in attacco, mentre dal quarto in poi sale di livello la seconda linea e anche il muro (11 punti) dà un contributo fondamentale. Il numero degli errori-punto parla chiaro: 21 nei primi tre set, appena 5 nei due successivi. Top scorer è ancora una volta Camilla Mingardi con 28 punti e il 45% in attacco, ma da sottolineare anche le prove di Amanda Coneo (15 punti), di Sara De Lellis, scesa in campo nonostante il dolore alla schiena, e di Fabiola Facchinetti, decisiva con 4 muri-punto di cui due nel tie break. Alla Delta non basta la grande prestazione di Sofia Rebora, autrice di 19 punti con il 62%, 3 ace e 3 muri; Ramona Aricò, malgrado il calo finale, chiude con 17 punti e il 39% in attacco.

La SAB Grima Legnano tornerà in campo domenica 2 aprile contro la capolista Lardini Filottrano; l’incontro si giocherà al PalaYamamay di Busto Arsizio.

 

La cronaca:
La SAB Grima si presenta al Sanbàpolis in formazione tipo: recuperata all’ultimo Sara De Lellis, che dunque è regolarmente in campo in diagonale con Mingardi. Per la Delta Informatica Trentino confermato il sestetto delle ultime gare, con Moncada in regia, Aricò opposto, Fondriest e Rebora al centro, Coppi e Kijakova schiacciatrici e Zardo libero.

Partono bene le giallonere, che si portano avanti prima 0-2 con Grigolo e poi 4-6 con un ace di Mingardi; il turno di battuta di Aricò, che firma tre punti consecutivi, permette però a Trento di ribaltare il risultato sull’11-8 e costringe Pistola al time out. La SAB Grima fatica sia in attacco, sia in difesa (13-10) e subisce altri tre colpi vincenti di Aricò per il 17-11, malgrado il secondo time out richiesto dal coach; Trento piazza altri due ace con Rebora per il 21-13 e chiude senza problemi 25-15 con Fondriest.

La reazione della SAB nel secondo set è guidata da Coneo, Furlan e Facchinetti, che firma il muro dell’1-5; la Delta però accorcia le distanze con Rebora (4-6) e pareggia sul 7-7 con un ace della stessa centrale. Il punto a punto continua (9-9), ma Kijakova e due errori di Grigolo consegnano il break del 13-10 a Trento. Furlan e Mingardi non mollano e ritrovano la parità a quota 13, e la stessa Mingardi trova anche il vantaggio sul 15-16; il lungo testa a testa prosegue (19-18, 20-21) fino al punto del 21-23 messo a segno da Grigolo. Iosi chiama time out, ma al rientro in campo Mingardi firma l’ace del 21-24; Rebora e Coppi annullano i primi due set point, sul terzo risolve il muro vincente di Grigolo per il 23-25.

In avvio di terzo set è ancora protagonista Grigolo per il 2-4, ma le giallonere tornano a soffrire in ricezione e subiscono il 7-5 di Rebora. Mingardi comunque raddrizza subito il risultato (7-8) e Coneo e Bossi confezionano il break dell’8-11, subito però arginato da Trento. Si torna a lottare punto a punto (12-13, 15-14), con scambi lunghissimi e le padrone di casa scatenate in difesa; alla fine sono Coppi e Aricò a trovare la fuga, aiutate da una dubbia invasione fischiata a De Lellis che vale il 20-17. Mingardi lotta fino in fondo (22-20), ma è suo l’errore che consegna il parziale a Trento sul 25-21 dopo il set point conquistato da Kijakova.

La SAB risponde con una fiammata d’orgoglio nel quarto set: Facchinetti firma l’1-4 e Coneo mura Fondriest per il 3-7. Dopo il time out trentino Furlan porta le ospiti a più 5, mentre la Delta deve fare a meno di Moncada per un problema al collo (dentro Bortoli); ancora Coneo e Furlan fanno volare la SAB fino al 4-12. Trento recupera la palleggiatrice titolare sul 5-13, ma le giallonere incrementano il vantaggio con i muri di Mingardi (6-15) e Facchinetti (7-17); Coneo sigilla il vantaggio sul 10-20 e il mani out di Mingardi manda tutti al tie break.

Sull’onda dell’entusiasmo le giallonere approcciano bene anche il tie break, siglando il 2-3 con Mingardi e poi andando in fuga sul 3-6 con un muro di Facchinetti e un ace di Furlan. Coppi accorcia le distanze sul 6-7, ma dopo il cambio di campo ancora Facchinetti a muro e un errore di Fondriest regalano alla SAB Grima il 6-11; Coneo e Mingardi allungano ancora per il 7-13, Aricò spedisce fuori il pallone del match point e Mingardi sigla l’8-15 che vale una preziosissima vittoria esterna.

 

I commenti:
Andrea Pistola (all. SAB Grima Legnano): “All’inizio della partita abbiamo fatto tanta fatica in ricezione e siamo stati contenuti bene in difesa, ma nel prosieguo della gara siamo stati molto più efficaci sia a muro e difesa, sia in attacco. Portare via due punti da questo campo è un grande risultato. Avevo chiesto alle ragazze una prestazione importante non solo per la classifica, ma anche per acquisire l’abitudine a giocare bene le partite decisive: i segnali sono molto incoraggianti”.

Fabiola Facchinetti (SAB Grima Legnano): “Arrivavamo da due sconfitte e avevamo bisogno di venirne fuori, ma al tempo stesso ci aspettavamo una battaglia all’ultimo sangue. Siamo partite ancora sulla falsariga delle ultime partite, poi però ci siamo dimostrate molto più convinte e coraggiose, lasciandoci il timore alle spalle. Una vittoria importantissima per acquistare consapevolezza del nostro valore e del fatto che se giochiamo di squadra possiamo uscire più facilmente dai problemi”.

 

Delta Informatica Trentino-SAB Grima Legnano 2-3 (25-15, 23-25, 25-21, 13-25, 8-15)
Delta Informatica Trentino: Fondriest 11, Aricò 17, Bogatec 1, Kijakova 9, Zardo (L), Moncada 2, Montesi, Antonucci ne, Bortoli, Rebora 19, Coppi 9. All. Iosi.
SAB Grima Legnano: Figini, Paris (L), Furlan 9, Muzi, Mingardi 28, Coneo 15, Grigolo 12, Facchinetti 7, Kosareva ne, Bossi, De Lellis 1, Mazzotti ne. All. Pistola.
Arbitri: Caretti e Cavalieri.
Note: Trentino: battute vincenti 5, battute sbagliate 14, attacco 40%, ricezione 52%-42%, muri 6, errori 29. SAB: battute vincenti 4, battute sbagliate 14, attacco 41%, ricezione 53%-42%, muri 11, errori 26.

SAB Volley – Ufficio Stampa
(foto Riccardo Giuliani per Get Sport Media)